Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Pubblicato in: News

Eli Roth (Hostel) dirigerà il film di Borderlands

Nella giornata di ieri Lionsgate (una delle case di produzione cinematografiche americane più attente al panorama del cinema di genere) ha ufficializzato l’inizio della produzione di un film tratto dalla saga di Borderlands e annunciato il suo regista.

Il nome fatto ha lasciato sorpresi: si tratta di Eli Roth, enfant terrible del cinema horror U.S.A. dei primi anni 2000 e regista di Cabin Fever e Hostel, due “nuovi classici” dello splatter di inizio secolo.

Eli Roth, regista culto degli amanti dei film gore e presto anche di Borderlands

Borderlands è una saga “a suo modo estrema”, che fa dell’esagerazione uno dei suoi punti forti inscenando un folle mondo simil-Mad Max nel quale tutto è pompato e reso divertente. Roth, dal canto suo, si è affermato come regista in grado di far nascere la paura, l’ansia e il disgusto da una messa in scena quasi “parodistica” dell’orrore, nella quale il raccapriccio procede di pari passo con la risata più nera (vedere Cabin Fever per credere).

Uniti, i due elementi potrebbero dar vita a un blockbuster fuori dagli schemi e in grado di metter su un per tour de force visivo di forte impatto. Inoltre, il ruolo esecutivo di Lionsgate (per dire, si tratta della casa di produzione dei Saw) potrebbe essere un ulteriore motivo di sperare in un’operazione di qualità.

Questo il comunicato ufficiale rilasciato da Roth in merito all’annuncio:

Sono così entusiasta di immergermi nel mondo di Borderlands e non potrei farlo con una sceneggiatura, un team di produzione e uno studio migliori. Ho una lunga storia di successo con Lionsgate: mi sento come se fossi cresciuto insieme a loro e come se tutto ciò che ho fatto nella mia carriera di regista ha portato a un progetto di questa portata e ambizione.

Non vedo l’ora di portare la mia energia, le mie idee e la mia visione nel mondo selvaggio, divertente e infinitamente creativo del gioco. Randy Pitchford e tutti i componenti di Gearbox hanno supportato incredibilmente le mie idee: sembra davvero una tempesta perfetta di creativi che si incontrano. Siamo pronti a creare un nuovo classico che i fan del gioco adoreranno, ma in grado di trovare anche un nuovo pubblico.

A questo proposito teniamo a mente che stando alle informazioni in arrivo da Lionsgate lo stesso Randy Pitchford sarà produttore esecutivo del film, dunque almeno sulla carta la pellicola dovrebbe essere quanto più fedele possibile alle atmosfere della saga. Al momento, tuttavia, sappiamo se sarà incentrata su uno dei tre episodi videoludici o se racconterà una storia ex-novo ambientata su Pandora.

Cosa preferireste? Attenderete con curiosità il film di Borderlands oppure pensate vi basti spararvi per la millesima volta Mad Max?

Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore. Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman. Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood). Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play. È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Disqus Comments Loading...
Share

Recent Posts

Resident Evil 3 | Tutti i trucchi e munizioni infinite

Una delle aggiunte più divertenti e stimolanti di Resident Evil 3 Remake riguarda i diversi…

Resident Evil 3 | Soluzione a tutti gli enigmi

Come tutti gli amanti della versione originale del gioco sicuramente sapranno, anche nel remake di…

Resident Evil 3 | Come aprire tutte le serrature

Il remake di Resident Evil 3 è finalmente uscito e, per arrivare a completarlo al…

Una valanga di screenshot da The Last of Us-Part II | Gallery

Il nuovo rinvio di The Last of Us-Part II (qui le motivazioni) ha lasciato molti…

Man of Medan: gli sviluppatori offrono un Friend Pass per giocare con un amico

Di questi tempi è una buona scelta stare in casa a guardare un film o…

Final Fantasy VII Remake – Ecco il final trailer

Final Fantasy VII Remake si mostra in uno splendido trailer finale in grado di emozionare…