Nuove aree esplorabili di Horizon: Forbidden West sono state rivelate

Svelate nuove location in Horizon Forbidden West

Horizon: Forbidden West, il seguito di Horizon Zero Dawn, confermato durante il reveal mondiale di PS5, avrà altre zonee esplorabili oltre quelle già viste nel trailer di lancio.

Da quel che sappiamo, gran parte della storia di Aloy in questo seguito avrà luogo in quella che era San Francisco, iconici landmark del luogo, ormai diroccati e ricolmi di vegetazioni, come il Golden Gate Bridge e il Ferry Building, hanno attirato subito l’attenzione dei videogiocatori.

Nella prossima uscita di Settembre di Official Playstation saranno mostrate ufficialmente le altre aree che faranno parte del lungo viaggio della nostra eroina dai capelli rossi.

Secondo il giornale, il viaggio porterà Aloy in quelli che erano gli stati dello Utah, presente anche in Horizon Zero Dawn ovvero la zona di Meridiana, del Nevada e della California, fino al suo arrivo sulle coste del Pacifico che bagnano San Francisco. Questo ci fa intendere che, ancora una volta, gli ambienti in Horizon saranno profondamente diversificati tra di loro, con ampie aree boschive, montane, come lo Yosemite Valley, e desertiche come l’arida zona che circonda Las Vegas. Sarebbe bello vedere la celebre Strip in questo mondo post-apocalittico, ormai dominata da temibili macchine.

Alcuni fan hanno iniziato a specularci su, pensando che la scritta in ideogrammi cinesi che Aloy raccoglie dalla sabbia proviene proprio dalla capitale del divertimento, piuttosto che dalla Chinatown di San Francisco. In quanto mere speculazioni, vi invitiamo a prendere tutto con le pinze e ad attendere qualche reveal ufficiale e dettagliato sul viaggio di Aloy.

Vi ricordiamo che Horizon: Forbidden West sarà esclusiva PS5 e sarà atteso per il 2021.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE GAMERANT

Articolo a cura di Pia Colucci

Barese born & raised, sono nata a pane e videogiochi. Il mio battesimo è stata l'Amiga 500 di mia sorella, con l'arrivo di Playstation non ho mai più lasciato il joypad.

Sono una psicologa e mi occupo di divulgazione in materia di psicologia, videogiochi e digital media. Non ho molte passioni a parte i gatti rossi, le birre e il Giappone.

I miei videogiochi preferiti? Sicuramente troppi, ma spero sempre in un remake di Xenogears. Lo ribadisco almeno una volta all'anno e su qualsiasi mia bio presente in rete.

Epic Games Store: arrivano gli achievement

demo di darkestville castle disponibile

Darkestville Castle: il punta e clicca in stile LucasArts arriva su console, demo disponibile