Il futuro di Kojima Productions tra giochi, anime, manga e…un film?

Il-futuro-di-Kojima-Productions-tra-giochi,-film,-anime,-manga-e...-acquisizioni

Ricordate quella sensazione che si provava durante l’attesa di Death Stranding? Noi la percepiamo ancora, nonostante tutte le ore di gioco e tutti i pacchi che ci siamo – perdonate il termine dialettale – “portati sul groppone” negli ultimi tre mesi. Questo probabmente perché Hideo Kojima e la sua Kojima Productions stanno già pianificando nuovi progetti che non si limitano al medium videoludico.

Quello che ci chiediamo è: a cosa sta lavorando effettivamente il game designer adesso? Tra interviste, tweet criptici e rumor forse un pelino gonfiati nessuno ha idea di cosa abbia in mente Hideo Kojima. Analizzando tutte le sue dichiarazioni e confrontandole tutte assieme sembra che nemmeno lui abbia le idee tanto chiare, come se facesse dei voli pindarici. Cerchiamo di capirci qualcosa.

Kojima Productions realizzerà anche dei film?

Procediamo con ordine: già da novembre, pochi giorni prima della pubblicazione dello “strand game” Kojima parlò ai microfoni di Rocket Beans Gaming spiegando che oltre a continuare a fare giochi avrebbe voluto dedicarsi alla realizzazione di un cortometraggio o ad un film tra un titolo e l’altro.

La medesima affermazione la fece anche ai microfoni di BBC NewsBeat:

“In futuro, Kojima Productions inizierà a fare film. Se sei in grado di fare bene qualcosa, sei in grado di fare tutto!”

Kojima lasciò già intendere che il suo prossimo progetto principale sarebbe stato comunque un videogioco.

Il prossimo titolo di Kojima Productions sarà un gioco horror? (Oppure no?)

Sempre nell’intervista a Rocket Beans Gaming Kojima manifestò la sua volontà di lavorare ad un gioco horror, ma rimase abbastanza vago sul quando lo avrebbe realizzato. Successivamente, nel mese di novembre, pubblicò un tweet che lasciò pensare che stesse effettivamente lavorando a tale titolo.

Nel tweet menzionò il film thailandese The Eye, un film che guardò durante la realizzazione di P.T., il teaser giocabile dell’ormai cancellato Silent Hills. Nel tweet Kojima affermava:

“Ho noleggiato il film mentre realizzavo P.T. ma ero troppo spaventato per finirlo. La confezione è spaventosa, quindi ho noleggiato solo il disco. Riuscirò a finirlo questa volta?”

Ormai è risaputo che il criptico game designer parla per metafore e tutti lo interpretarono come “Sto lavorando ad un gioco horror”. A inizio dicembre c’era su Reddit addirittura un rumor di un insider riguardante una trattativa tra Kojima Productions e Konami per la cessione dei diritti della saga di Silent Hill.

P.T., l'unica traccia di Silent Hills

Sebbene il post sia stato cancellato dai moderatori, tale rumor non è stato mai smentito. Resta comunque improbabile un accordo di questo tipo tra Konami e Kojima Productions. L’unica cosa sensata, presa con la dovuta cautela dato che sempre si tratta di supposizioni, è che Kojima Productions stia effettivamente sviluppando l’idea originale di Silent Hills ma “senza confezione“, ovvero senza diritti della celebre saga Konami.

Dunque il prossimo gioco è un horror? Non possiamo confermarlo. Però qualsiasi cosa a cui sta lavorando, Kojima lo sta facendo senza sosta. Addirittura nel giorno della vigilia di Natale, quando “Nessuno è in ufficio”.

E Death Stranding 2? (Più probabile un DLC)

E che ne è di Sam Porter Bridges, BB e compagnia? Per adesso dimentichiamoci un Death Stranding 2. Il game designer, durante un’intervista a Vulture risalente allo scorso dicembre affermò che un seguito non sarebbe impossibile ma nemmeno così immediato dato che nel concept e nello sviluppo “Dovrebbe ricominciare tutto da zero.” Chi ha giocato e completato il titolo avrà capito.

Death Stranding personaggi

Più probabile l’uscita di un DLC relativo al primo capitolo. L’indizio è un tweet di Nicolas Winding Refn (il regista che ha interpretato Heartman) che recita “Heartman farà ritorno”.

Intanto aspettiamo la versione PC di Death Stranding prevista per il periodo estivo.

Kojima intende portare avanti più progetti con Shinkawa

A svelare gli effettivi piani di Hideo Kojima ci pensa l’intervista rilasciata questi giorni su Famitsu. Il game designer ha affermato che vorrebbe portare avanti più progetti in parallelo, assieme all’illustratore Yoji Shinkawa, storico collaboratore dai tempi del primo Metal Gear Solid.

Tra le sue idee non ci sarebbero solo film e giochi ma anche manga e anime con i design dell’illustratore. Uno di questi progetti coinvolgerebbe i mecha.
Penandoci bene, guardando al passato, non è la prima volta che Hideo propone prodotti del genere. Come la digital graphic novel del primo e del secondo Metal Gear Solid.

Per quanto riguarda i giochi, se nei mesi precedenti eravamo un po’ confusi la cosa era comprensibile: Kojima spera di portare avanti un grande progetto principale tripla A e nello stesso momento sperimentare tramite giochi più piccoli rilasciati anche solo online e\o ad episodi. Tutto questo, ovviamente, a patto di riuscire a portare avanti tutto nello stesso momento.

Secondo un rumor Sony vorrebbe acquistare Kojima Productions

Quanto detto detto fino ad ora non sarebbe incompatibile con un recente rumor condiviso dall’influencer HipHopGamer: Sony sarebbe intenzionata ad acquistare Kojima Productions per inserirla tra i suoi studi first-party.

Per chi non so sapesse infatti attualmente tra Kojima Productions e Sony c’è solo una collaborazione. Di Death Stranding Sony è solo il publisher e l’esclusività del titolo è temporanea dato che, come già detto, il gioco uscirà su pc Windows entro fine estate.

Sempre secondo HipHop, Kojima avrebbe aiutato i Guerilla Games a migliorare notevolmente il Decima Engine e avrebbe anche influenzato il design di PlayStation 5.

A proposito della nuova console, il titolo in sviluppo sarebbe l’orror menzionato poco fa realizzato sempre con il motore Decima e in esclusiva proprio per PlayStation 5.

L’influencer non ha voluto rivelare la fonte che ritiene attendibile, ma nel dubbio vi invitiamo comunque a prendere tutto con le pinze.

Vi aggiorneremo non appena avremo novità sul nuovo (o i nuovi) progetto(i) di Hideo Kojima e della sua Kojima Productions.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Amerigo "ilCirox" Cirelli

Sono nato nel 1995, gioco ai videogiochi da quando ne ho memoria. Più che una passione, per me il videogioco è un medium capace non solo di intrattenere ma, vista la sua natura interattiva, di creare vere e proprie esperienze.

Per questo motivo, dopo un'adolescenza passata a videogiocare ho deciso di iniziare a scriverne.

Attualmente sono impegnato negli studi giuridici-economici, scrivo su Player.it dal 2018 e gestisco la famosa pagina di meme "ilCirox" su Facebook ed altri social network dal 2015.

Nintendo Wii

Nintendo Japan non supporterà più la Wii originale a partire da marzo

hearthstone reno vr

Blizzard ha creato un prototipo per giocare ad Hearthstone in VR