HOME » news

Quanto guadagna Dakotaz? Già a 34 anni percepisce uno stipendio a cinque cifre.

dakotaz streamer

Dakotaz è una personalità molto famosa nel mondo dei videogiochi, essendo uno streamer twitch statunitense ed uno enorme tra gli youtuber che trattano questo genere di contenuti.

Lo sapete che Dakotaz potrebbe comprarsi diverse supercar e avere anche le risorse per mantenerle senza tropi problemi? Questo perché dal 2013 ad oggi lo streamer ha accumulato oltre 2.5 milioni di dollari grazie ai proventi del suo lavoro. Come ha fatto a guadagnare simili cifre?

Il canale Youtube di Dakotaz ha quasi tre milioni di iscritti e, al giorno d’oggi, ha accumulato quasi trecento milioni di visualizzazioni. Ogni suo video viaggia su decine di migliaia di views, con video incredibilmente popolari che superano i milioni di visualizzazioni. Secondo le stime Dakotaz dovrebbe generare soltanto dalla pubblicità in mezzo ai video circa cinquecento dollari al giorno, il tutto per ben cento ottantamila dollari all’anno.

dakotaz youtube

C’è anche un programma noto come Google Preferred dove le aziende più abbienti possono indirizzare gli annunci sul 5% dei contenuti più popolari. Le tariffe degli annunci qui sono più alte del normale e portano a guadagni importanti, inferiori a quelli che ottengono dagli spettatori di YouTube Red.

YouTube Red è un servizio in abbonamento con cui gli utenti possono guardare contenuti esclusivi senza doversi sorbire le pubblicità. Gli abbonati a YouTube Red pagano il creatore di contenuti in base al tempo di visione dei loro video. Su Twitch il discorso è ben diverso, fortunatamente per lui.

Dakotaz ha oltre 3,8 milioni di follower su Twitch e ha accumulato oltre 120 milioni di visualizzazioni finora. Ottiene una media di 8.000 spettatori per ogni stream ed è riuscito anche ad avere picchi di 56.000 spettatori. Gli introiti del mondo dello streaming provengono da fonti molteplici: entrate pubblicitarie, abbonamenti, donazioni, twitch bits e chi più ne ha più ne metto.

Facendo due conti sappiamo che Dakotaz ha dalla sua circa 6.000 abbonati, questi danno valgono un minimo di 2.5 dollari mensili, per uno stipendio mensile minimo di quindicimila dollari, non una cifra esageramente enorme in America ma sono cifre che il 90% degli italiani si sognano.

Leggi anche: Fortnite | Recensione (PC)

A tutti questi soldi si dovrebbero aggiungere poi gli eventuali ricavi relativi alle sponsorizzazioni e alle collaborazioni tra i brand e lo streamer di turno; le cifre in questo caso diventano davvero tante nebulose perché la maggioranza dei contratti non contiene informazioni di pubblico dominio.

Quello che possiamo dire è molto semplice: DakotaZ è piuttosto avanti con l’età rispetto alla sua compagine ma ha già guadagnato più di quanto avrebbe fatto con un lavoro normale.

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

yakuza spin off in occidente

Yakuza: gli spin-off Ishin e Kenzan arrivano in Occidente?

PlayStation 5 | Il nuovo VR sarà innovativo come il DualSense