Grand Theft Auto IV sta tornando su Steam (con qualcosa in meno)

Il quarto capitolo della saga di Grand Theft Auto è un titolo abbastanza importante nel mondo dei videogiochi. Fu uno dei giochi più tecnicamente impressionanti della sua epoca, fu il primo GTA a porre un attenzione maniacale sullo sviluppo della sua storia e ancora oggi andrebbe ricordato come una delle migliori istanze di sempre per quanto riguarda lo sviluppo e la creazione di una città digitale.

Il simulatore di criminalità di Rockstar però ha avuto le sue beghe su PC. Al momento del lancio il titolo uscì solamente su GFWL, un launcher proprietario di Microsoft problematico, con bug e problemi di ogni genere che già rendevano complicata l’esecuzione del gioco. La ciliegina sulla torta fu data dai requisiti di sistema, molto elevati per gli standard e legati ad un ottimizzazione non particolarmente eccitante.

Con l’arrivo di Grand Theft Auto V ovviamente il focus di Rockstar sul quarto capitolo è praticamente stato azzerato, questo unito alla dipartita di Games For Windows Live dai servizi di Windows ha portato il titolo ad una sostanziale ingiocabilità. Per poter vivere la storia di Niko Bellic e soci era diventato necessario cracckare il titolo per oltrepassare le barriere poste da GFWL.

Circa un mese fà Steam aveva addirittura rimosso il titolo dalla sua libreria: tra problemi di licenze ed il sopracitato GFWL non c’era trippa per gatti a detta di Valve.

Fortunatamente per noi Grand Theft Auto IV è tornato in una nuova veste, seppur incompleta.

Grand Theft Auto IV: Complete Edition.

A tornare sulla piattaforma sarà Grand Theft Auto IV: Complete Edition, la nuova veste per il titolo di Niko Bellic e soci. Il videogioco sarà comprensivo delle espansioni contenute all’interno del pacchetto Episodes From Liberty City ed il titolo diventerà disponibile al pubblico a partire dal 19 Marzo 2020.

Grand Theft Auto IV: Complete Edition in ogni caso sarà leggermente diverso da come ci ricordavamo il titolo su PC. In primis una volta tanto sarà possibile non dover cracckare nulla visto che Game For Windows Live è stato ufficialmente rimosso dal codice. Questo purtroppo implica anche la completa assenza di funzionalità online, con classifiche scomparse e modalità multiplayer completamente tagliata.

Anche alcune licenze sono scadute e questo ha portato alla rimozione di differenti stazioni radio altrimenti presenti nel titolo. A perire sono state RamJam FM, Self-Actualization FM e Vice City FM; a detta dell’insider Nibel la scomparsa di queste stazioni radio è solo temporanea.

La buona notizia in ogni caso riguarda la compatibilità dei salvataggi; se avete una partita in corso su GTA IV o GTA IV: Episodes From Liberty City non preoccupatevi, sarà possibile continuarla sulla nuova versione del gioco. Se nella propria libreria si avranno entrambi i titoli, in ogni caso, Steam accorperà il tutto all’interno di una più canonica Grand Theft Auto IV: Complete Edition

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

recensione di Draugen per PS4

Draugen | Recensione del mystery scandinavo (PS4)

remake ufficiale di gothic

Gothic, il remake si farà