No Man’s Sky Origins, una valanga di nuovi contenuti per il titolo di Hello Games

L’aggiornamento Origins per No Man’s Sky è disponibile da poche ore e introduce nuovi pianeti, biomi, creature, aggiornamenti multi-tool, nuove condizioni di illuminazione e molto altro ancora.

Il titolo di Hello Games doveva essere fra i più rivoluzionari degli ultimi decenni. Purtroppo, così non è stato (o meglio lo è stato ma soltanto in parte), tanto da ricevere numerose critiche da addetti del settore e pubblico. Negli anni, il gioco è stato più volte aggiornato, ricevendo una valanga di nuovi contenuti che lo hanno drasticamente cambiato (in meglio, sia chiaro). Origins è soltanto l’ultimo aggiornamento di No Man’s Sky e ha introdotto, come si può vedere dal video pubblicato dallo sviluppatore, tutta una serie di migliorie:

Fra le principali, poi cercheremo di elencarvele nel dettaglio: sono stati aggiornati i comportamenti delle creature, ora la fauna atterra e prende il volo, e enormi vermi alieni della sabbia sbucano improvvisamente dal terreno. Nuove strane piante entrano a far parte della flora che può cambiare dal giorno alla notte. Ci saranno incendi, tempeste di fulmini e condizioni meteo ancora più estreme.

Anche l’esplorazione spaziale è stata migliorata grazie a nuovi e interessanti sistemi di galassie, un’interfaccia revisionata e menu più vivaci e dallo stile completamente nuovo, teletrasporti migliorati, una modalità foto rinnovata e oggetti e creazioni inedite.

Tutte le novità di Origins sono disponibili sul sito web ufficiale di No Man’s Sky.

Note sulla patch 3.0 di No Man’s Sky:

Immagini atmosferiche

Effetti visivi planetari

  • Nuovi sistemi planetari e galassie.
  • I pianeti ora possono generare un terreno molto più vario, comprese montagne quattro volte più grandi.
  • La generazione del terreno per i pianeti esistenti non è stata influenzata e le basi dei giocatori non sono state ripristinate.
  • Il rendering del terreno planetario è stato notevolmente migliorato.
  • La diversità dei colori planetari è stata notevolmente aumentata.
  • La varietà dell’illuminazione planetaria è stata aumentata.
  • Un gran numero di nuove piante, rocce e altri oggetti sono stati aggiunti a ciascun tipo di pianeta, raddoppiando la diversità disponibile.
  • Inoltre, i pianeti bruciati hanno la possibilità di diventare vulcanicamente attivi.
  • I pianeti rigogliosi hanno anche la possibilità di diventare paludosi.
  • Ogni pianeta ha una piccola possibilità di essere infestato da bizzarre escrescenze aliene.
  • I giocatori su PC con una qualità visiva planetaria impostata su “Ultra” vedranno l’erba e altri oggetti decorativi riprodotti a distanze maggiori.

Immagini atmosferiche

  • Lo schema delle nuvole visto su un pianeta dallo spazio ora corrisponde alle condizioni ambientali del pianeta.
  • Durante i temporali, la copertura nuvolosa aumenta e porta il cielo ad oscurarsi completamente.
  • I livelli di copertura nuvolosa sono ora generati proceduralmente e variano da pianeta a pianeta.
  • I livelli di copertura nuvolosa ora variano nel tempo.

Immagini del sistema stellare

  • Ulteriori stelle sono state aggiunte all’universo.
  • Alcuni sistemi ora hanno stelle binarie.
  • C’è una rara possibilità che un sistema abbia stelle ternarie.

Fauna planetaria

  • Un gran numero di nuove creature altamente esotiche è stato aggiunto all’universo.
  • Alcuni sistemi inesplorati possono contenere pianeti popolati da rare forme di vita cibernetiche.
  • La diversità degli insetti e della vita in volo è stata aumentata.
  • Il comportamento e le animazioni per le creature volanti sono stati notevolmente migliorati.
  • Le creature che volano e nuotano ora possono raggrupparsi insieme.
  • Sono stati aggiunti nuovi prodotti da cucina, che riflettono la gamma di nuove carni e altri ingredienti raccolti in modo sostenibile resi possibili dall’esistenza di nuovi tipi di creature.

Tempo planetario

  • Sono stati aggiunti nuovi eventi meteorologici e altri eventi atmosferici.
  • I pianeti possono essere colpiti da stelle cadenti e piogge di meteoriti. Le piogge meteoriche lontane sono bellissime, ma si consiglia di evitare di stare sul luogo dell’impatto.
  • I fulmini possono ora colpire il suolo (e il giocatore) durante i temporali.
  • Ora c’è una rara possibilità che possano formarsi dei tornado durante una tempesta.
  • Alcuni mondi a temperature estreme possono portare a tempeste di fuoco, in cui la superficie stessa del pianeta può essere infuocata.
  • I pianeti anomali possono ora essere caratterizzati da strani eventi gravitazionali.
  • Durante le tempeste, l’Exosuit può ora sfruttare le condizioni estreme: le temperature alte possono essere utilizzate per migliorare l’efficienza del jetpack; temperature basse impediscono il surriscaldamento dei minerali; l’alta radioattività aumenta la resa mineraria; gas tossici densi possono essere ricircolati per una maggiore resistenza.

Edifici planetari

  • I pianeti precedentemente vuoti ora hanno una serie di edifici abbandonati e / o antichi.
  • Nuovi colossali archivi planetari sono stati aggiunti alla generazione degli edifici
  • Gli archivi contengono i documenti storici e letterari di Gek, Korvax e Vy’keen.
  • Gli archivi ospitano anche un gran numero di NPC e negozi.
  • Gli archivi contengono stazioni di mappatura che rivelano la presenza di antiche rovine vicine.
  • Preziosi manufatti antichi possono essere scambiati presso l’archivio. Il manufatto presentato verrà scambiato con un oggetto diverso e questo scambio culturale sarà ricompensato con uno status.

Vermi spaziali

  • Vermoni della sabbia colossali.

Commercianti

  • Le navi mercantili ora atterrano occasionalmente sulla superficie del pianeta.
  • Questi commercianti vendono una vasta gamma di beni esotici, compresi i moduli di aggiornamento del mercato nero.

Interfaccia di gioco

  • L’interfaccia del gioco ha subito una revisione visiva totale, incluso il flusso di avvio, tutti i menu e le schermate di gioco e il visore di analisi.
  • L’interfaccia utente della stazione spaziale e del teletrasporto della base planetaria ora corrisponde all’interfaccia utilizzata nell’Anomalia Spaziale.
  • L’interfaccia del teletrasporto ora mostra in modo più coerente gli screenshot della base di destinazione.
  • L’interfaccia del teletrasporto ora mostra le informazioni sul sistema o sul pianeta verso cui si è diretti, come il tempo o l’economia del sistema.
  • La pagina Scoperte ora mostra ulteriori informazioni su dove trovare le creature. Ad esempio, sono ora elencate le informazioni sulla posizione e gli orari attivi della giornata.
  • La pagina Scoperte ora consente il filtraggio dei sistemi stellari in base agli abitanti o alla classe solare.
  • I sistemi possono ora essere nascosti dall’elenco dei sistemi rilevati.
  • La visualizzazione del sistema / pianeta della pagina Scoperte ora mostra informazioni più accurate sulle basi dei giocatori.
  • Una guida informativa locale è stata aggiunta al registro della missione. Questa guida mostra informazioni dettagliate sull’attuale pianeta o sistema stellare, oltre a monitorare i progressi delle scoperte.
  • Gli indicatori di base planetaria ora mostrano il nome della base.
  • Risolti diversi problemi visivi con la visualizzazione delle informazioni sulla mappa galattica.
  • Il numero di articoli in una pila di inventario è ora visualizzato nell’intestazione popup.
  • È stata aggiunta una lettura della profondità all’HUD del giocatore sott’acqua.

Modalità foto

  • Sono stati aggiunti nuovi filtri per la modalità foto.
  • I controlli della modalità foto su nebbia e densità di nuvole sono stati risolti e migliorati.
  • Il controllo della modalità foto sul FOV è stato corretto e migliorato.
  • Il controllo della profondità di campo in modalità foto è stato migliorato, con controlli separati per profondità focale e distanza.
  • La modalità foto ora cattura accuratamente le condizioni tempestose.
  • Le missioni fotografiche della bacheca delle missioni ora offrono maggiore assistenza per individuare un pianeta appropriato per scattare una foto.

Creazione e oggetti

  • Un certo numero di prodotti meno usati sono stati rimossi dal gioco.
  • Un numero di nuovi prodotti di creazione è stato aggiunto per sostituirli.
  • Il numero di prodotti speciali per la sopravvivenza è stato ridotto. La dimensione dello spazio per i restanti prodotti di sopravvivenza è stato aumentato.
  • La dimensione dell spazio per il Vetro è stata aumentata.
  • Una serie di nuovi oggetti sepolti è stata aggiunta ai pianeti. Questi possono essere trovati ed elaborati per rivelare una gamma di nuovi oggetti esotici interessanti.

Aggiornamenti Multi-Tool

  • I Multi-Tool ora possono essere aggiornati presso il mercante di tecnologia Multi-Tool a bordo della maggior parte delle stazioni spaziali.
  • È possibile aggiungere nuovi slot di inventario, fino a una dimensione massima per la classe corrente. Questi slot costano un gran numero di unità.
  • La classe Multi-Tool può anche essere aggiornata per una quantità significativa di naniti.
  • Gli slot di espansione Multi-Tool consentono l’aggiunta gratuita di uno slot di inventario. Sarà possibile trovare questi circuiti di aggiornamento mentre si esplorano i pianeti.

Interferenza del portale

  • L’interfaccia per i portali convenzionali è stata rimossa. I giocatori possono esplorare liberamente.
  • Dopo aver attraversato un portale, il portale di ritorno rimarrà attivo fino a quando non lascerete il pianeta. Il sistema precedente viene aggiunto all’elenco delle destinazioni disponibili sul teletrasporto della stazione spaziale.

Altre correzioni

  • Migliorata la manovrabilità della telecamera in terza persona sui pendii, per evitare che la telecamera si blocchi nell’erba.
  • Tremolio della telecamera ridotto in terza persona.
  • Le economie commerciali sono state riequilibrate in modo che l’economia sarà meno colpita dalla vendita di massa di articoli non specialistici.
  • I mercantili dei giocatori ora forniscono energia automaticamente a tutte le parti della base posizionate a bordo.
  • Risolto il problema per cui il bonus della velocità di estrazione non aumentava effettivamente la velocità del laser di estrazione.
  • Aggiunti rendimenti decrescenti agli estrattori di risorse, in modo che dopo aver costruito un gran numero di estrattori in un unico punto, la quantità estratta da ogni nuovo estrattore sia leggermente inferiore.
  • Risolto un problema che impediva la rimozione dei segnalini posizionati sui mercantili precipitati.
  • Risolti diversi problemi con le parti di costruzione della base che non sembravano corrette se viste a distanza.
  • Risolto un problema che impediva la rivendicazione di alcune astronavi abbandonate, anche se non c’erano NPC in esse.
  • Risolto il problema che causava l’incorporazione delle creature morte nel terreno.
  • Risolto un problema che faceva apparire eccessivamente luminosi gli oggetti di scena sott’acqua.
  • Risolto un problema che faceva sì che l’effetto dell’impatto del laser minerario rimanesse attivo per sempre.
  • Risolto un problema che impediva l’avvio corretto di alcune missioni basate sul tempo.
  • Risolto un blocco delle missioni che poteva verificarsi quando si riceveva contemporaneamente un prodotto e una ricetta tecnologica.
  • Risolti diversi errori di interfaccia che potevano verificarsi durante il processo di aggiornamento di un inventario.
  • Risolto un problema che causava la comparsa di un avviso di trasferimento dell’inventario in momenti inappropriati.
  • Risolto un problema che poteva causare il mancato posizionamento corretto degli indicatori di missione quando il giocatore si trovava in un sistema abbandonato.
  • Risolti diversi problemi che potevano far sì che le missioni Nexus contrassegnassero il sistema sbagliato.
  • Risolto un problema con il testo che poteva verificarsi quando si lasciava un negozio di tecnologia.
  • Risolto un problema per cui i piloti NPC non avevano il loro nome sopra la loro casella vocale.
  • Risolto il problema per cui le missioni di esplorazione del Nexus inviavano i giocatori su pianeti senza molte creature.
  • Risolto un problema che causava l’errata descrizione della rarità delle creature nel menu Scoperte.
  • Risolto un problema che causava l’errata descrizione della flora e della fauna di un pianeta, ad esempio dicendo che c’era fauna abbondante quando non c’era.
  • I pianeti non saranno più etichettati come “paradiso” se hanno condizioni ambientali ostili
Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
The Game Awards, Game Awards premio accessibilità, Game Awards Innovation in Accessibility

Da quest’anno i Game Awards premieranno “i giochi più accessibili”

Disgaea 6, prime immagini e informazioni sul gioco