Chivalrly: Medieval Warfare ha ufficialmente un seguito, chiamato semplicemente Chivalry 2. Lo scopriamo durante il PC Gaming Show dell’E3 2019, con un trailer gameplay reso pubblico in tempo record e che potete vedere qui di seguito.

Cosa sappiamo

 

 

Sono tempi interessanti per i giochi di combattimento medievale in prima persona: proprio quando se ne iniziava a dimenticare l’esistenza, il gioco indipendente Mordhau ha riportato in auge il genere superando il milione di copie in nemmeno un mese. Torn Banner, che probabilmente aveva in cantiere Chivalry 2 da un pezzo, non poteva certamente lasciarsi sfuggire l’occasione di annunciarlo in pompa magna durante l’E3.

Il sequel, sviluppato con l’Unreal Engine 4, punta ad aumentare esponenzialmente la vastità di Chivalry offrendo partite fino a 64 giocatori attraverso assedi, battaglie campali, scontri a cavallo, e una quantità di sangue e sbudellamenti mai visti prima.

Secondo le informazioni ufficiali al momento disponibili, il combattimento rimarrà essenzialmente quello di Chivalry con l’aggiunta di nuove mosse che renderanno il combattimento più dinamico e fluido. Il vero scopo di Torn Banner con Chivalry 2, tuttavia, è di dare ai giocatori il modo di rivivere i momenti più iconici delle battaglie medievali al cinema: nelle nuove mappe e modalità, il combattimento si evolverà infatti attraverso mappe dinamiche che saranno ambientate non solo da giocatori avversari ma anche da NPC, come villici che potrete eliminare brutalmente.

Non ci sarà un early access, il gioco sarà rilasciato in versione completa. L’uscita è prevista nel corso di un generico 2020 in esclusiva temporanea di un anno per Epic Games Store. Su quest’ultimo punto, abbiamo il sospetto che Tripwire Interactive farà innervosire non poche persone, dal momento che il primo Chivalry è stato per anni uno dei simboli indiscussi di Steam (ricordiamo che Chivalry è nato anzitutto come mod di Half-Life 2).

5/5 (1)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!