HOME » news

Left 4 Dead versione alieni: spuntati i leak sul titolo mai pubblicato

Quello che sarebbe dovuto essere il successore dello “storico” zombie-game in coop, Left 4 Dead, Invaders, è apparso in rete tramite vari leak.

Unforgotten Games ha pubblicato, questo pomeriggio, un video che raccoglie vari documenti relativi al gioco, che avrebbe dovuto raccontare la storia di una temibile invasione aliena nel Regno Unito. Il gioco, ormai accantonato, lascia qualche traccia di sé nelle opere d’arte di Anthony Sixto, che ha lavorato a vari bozzetti. L’idea era che questi alieni sarebbero spuntati direttamente dall’Oceano Atlantico e che, per respingerli, avrebbero partecipato alla lotta persone da tutti i ceti sociali. Un cast corale cooperativo, craftando e potenziando armi “di fortuna”.

Secondo ciò che è stato racimolato da Unforgotten Games, la software house Turtle Rock avrebbe iniziato a lavorare ad Invaders subito dopo il rilascio di Evolve sul mercato, nel 2015.

Originariamente pensato per essere ospitato sulle console attuali e PC, Invaders sarebbe stato – trama alla mano – un’opera vagamente da B-movie, in cui, prese le sembianze di un pescatore di granchi o uno skinhead, avremmo dovuto respingere dalla nebbiosa Gran Bretagna orde di strani alieni. Eroi improvvisati e il Regno Unito in ginocchio non fanno che riportare alla mente un videogioco simile – pubblicato su esclusiva temporanea su Wii U – malgrado l’assenza di una componente coop, Zombi, survival che non ha goduto il tanto successo sperato, ambientato proprio nella metropoli londinese in cui, nei panni di un cittadino comune, dovevamo creare armi e trappole per difendere, quella volta, orde di zombie.

Alcuni disegni dei personaggi giocabili si trovano nella concept art di Sixto e possono essere suddivisi in Hero, Tech, Medic e Sidekick, ognuno con peculiari e diverse abilità e il supporto sia nelle fasi di combattimento che di esplorazione.

Oltre ad una serie di piccoli alieni con abilità speciali per testare le skill dei videogiocatori, il gioco avrebbe avuto anche delle battaglie in larga scala con alieni più grandi e temibili, definiti semplicemente “megaboss“. I videogiocatori, chiamati a cooperare per trovare i punti deboli di ogni creatura, dovevano farsi strada fino all’ultimo boss, una grande “nave aliena” in agguato. Questa grande nave aliena sarebbe sempre stata presente nel corso della narrazione, potenziandosi e diventando via via più temibile per i poveri cittadini improvvisati salvatori dell’umanità.

Invaders, tuttavia, malgrado le premesse riguardo un cooperativo classico in cui si uniscono le forze per rimandare gli alieni a casa loro, non ha mai visto la luce del giorno. La software house Turtle Rock Studios sta lavorando su un più tradizionale successore di Left 4 Dead, intitolato Back 4 Blood.

FONTE IGN
Kingdoms of Amalur Re-Reckoning

Kingdoms of Amalur Re-Reckoning | Recensione PS4

Fabio Rovazzi è Morte di Call of Duty: Warzone