Avete mai visto un laptop con 7 schermi? Noi si e costa “solo” ventimila euro

notebook sette schermi

Il mondo è pieno di gente matta davvero, di quella per cui gli ospedali psichiatrici potrebbero non bastare. A volte i matti si raggruppano e mettono su delle aziende pazze come loro.

Oggi parliamo di Expansescape, una startup inglese che risponde alle categorizzazioni di cui sopra e le applica al mondo dell’informatica.

Dodici chili e ventimila euro

Loro è infatti l’idea dell’Aurora A7 Prototype, un computer portatile dal modico costo di 20.700 dollari (tasse d’importazione escluse) che possiede una caratteristica incredibile pazza: ha ben sette schermi a sua disposizione.

Ora parliamoci chiaro: non è la prima volta che un notebook abbia più di uno schermo: alcuni modelli commerciali molto costosi di brand come Asus o MSI possiedono una coppia di schermi mentre Razer tempo fa tirò fuori Project Valerie, un prototipo di laptop a tre schermi basato sul suo Blade Pro, protagonista di una storia molto triste fatta di rapine e sparizioni.

Nel corso degli ultimi mesi il prezzo del laptop è lievitato in maniera vertiginosa, questo a causa della progressiva carenza di componenti come anche colpa delle nuove politiche di confine che l’inghilterra ha adottato dopo il disastro della brexit. A detta della startup la domanda per prodotti del genere sarà anche ancora alta per un po’, quindi non c’è cosa di cui preoccuparsi.

Ora onestamente non sappiamo che è che vuole acquistare un laptop dal peso di dodici chili (è letteralmente un monolite) con sette schermi per più di un anno di stipendio medio italiano ma se questi prodotti esistono, plausibilmente, un motivo c’è.

Ora arriviamo alla ciccia: le componenti.
Già da qualche giorno gira la notizia su internet delle componenti di questo bestione: la parte divertente è che erano tutte sbagliate perché Expansescape le ha rettificate recentissimamente.

Aurora A7, per ventimila euro, offrirà le seguenti cose: processore AMD Ryzen 5950x, Nvidia RTX 3070, 128 GB di RAM e 8 TB di archiviazione NVMe. Abbastanza per Crysis, abbastanza per Cyberpunk, abbastanza per tutto. Un bel power up rispetto alle precedenti specifiche date dalla stampa, che vedevano una CPU Intel Core i9-9900K, 64GB di memoria DDR4-2666, una GPU Nvidia GeForce GTX 1060, e un set di possibili strumenti per lo storage che andavano dagli hard disk da due tera a slot per SSD di ogni forma e dimensione.

Se avete qualche risparmio da parte questa potrebbe essere l’idea più sbagliata al mondo in cui investirli ma, se così comunque dovesse andare, vi giuriamo che capiamo la scelta.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

dizzykitten quanto guadagna - copertina

Da infermiera a streamer: i guadagni pazzi di DizzyKitten

WOLOLO! Qualcuno ha trasformato Age of Empires in un Set LEGO