Diablo 2 Resurrected sfrutterà il feedback aptico di PS5, parola di Blizzard

Una recente dichiarazione di Blizzard lascia intendere un dato molto interessante: il remake di Diablo 2, chiamato per l’occasione Diablo 2 Resurrected, farà ampio uso delle caratteristiche del Dualsense, il pad di Playstation 5 dotato del tanto chiacchierato feedback aptico.

Picchiare scheletri col dualsense

Come riportato dal sito web americano UnGeek, Blizzard ha mostrato ad una conferenza stampa chiusa della Blizzcon 2021, i piani per che ha per il supporto del Dualsense all’interno di Diablo 2.
Sembra che la compagnia abbia intenzione di sfruttare in maniera estensiva le caratteristiche specifica del controller di Playstation.

Stiamo ancora lavorando su come vogliamo usare il controller, ma il feedback aptico del dualsense è davvero eccitante. Vogliamo essere sicuri di trarne vantaggio in maniera importante per Diablo 2 Resurrected

Il feedback aptico di PS5 è un sistema di gestione avanzata del rumble, progettato per aumentare l’immersione del giocatore replicando le sensazioni e gli effetti di diverse superfici e oggetti. Per ora il sistema è stato ampiamente usato da Astro’s Playroom, un gioco gratuito sviluppato da Sony stessa come banco di prova per queste caratteristiche del titolo presente in tutte le Playstation 5.

Blizzard, durante la stessa conferenza stampa, ha anche confermato che la remaster aggiungerà una funzione cursore per gli utilizzatori del gamepad.

Nel gioco originale, il teletrasporto dell’incantatrice funziona cliccando dove si vuole a schermo; ovunque si clicchi si finisce utilizzando l’abilità.
Quando usiamo il controller non abbiamo a che fare con un cursore ma cerchiamo di definire delle distanze predefinite presso cui piazzare la skill.
La skill del teletrasporto è un po’ diversa e pertanto ha bisogno di un cursore, attivabile semplicemente tenendo premuto il tasto dell’abilità

Diablo 2 Resurrected è una versione rimasterizzata in 4K del classico eterno di Blizzard, realizzato nel 2000. Il titolo avrà nuovi modelli tridimensionali, cinematifhce rifatte e audio aggiornato.
Il lancio è previsto su PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series e Nintendo Switch nel 2021.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE UnGeek

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Team Rocket

Pokémon: il Team Rocket è pronto a partire alla velocità della luce grazie al cosplay della canadese Kinpatsu

In Hogwarts Legacy si potranno creare personaggi transgender e queer