In arrivo la beta per la versione PC di Halo: Combat Evolved Anniversary

halo combat evolved

Avete presente la saga di Halo no?
Quella saga di sparatutto che ha praticamente kickstartato il successo della primissima Xbox, portando il mondo degli sparatutto in prima persona ad un livello qualitativo mai visto prima nel mercato console; la conoscete, giusto?

No perché se non l’avete mai sentita nominare le possibilità che ci si palesano davanti sono poche: non avete mai avuto a che fare con il mondo dei videogiochi o semplicemente avete gusti in merito opinabili.

Microsoft conosce bene il successo della sua saga: per anni e anni videogiocare online (in un epoca pre-call of duty) significava prendersi a botte sui server di Halo 2 e Halo 3, tutt’ora Microsoft si può vantare di Master Chief e delle sue imprese, diventate sinonimo di Xbox e capace di vendere decine di milioni di copie.

Dopo l’uscita di Halo 5: Guardians, ultimo capitolo canonico della saga, il brand aveva avuto un impatto sul mondo dei videogiochi calcolato in settanta milioni di copie vendute, un numero esorbitante che pochissime altre saghe nel mondo possono fregiarsi di avere.

Halo: Combat Evolved Anniversary sta arrivando in versione beta.

halo combat evolved anniversary

La Halo: The Master Chief Collection sta pian piano arrivando sui nostri scaffali pezzo dopo pezzo; se a Dicembre abbiamo potuto assistere al lancio dello splendido Halo: Reach, stavolta abbiamo a che fare con il lancio della beta di Halo: Combat Evolved Anniversary.

Si perché esattamente come Reach è stato preceduto da mesi e mesi di beta testing, la riedizione del primissimo capitolo della saga avrà prima di se una beta che permetterà agli sviluppatori di limare i problemi e raffinarne i pregi.

La beta, che arriverà in un momento ancora imprecisato dei prossimi mesi, avrà al suo interno il multigiocatore (in tutto il suo splendore) e due versioni della campagna, quella dedicata al single player e quella invece dedicata all’esperienza cooperativa. Oltre a ciò la beta conterrà anche tutte le features di personalizzazione che nell’originale erano assenti, tanto quanto il sistema di progressione che ammodernerà l’esperienza di gioco per farla sembrare più vicina al 2020 che al 2001.

Nonostante il lancio di Halo: The Master Chief Collection su PC sia realmente frammentato, con i vari capitoli che usciranno con cadenza annuale da qui in poi, la collection, complice anche il prezzo aggressivo, è riuscita a vendere milioni di copie ed ha visto anche il favore degli abbonati all’Xbox Game Pass.

halo combat evolved anniversary

Noi onestamente non vediamo l’ora di riprendere il casco di Master Chief e di ricominciare ad esplorare gli splendidi mondi disegnati e realizzati da Bungie, approcciandoci per una seconda prima volta con i Covenant e con gli incredibilmente spaventosi Flood. Al giorno d’oggi il primo Halo è ancora considerato uno sparatutto di prim’ ordine, capace di sopravvivere per anni e anni dopo la fine del suo ciclo di vita grazie anche al favore di una community super agguerrita.

Per quanti anni riuscirà a sopravvivere Halo: Combat Evolved Anniversary è qualcosa che ci chiediamo sin dall’annuncio della collection; il prossimo mese riusciremo a farci delle prime idee sulla risposta.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

captain tsubasa rise of the new champions

Arriva Captain Tsubasa: Rise of New Champions, il nuovo videogioco di Holly & Benji

nintendo switch 2020 line uop

Nintendo rilascia i suoi programmi per un 2020 indimenticabile