Se c’è una domanda alla quale sicuramente non possiamo avere risposta è la seguente: Markus Personn aveva previsto che il suo Minecraft, il suo progettino da completare nel tempo libero, si sarebbe tramutato in un’ entità a se stante in grado di avere una forza senza paragoni all’interno del mondo dei videogiochi?

Così su due piedi ci viene da pensare che la risposta fosse: no, è piuttosto difficile fare una previsione del genere. A posteriori possiamo osservare Minecraft come uno degli strumenti videoludici più potenti in circolazione ma alla sua origine c’erano soltanto pixel e blocchi bene in vista, un videogioco basato sul concetto di Voxel che con aggiornamenti mirati ha finito per liberare la creatività di milioni di giocatori diventando strumento educativo e base per un’intelligenza artificiale, senza dimenticare tutti i folli progetti di costruire videogiochi, microprocessori, schermi e chi più ne ha più ne metta utilizzando unicamente l’engine di gioco.

In questi giorni c’è stato il MineCon, ovvero il convegno più importante al mondo sul tema Minecraft dove Microsoft ha presentato alcune delle novità legate al progetto lasciando con la bava alla bocca numerosi giocatori. La conferenza è stata forse l’occasione migliore per potersi rendere nuovamente conto di come il titolo sia tornato ad essere prepotentemente popolare tra i giocatori, riprendendosi ufficialmente la corona che una volta apparteneva a Fortnite.

Dal 2013 ad oggi il progetto di Persson aveva visto nella sua popolarità una specie di enorme stallo,  dovuto anche alla nascita di nuovi generi e alla stagnazione in cui versava lo stesso titolo, aggiornato con features sempre meno interessanti per la massa di giocatori che aveva, in preda ad una scena di modding che metteva pian piano le basi per altri generi e altri universi narrativi. L’unico spin off uscito durante quest’epoca, il Minecraft Story Mode di Telltale Games, ancora oggi viene ricordato come l’esperimento peggiore legato al mndo cubettoso di Mojang con tanto di media non propriamente esaltante su Metacritic. L’unica cosa per cui al momento ci sentiamo di ricordare Minecraft Story Mode è l’esistenza di una versione dello stesso giocabile attraverso telecomando utilizzando Netflix e gli altri servizi di Streaming online, una specie di unicum nel suo genere.

Minecraft riuscirà davvero nell’impresa o fallira sotto il peso dei suoi anni? I progetti che Microsoft sta mettendo in piedi sono abbastanza promettenti o si scioglieranno come neve sotto al sole?
Continuate a leggere per scoprirlo!

Minecraft Earth ha una data.

minecraft earth

Minecraft Earth, il videogioco del brand di Microsoft per la realtà aumentata, ha ufficialmente una data di rialscio per la sua versione in Early Access che non sembra così lontana. Durante il Minecon 2019 accaduto in questi giorni, il colosso di Redmond ha ufficialmente annunciato che l’applicativo verrà rilasciato in versione early access durante il mese di Ottobre. A fianco di tale annuncio la compagnia ha anche assicurato l’arrivo del nuovo update di Minecraft, il Nether Update che aggiungerà una nuova serie di contenuti al titolo sandbox più popolare di sempre.

Il titolo sta venendo al momento provato in una modalità beta chiusa in un piccolo numero di città tra cui Londra, Seattle, Stoccolma o Tokyo; la versione in Early access non sarà rilasciata contemporaneamente in tutto il mondo ma arriverà a scaglioni  nelle varie parti del mondo.

“Rilasciaremo il titolo, all’inizio del suo ciclo vitale, in un numero limitato di mercati e una volta che tutto girerà secondo i regimi da noi previsti in tali mercati inizieremo ad espandere l’accesso al titolo in altre nazioni e in altre regioni, cercando di raggiungere il mondo interno per le vacanze natalizie.”

All’interno di Minecraft Earth i giocatori utilizzeranno i propri telefoni Android e iOS per raccogliere risorse nel mondo reale attraverso le interazioni con icone cliccabili (un po come succede in Pokémon Go). Una volta ottenute tali risorse ai giocatori sarà chiesto di costruire edifici sempre più grandi utilizzando delle basi pre-impostante che sarà possibile guadagnare attraverso le missioni giornaliere o acquistate attraverso quelle che saranno le microtransazioni. Queste basi pre-impostante saranno, secondo quanto dichiarato da Microsoft, di funzionamento simile ai pezzi dei lego e interscambiabili tra di loro per assicurare a chi gioca la massima varietà possibile.

Il titolo presenterà anche un sistema di quest e missioni chiamate avventure che chiederà al giocatore di andare in giro per il mondo reale alla ricerca di puzzle, nemici o risorse extra. Tutte queste missioni potranno essere affrontate in solitudine o in perenne compagnia con i propri amici, amplificando nuovamente l’aspetto sociale dei videogiochi mobile realizzato attraverso l’uso della realtà aumentata.

Mojang non ha dimenticato il gioco base.

zombie piglen minecraft videogame

Minecraft Earth non è tutto ciò che Mojang e Microsoft hanno in serbo per noi; c’è il Nether Update pronto a far compagnia a tutti i videogiocatori del mondo con un sacco di nuovi contenuti: nuovi biomi, nuovi avversari, nuove strutture, nuovi blocchi ed un leggero update degli effetti visivi destinati a tracciare le atmosfere del titolo. Sempre durante il Minecon 2019 Microsoft ha consegnato al pubblico un succoso trailer con molte delle novità che saranno presenti all’interno del suo nuovo update.

Partiamo dai biomi ad esempio: la Soul Sand Valley e la Nether Wart Forest sono i due nuovi ambienti con cui il giocatore dovrà presto scendere a patti; al loro interno sarà possibile trovare anche nuove tipologie di abitanti che colonizzano gli infiniti mondi procedurali di Minecraft.

L’aggiunta di un nuovo mob rivitalizzerà anche gli animi dei giocatori che preferiscono passare il loro tempo in modalità sopravvivenza: le piglin beasts, nonostante siano visivamente simili agli zombie pigmei sono creature che vivono all’interno della Nether Ward Forest e sono alcune delle bestie più aggressive di sempre tra quelle che è possibile trovare nel mondo di Minecraft; il loro doppio ruolo come fonte di cibo li rende anche una sfida interessante nei confronti dei giocatori meno aggressivi, decisi ad addomesticare praticamente qualsiasi cosa si muova sulle sue gambe al fine di sfruttarne le caratteristiche.

Questi piglins sono letteralmente la nuova civilizzazione destinata ad abitare l’universo di Minecraft e portano con loro nuovi oggetti, oltre ad una rinnovata meccanica di commercio tecnicamente molto simile al baratto umano; solitamente ignorano i giocatori che indossano armature dorate ma sono estremamente protettivi nei confronti delle loro casse; due tratti culturali che lasciano presagire per Minecraft un futuro pieno di schemi comportamentali bizzarri da imparare per conoscere il substrato di chi si ha intorno.

Tutto questo si è aggiunto alle notizie riguardanti l’aggiunta di api e alveari all’interno del titolo fatto da Microsoft qualche mese fa attraverso gli Snapshot della versione java del titolo.

Molte armi per sconfiggere definitivamente Fortnite?

L’ultima grande novità videoludica (del gioco da tavolo di Minecraft ne parleremo in separata sede) presentata durante il Minecon 2019 è sicuramente la cinematica d’apertura di Minecraft Dungeon, l’ultimo grande titolo collegato al brand che promette di prendere altro tempo dalle vite de igiocatori e farlo proprio.

Poiché negli obbiettivi di Mojang possiamo trovare il lancio in contemporanea di Minecraft Dungeons su tutte le piattaforme previste (Playstation 4, PC, Nintendo Switch e Xbox One) Microsoft ha chiamato i rinforzi assoldando la software house Double Eleven, nota per alcuni porting legati al mondo mobile. Con l’aiuto di Double Eleven Minecraft Dungeon arriverà sulle piattaforme previste senza problemi alcuni, come previsto entro la primavera del 2020.

L’annuncio di Minecraft Dungeon mesi e mesi fà è stato forse il maggior simbolo della rinascita di Minecraft all’interno del panorama videoludico, subissato dalla crescita a doppia cifra che Fortnite Battaglia Reale ha visto dopo l’esplosione delgenere Battle Royale che Minecraft stesso aveva pian piano creato. La popolarità di Minecraft al momento della stesura di questo articolo è ancora superiore a quella di Fortnite, almeno per gettito di ricerche all’interno di Google con un risultato che fino a qualche mese fa poteva essere giudicato solo come imprevedibile.

minecraft
Il colore blu rappresenta Minecraft mentre quello rosso Fortnite Battaglia Reale in Google

Secondo il magazine Metro la risalita di Minecraft all’interno delle classifiche è dovuto agli sforzi fatti da Microsoft per pubblicizzare tutti i prodotti realizzati in occasione del decimo anniversario del titolo e c’è il rischio plausibile che si stia a parlare di una vera e propria bolla pronta ad esplodere.

Anche Youtube sembra aver visto una crescita notevole di video sull’argomento minecraft; se proviamo ad isolare i dati ottenibili da Google Trends cercando di isolare unicamente i contenuti provenienti da Youtube si ha un grafico molto simile a quello già visto con i volumi di ricerca con un superamento in prossimità dell’arrivo della decima stagione di Fortnite Battaglia Reale. Anche i creator di contenuti da dagli argomenti variegati sembrano essere ritornati su Minecraft, in occasione della campagna pubblicitaria di Microsoft.

minecraft
Il colore blu rappresenta Minecraft mentre quello rosso Fortnite Battaglia Reale in Youtube

Anche Pewdiepie ha riportato il titolo all’interno del suo canale qualche mese fa con una nuova serie di video sull’argomento.

Il dubbio riguarda la durata di questo colpo di coda da parte di Minecraft; nonostante l’impegno profuso da Minecraft, il rinnovato amore dei content creator e l’arrivo di nuovi videogiochi sul tema, Fortnite Battaglia Reale rimane un titolo che è stato in grado di costruire una fortuna economica talmente grande per la sua azienda da permettere l’apertura di uno store di distribuzione digitale in grado di controbattere con il monopolista de facto del caso.

Quanti prodotti è possibile fare su di un titolo che ha dieci anni di vita sul groppo? Quanti altri videogiochi potranno essere sostenuti a lungo come World Of Warcraft mantenendone intatto il successo a livello di pubblico? Minecraft sarà in grado di resistere alla sua popolazione di giocatori che cresce e diventa pian piano adulta?

Nel dubbio, possiamo ringraziare ancora una volta il titolo di Mojang per aver dato i natali ed essere stato il video musicale perfetto per un brano salvifico come Sweden.

E giusto per fare ancora una volta i nostalgiconi, riportiamo uno dei commenti più ficcanti trovati sotto tale video youtube:

When you defeated the enter dragon,
You felt complete,
You finished the game,
But,
You didn’t,
You didn’t get that set of diamond armour you dreamed about,
Or the big mansion,
Or finally learning how to use red stone.
Infinite World,
Infinite possibilities.
There is no finish.
You were not even close to the end.
Defeating the ender dragon is not the end.
It’s just the beginning.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!