Lo script di Disco Elysium ha più di un milione di parole

disco elysium chiesa

Durante i The Game Awards 2019 il titolo che più ha stupefatto i non appassionatissimi al mondo dei videogiochi è stato sicuramente Disco Elysium, videogioco di ZA/UM. Disco Elysium, oltre ad essersi riportato a casa ben quattro premi durante l’evento considerato la cerimonia degli oscar videoludici, ha fatto incetta di punteggioni incredibili sulla stampa di tutto il mondo e si è guadagnato anche l’amore di un pubblico molto più vasto di quello inizialmente la software house polacca pensava.

un dialogo da disco elysium

Disco Elysium non è un gioco per tutti anche a causa della sua natura infinitamente discorsiva. Il titolo di ZA/UM è riuscito a diventare quello che è grazie sopratutto alla scrittura e ai dialoghi del titolo, profondissimi, molto spesso politicamente brillanti e di impatto devastante. Un titolo verboso come Disco Elysium fa del suo script la sua forza più grande.

Tanto più uno script è grande tanto più è difficile mantenere una qualità media elevata, se vogliamo guardare la questione da un punto di vista prettamente tecnico. La cosa che forse più di tutte lascia intuire il talento dei ragazzi di ZA/UM è la dimensione del suo script, molto al di sopra delle previsioni della sua utenza.

Disco Elysium ed il suo titanico script tra i giochi più verbosi di sempre.

Rispondendo ad una domanda di un follower, infatti, la pagina Twitter di Disco Elysium ha confermato che lo script del titolo è composto da oltre un milione di parole; una cifra incredibilmente elevata che porta il titolo direttamente nella lista dei giochi dallo script più corposo. Baldur’s Gate II, ad esempio, aveva dalla sua uno script con poco più di un milioncino di parole; abbastanza per farlo rimanere vita natural durante all’interno del Pantheon dei titoli più chiacchierati e rispettati dell’intero panorama videoludico mondiale.

scena di gameplay di disco elysium

A superare Disco Elysium e Baldur’s Gate su di un’eventuale classifica troviamo giusto videogiochi appartenenti al genere delle visual novel, completamente improntati sulla lettura di testi e di conseguenza facilitati in questa singolare gara.Ecco una lista dei videogiochi arrivati in lingua inglese che superano il milione di parole all’interno del loro script:

  • Little Buster Ecstasy (1.3 milioni di parole)
  • Clannad (1.3 milioni di parole)
  • YU-NO: A Girl Who Chants Love at the Bound of this World (1.3 milioni di parole)
  • Baldur’s Gate II: Shadow Of Amn (1.06 milioni di parole)
  • The Legend Of Heroes: Trails Of Cold Steel (1.00 milione di parole)

Fortunatamente per noi Disco Elysium ha usato ognuna di quelle parole per costruire una storia e dei personaggi tra i migliori di sempre. Il mondo della critica videoludica ha decretato a più riprese la qualità della crime story impostata dalla software house polacca, incensandone e descrivendone con devizia di particolari la stratificazione. In Disco Elysium niente è come sembra ed ogni psicologia semnbra essere fatta per venir distrutta e poi ricostruita, in un gioco di specchi che vi porterà a scoprire cosa scorre all’interno di un quartiere degradato in un mondo futuristico in cui la politica ha cambiato per sempre volto.

Se ancora non l’avete preso non fatevelo scappare, fidatevi di noi.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Sahara Expedition, Chaos League - banner

Sahara Expedition – Di quando giocai un LARP nel Deserto del Sahara

Guida completa alle 19 anime smarrite

Medievil PS4 | Dove trovare le Anime Smarrite