Trials Of Mana: scopriamo insieme il mondo di gioco

trials of mana

Con un comunicato stampa Square Enix ha rilasciato sul web una serie di interessanti informazioni sul mondo di Trials Of Mana, remake dello sconosciuto Seiken Densetsu 3, uscito su Super Nintendo e mai arrivato in Europa.

A vent’anni dalla release ufficiale del capitolo originale, l’arrivo di Trials Of Mana sulle console attuali è l’occasione perfetta per riscoprire una vecchia perla del passato.

Per evitare di arrivare al gioco impreparati vediamo insieme quali sono le più importanti location del mondo di gioco.

Trials Of mana: ecco dove è ambientato il gioco.

Valsena

Valsena è un regno noto per la forza dei suoi soldati.
Gestito dal Re Eroe, Richard, Valsena vanta tornei popolari che mettono alla prova le abilità dei vivaci combattenti.

Altena

Altena è un regno di maghi di talento governato da Valda, la vera Regina.
Situato in una terra gelida di ghiaccio e neve, il potere della Regina è l’unica cosa che tiene a bada gli elementi.

Wendel

Wendel è una città completamente neutrale che dà pace e conforto ai seguaci della Dea di Mana.
Molte persone visitano Wendel per un pellegrinaggio, almeno una volta nella vita.

Ferolia

Ferolia si trova nell’angolo occidentale della foresta di Duskmoon. È la patria di bestie perseguitate e governate dal Re di Ferolia.
Molti dei suoi abitanti sono diffidenti nei confronti degli umani.

Laurent

La cittadella inespugnabile di Laurent è fortificata dalle montagne circostanti e dai venti forti.
Sulla cima della montagna più alta si trova Celestial Peak, sede del Defender alato.

Nevarl

La fortezza di Nevari ospita una famigerata gilda di nobili ladri.
Questi agenti sono guidati da Flamekhan ed esperti in trucchi ninja.

Ovviamente Trials Of Mana non includerà solamente queste location di gioco citate e mostrate sopra ma avrà un grande mondo tutto da esplorare, pieno di storie interessanti da vivere e di nemici da abbattere. Per scoprirne di più dovremo aspettare la release del gioco, destinata ad avvenire il 26 Aprile 2020.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Wild, Wild Sheep

Wild torna dal mondo dei morti con quattro artwork [gallery]

elder scrolls online

The Elder Scrolls Online – disponibile in prova gratuita l’abbonamento ESO Plus