HOME » news

Level-5 TGS 2020 Special Meeting, recap dell’evento

Oggi si è tenuto lo showcase di Level-5, uno degli eventi più lunghi del TGS di quest’anno. Vediamo quali novità sono emerse dalle quasi due ore di diretta.

L’evento è consistito di tre sezioni: la prima riguardante gli ultimi aggiornamenti per Megaton Musashi, action RPG con robottoni annunciato per la prima volta nel lontanissimo 2016 e in sviluppo per console; la seconda dedicata agli aggiornamenti per Y School Heroes: Bustlin’ School Life, spin-off mobile della serie RPG Yo-kai Watch Jam; l’ultima incentrata sul first look a Ni No Kuni: Cross Worlds, l’MMO mobile ambientato nell’universo di Ni No Kuni. Tanta carne al fuoco insomma: iniziamo!

programma del Level-5 TGS 2020 Special Meeting

Megaton Musashi

A parlare del titolo è stato il CEO di Level-5 e producer del gioco, Akihiro Hino, nonché il director Toshihiko Kuriaki. Innazitutto si è fatta chiarezza sul tipo di gioco: Megaton Musashi è un action-RPG multiplayer collaborativo online, e dopo anni di sviluppo finalmente lo studio si dichiara vicino al completamento del progetto. Un teaser trailer ha fornito qualche coordinata narrativa: siamo di fronte ad una classica invasione aliena sul pianeta Terra, nell’anno 2118. Il pianeta è stato quasi raso al suolo, gli umani si sono rifugiati in strutture sotterranee e col tempo sembrano aver perso memoria degli eventi accaduti, abituatisi al loro nuovo stile di vita. In questo contesto i protagonisti del gioco sono 5 studenti di una scuola che dovranno far luce sul mistero e dar vita alla resistenza, tramite l’immancabile uso dei Megaton: questi ultimi sono grandi robot da combattimento – uno per personaggio – la cui personalizzazione sarà una delle meccaniche di gioco principali, in pieno stile Front Mission.

Ci saranno vari tipi di armi, da fuoco e melee, a una o due mani, e abilità di combattimento che si sbloccheranno col progredire del gioco, tutto combinabile in numerosissime configurazioni scelte dal giocatore. Le battaglie si svolgeranno su mappe di grandezza variabile in cui muoverci ed attaccare gli avversari in tempo reale collaborando con i giocatori alleati, con una classica visuale in terza persona posteriore.

Come prassi tipicamente giapponese, lo studio ha intenzione di creare un franchise attorno al titolo che abbracci vari media: il primo sforzo in questo senso sarà la pubblicazione di una serie anime nel corso dell’estate 2021. Per quanto riguarda il gioco, invece, non è stata diramata una data di uscita; si sa però che il titolo è in sviluppo per PS4 e Switch, dunque non più per piattaforme mobile, come inizialmente pianificato. Speriamo i tanti anni di sviluppo siano sintomo di perfezionismo e non di incertezza sulla strada da prendere.

Y School Heroes: Bustlin’ School Life

Vediamo in cosa consiste questo gioco dal titolo fin troppo arzigogolato: Y School è in sostanza un’accademia per aspiranti supereroi, incaricati di difendere il pianeta dagli attacchi degli Yokai (demoni del folklore giapponese). Il gioco si configura come un RPG dallo stile cartoonesco e un po’ deformed, in cui esploreremo mappe di gioco isometriche in cui svolgere varie attività, come ad esempio familiarizzare con gli altri studenti (ce ne sono svariate centinaia), oltre che, ovviamente, combattere i demoni con dinamiche action in tempo reale, con un party di 4 personaggi. Sembrano inoltre esserci dinamiche simulative di vita studentesca, in cui partecipare a lezioni e bighellonare con gli amici.

Il gioco promette una progressione quasi infinita, con aggiornamenti costanti circa le missioni da compiere. Non è chiaro se con ciò si intenda la promessa di aggiornamenti originali cadenzati, o la semplice presenza di missioni generate in-game; speriamo non sia questo il caso, dato che farebbe probabilmente precipitare il titolo nel calderone gacha: sono infatti presenti micro-transazioni per l’acquisto di power-ups e collezionabili vari. A tal proposito l’annuncio specifico di questo showcase riguarda la pubblicazione del primo aggiornamento gratuito del gioco, in arrivo il 30 settembre su Switch, che aggiungerà la modalità multigiocatore ed offrirà nuovi dungeons da esplorare e nemici da affrontare. Il gioco arriverà anche su PS4, ma non è stata ancora annunciata la data di pubblicazione.

Ni No Kuni: Cross Worlds

Ni No Kuni: Cross Worlds

Sono state diramate alcune informazioni circa l’MMO mobile di Ni No Kuni, compreso un primo video che mostra il consueto art design sopraffino, introducendoci ai personaggi e alle ambientazioni che incontreremo nel corso del gioco. Il desing delle animazioni è ancora una volta affidato allo Studio Ghibli, così come le musiche sono sempre composte da Joe Hisaishi. Level-5 ha anche pubblicato un video speciale di introduzione al nuovo titolo, sviscerandone tutte le caratteristiche principali. Ve lo proponiamo qui sotto, avvisandovi che dura oltre tre quarti d’ora.

La storia del gioco è completamente originale: nel nostro mondo, un ragazzo si sottopone al beta-testing di un esperimento immersivo di VR, entrando nel mondo di Ni No Kuni. Le cose però non vanno come previsto ed il ragazzo si trova precipitato nel mezzo di una furiosa battaglia dalla quale riesce a scampare grazie all’aiuto della regina Sia e quello che sembra essere un furioso “Totoro da combattimento”, assieme ai quali inizierà una lunga serie di avventure. Una delle meccaniche principali del gioco è l’edificazione dei Kingdoms, agglomerati di borghi e castelli fortificati che potremo costruire ed espandere, personalizzandoli a piacimento. Ovviamente i nostri Kingdoms saranno visitabili da altri giocatori e viceversa. Le dinamiche multiplayer consisteranno anche in una serie di minigiochi e sfide tutti da scoprire (a quanto pare, dal contare le pecore al giocare a calcio). nel gioco inoltre saranno introdotti molti nuovi Famigli da combattere e collezionare. Essi ci aiuteranno in battaglia o potranno avere altre funzioni, ad esempio essere usati come cavalcature per attraversare più velocemente porzioni della mappa di gioco.

Ni No Kuni: Cross Worlds, nuovi Famigli

Dando una scorsa alla varietà delle ambientazioni proposte ed alla loro estetica, si può supporre che Ni No Kuni: Cross Worlds abbia le carte in regola per essere una delle più belle esperienze ludiche su mobile, dal punto di vista visivo. Per quanto riguarda le dinamiche legate ai personaggi giocabili invece, essi saranno divisi in 5 classi, tra cui il giocatore potrà scegliere la propria preferita: engineer, destroyer, swordsman, witch, rogue, offrendo quindi una buona varietà tra assetti fisici e magici. Durante l’esplorazione delle mappe, saranno consentite alcune azioni dinamiche, come ad esempio lanciare dell’esplosivo contro elle macerie per liberare dei percorsi bloccati. Ad un primo sguardo, tuttavia, l’interazione ambientale sembra tutto sommato limitata a pochi elementi chiave.

Tante informazioni dunque, tranne la più attesa: ancora nessuna data di uscita precisa per il titolo, atteso sul mercato giapponese entro l’anno. Di conseguenza, non possiamo aspettarci una release occidentale prima del 2021. Restate con noi per futuri aggiornamenti in merito.

Disgaea 6, mostrati oltre 20 minuti di gameplay

Elaborazione del lutto: superare la fine di una cronaca di Gioco di Ruolo