Volete una versione aggiornata di Rule Of Rose? Rispondete al sondaggio di Onion Games!

    Onion Games non è una compagnia particolarmente conosciuta in occidente.
    La cosa con cui più si è fatta riconoscere nel corso degli ultimi anni è certamente è re-release mondiale su Nintendo Switch di Moon RPG.

    La piccola software house sembra avere qualcos’altro che bolle in pentola: qualcosa di interessante e che è del tutto inaspettato al giorno d’oggi. Parliamo di vecchi giochi dimenticati o quasi, che costano una fortuna e che sono stati davvero poco giocati in italia.

    Vecchi horror disponibili ora

    Forse torneremo a parlare di Moon RPG fra due secondi, ora però dirigiamoci verso quella che è la notizia effettiva della giornata: la compagnia nipponica ha lanciato un sondaggio per chiedere alla sua utenza quali tra i titoli rilasciati precedentemente vorrebbero rivedere sugli scaffali fisici e digitali

    Nell’ultimo anno abbiamo condotto un sondaggio per conoscere meglio i nostri fan. Ora, per il 2021, ci piacerebbe sentire i vostri pensieri e le vostre opinioni su ciò che vorreste che Onion Games rilasciasse prossimamente, specialmente se guardiamo alla lineup di gioco precedente alla creazione di Onion. Il porting dei giochi più vecchi è sempre una grande sfida per noi, e non possiamo garantire al 100% che una di queste opzioni possa accadere. Ma, anche se un port ha solo l’1% di possibilità di realizzarsi, il vostro voto potrebbe essere un grande passo per realizzare quel sogno!

    Che titoli ci sono nel passato di Onion?
    Qui arriva la parte interessante: Onion Games ha dichiarato di poter riprendere in mano due titoli piuttosto interessanti del passato videoludico nipponico: il misconosciuto ChuLip e il tanto chiacchierato Rule Of Rose.

    Se il primo è un ibrido tra un videogioco di ruolo ed un bizzarro simulatore di sentimenti, in pieno stile Love-de-lic, il secondo è un survival horror che da noi in Italia finì addirittura sui giornali per la violenza visiva. Lo scarso numero di copie in cui è stato stampato e la rimozione anticipata dagli scaffali hanno trasformato la copia PS2 italiana di Rule Of Rose in un vero e proprio pezzo da collezione da svariate centinaia di euro

    Le motivazioni dietro la scelta di questo titolo non sono del tutto chiare: scandagliando un po’ su MobyGames abbiamo scoperto che uno director ed uno sceneggiatore di Rule Of Rose hanno lavorato a Black Bird, uno degli ultimissimi videogiochi di Onion Games ma nulla più.

    In ogni caso il sondaggio si trova a questo link e durerà sette giorni a partire da oggi.