Watch Dogs Legion, il codice sorgente è trapelato in rete

Pesa circa 560 GB

Lo scorso mese di ottobre 2020, la banda ransomware “Egregor” aveva fatto trapelare in rete i dati che aveva ottenuto illegalmente dalle reti interne di Crytek e Ubisoft. Sfortunatamente sembra che gli hacker abbiano avuto accesso anche all’ultima uscita del colosso francese, stiamo parlando di Watch Dogs Legion (qui la nostra recensione della versione PS4), il cui codice sorgente – dal peso di circa 560 GB – è già disponibile per il download su vari tracker privati.

Anche la stessa Crytek si è trovata ad affrontare l’incresciosa situazione con il gruppo Egregor che aveva praticamente svelato tutti i prossimi progetti dell’azienda: Crysis Next, Crysis VR e un nuovo gioco Ryse, così come le rimasterizzazioni di Crysis 2 e Crysis 3.

Tornando a parlare di Watch Dogs Legion, cosa può aspettarsi il giocatore medio di PC dal codice sorgente? Per cominciare, tante mod. Accedendo al codice, i modder possono trovare un sistema per abilitare le mod all’intero del gioco. Non solo, i modder potrebbero eventualmente ottimizzare ulteriormente il gioco.

Inoltre, i gruppi di cracking possono anche trovare un modo per violare le misure antipirateria del gioco. Finora non ci sono state crack per il titolo e non possiamo davvero dire se Watch Dogs Legion utilizza la tecnologia anti-manomissione Denuvo. Per quello che vale, il suo file eseguibile ha una dimensione di soli 138 KB, quindi potrebbe non utilizzare Denuvo.

D’altra parte, il gioco ha alcune DLL di dimensioni superiori a 600 MB, quindi forse questa è una nuova versione di Denuvo? In ogni caso, i gruppi di cracking dovrebbero essere in grado di rimuovere completamente le protezioni antipirateria. Pertanto, sarà interessante vedere se una versione priva di DRM funziona più velocemente della versione protetta. Dopotutto, Watch Dogs Legion ha requisiti incredibilmente alti sul PC.

Detto ciò, inutile dire che non appoggiamo quanto fatto dal gruppo Egregor e non renderemo disponibili i collegamenti al codice sorgente del gioco. Più che altro ci spiace per Ubisoft che a meno di una settimana dall’uscita del gioco si è già ritrovata il gioco violato dagli hacker.

Vi ricordiamo che Watch Dogs Legion è disponibile ora per PC e console current gen e arriverà anche su Xbox Series X, Series S e PS5.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
DualSense, PlayStation 5 DualSense, PlayStation 5 DualSense dall'interno, DualSense grilletti adattivi

DualSense: un video svela i suoi segreti

Occhiali Nowave la recensione

Occhiali Nowave, la recensione: giocare per tante ore non è più un problema