HOME » news

Final Fantasy VII Remake ha superato anche le aspettative di Yoshinori Kitase

Se parliamo di Hype ci viene più che naturale collegare il concetto a Final Fantasy VII Remake, titolo atteso da letteralmente un decennio e annunciato ufficialmente ad un E3 ormai cinque anni fa.

Non si è ancora ben sicuri dell’assoluta esclusività del titolo su console Sony, c’è chi si lamenta della sua natura episodica (scelta invece intelligente secondo chi scrive, per un gioco di tale portata) e c’è chi non vuole assolutamente nessun cambiamento relativo alla trama e al comparto narrativo.

Se c’è qualcuno che però sembra essere stato colpito dall’hype nonostante la posizione privilegiata, questo non è altri che Yoshinori Kitase, ovvero il produttore esecutivo dietro il remake di Final Fantasy VII ed uno degli uomini più importanti per la saga di punta di Square Enix.

Final Fantasy VII Remake sembra essere meglio del previsto.

In una recente intervista rilasciata da Yoshinori Kitase a Playstation Magazine, il producer di Final Fantasy VII Remake ha dichiarato essere particolarmente felice di come è uscito fuori il gioco, visto che ha praticamente superato le sue aspettative.

La dichiarazione suona come particolarmente roboante, considerando l’immenso budget che si cela dietro il progetto, il titanico tempo di sviluppo dietro il titolo e il materiale di base su cui si fonda il tutto. Ancora al giorno d’oggi Final Fantasy VII è considerato come uno dei migliori giochi di ruolo mai fatto ed è considerato universalmente importante per la storia del brand e per il successo della prima Playstation.

Dai filmati e dalle immagini di gioco, in ogni caso, è difficile pensare diversamente. Il progetto sembra essere stato portato avanti da una software house in stato di grazia (che Square Enix abbia davvero ritrovato la ragione?) e tutti gli elementi che hanno fatto sognare i giocatori con il primo capitolo sembrano essere rimasti intatti.

A oltre venti anni dall’uscita del titolo originale, il ritorno di Final Fantasy VII sugli scaffali rappresenta per Kitase un grande traguardo. L’ambizioso progetto che ha permesso a Cloud e soci di tornare in carreggiata è stato realizzato da un team con sviluppatori originali e nuove leve, con il vecchio ed il nuovo.

Yoshinori Kitase Final Fantasy VII Remake

Kitase ha dichiarato a proposito:

“Il gioco che sta per nascere supera anche le mie aspettative nonostante io sia effettivamente il primo ad averlo voluto assolutamente creare. A conti fatti potrei essere davvero il giocatore con più hype in tutto il mondo per poter giocare al titolo in questo momento”


A parlare sono stati anche altri veterani del team. Motomu Toriyama, ad esempio, co-director del progetto Final Fantasy VII Remake ha dichiarato a Playstation Magazine:

Sviluppare Final Fantasy VII Remake mi ha riportato alla mente le emozioni ed i pensieri che ho avuto quando lavoravo al titolo originale. Oltre a ciò questo nuovo titolo mi ha permesso di utilizzare insieme al team, al meglio i nuovi metodi di espressione videoludica, finalmente padroneggiati grazie agli anni di esperienza che mi ritrovo sulle spalle. All’epoca per noi creare l’honey-bee inn al Wall Market è stata una sfida senza precedenti perché volevamo creare un vero e proprio pantheon dell’intrattenimento, in Final Fantasy VII Remake abbiamo potuto puntare ancora più in alto realizzando con il massimo della qualità scene che sono diventate iconiche, come quella del travestimento di Cloud!

Final Fantasy VII Remake è previsto per il 10 aprile su Playstation 4. Il titolo sarà diviso in differenti capitoli, un po’ come il gioco originale era diviso su differenti CD. Square Enix ha già iniziato da tempo i lavori sulla seconda parte; questa sarà ambientata dopo la fuga di Midgar del nostro gruppo di eroi.

Secondo vecchie dichiarazioni rilasciate dal team di sviluppo, ogni gioco avrà circa quaranta ore di durata e avrà un sacco di nuovi contenuti rispetto alla versione originale. Con i trailer comparsi in giro la settimana scorsa abbiamo avuto la conferma che il gioco presenterà un sistema di quest secondarie non troppo dissimile da quello visto in Final Fantasy VII: Crisis Core ed avrà anche aggiunte alla trama, come è possibile notare dai vecchi trailer che mostrano la presenza di personaggi completamente nuovi.

Anche il filmato iniziale di Final Fantasy VII Remake presenta delle sottili differenze rispetto all’originale ma mantiene inalterato il fascino di un grande capolavoro della storia videoludica.

Qualcuno ha detto hype?
Noi si.

paradox interactive vuole vendere giochi fuori da steam

Paradox Interactive vuole continuare a vendere i giochi al di fuori di Steam

cooking mama cookstar cover image

Cooking Mama: Cookstar arriverà su Nintendo Switch a Marzo 2020