La moda delle mini-console retrò è lungi dall’esser terminata: dopo i successi di mini NES, SNES e PlayStation (e dei meno apprezzati NeoGeo e Commodore 64 mini), è il turno della versione ufficiale del SEGA Mega Drive Mini, o Genesis Mini per gli statunitensi.

Cosa conterrà?

sega mega drive mini
Spoiler: questo. O quasi.

 

Secondo quanto riportato da Sega, la console sarà accompagnata da 42 titoli pre-installati (sebbene per qualche ignota ragione il sito ufficiale menzioni 40 titoli e mostri la copertina di 41 – misteri strani), due control classici USB con tre pulsanti, cavo di alimentazione e cavo HDMI.

Tra i giochi figurano gran parte dei classici della console originale, così come titoli un po’ più oscuri per le masse. La lista completa è la seguente:

  • Sonic The Hedgehog
  • Ecco the Dolphin
  • Castlevania: Bloodlines
  • Space Harrier 2
  • Shining Force
  • Dr. Robotnik’s Mean Bean Machine
  • ToeJam & Earl
  • Comix Zone
  • Altered Beast
  • Gunstar Heroes
  • Earthworm Jim
  • Sonic The Hedgehog 2
  • Castle of Illusion Starring Mickey Mouse
  • World of Illusion Starring Mickey Mouse and Donald Duck
  • Contra: Hard Corps
  • Thunder Force III
  • Super Fantasy Zone
  • Shinobi III: Return of the Ninja Master
  • Streets of Rage 2
  • Landstalker
  • Mega Man: The Wily Wars
  • Street Fighter II: Special Champion Edition
  • Ghouls ‘n Ghosts
  • Alex Kidd in the Enchanted Castle
  • Beyond Oasis
  • Golden Axe
  • Phantasy Star IV: The End of the Millennium
  • Sonic The Hedgehog Spinball
  • Vectorman
  • Wonder Boy in Monster World
  • Tetris
  • Darius
  • Road Rash II
  • Strider
  • Virtua Fighter 2
  • Alisia Dragoon
  • Kid Chameleon
  • Monster World IV
  • Eternal Champions
  • Columns
  • Dynamite Headdy
  • Light Crusader

Il tutto, alla modica cifra di €79,99, con rilascio a partire dal 19 settembre 2019.

Ma ne vale la pena?

 

mega drive tower
Fun fact: in Giappone saranno disponibili anche le componenti accessorie della console, a scopo totalmente estetico

 

Se possedete già altri mini-console, la risposta la sapete. Queste versioni miniaturizzate, grandi approssimativamente la metà delle originali (vale anche per Sega Mega Drive Mini), sono assolutamente adorabili, costituendo un feticcio immancabile nelle stanze di ogni giocatore. Mega Drive Mini, in particolare, ha al momento la singola libreria software più ampia di tutte le mini-console ufficiali (notate bene il corsivo), e il porting è gestito dall’azienda M2, già responsabile per i porting SEGA Classic Collection, molto apprezzata su Steam. Questo la pone un passo avanti rispetto alle librerie piuttosto ridotte e spesso mal-convertite di mini NES, SNES e sopratutto mini-PlayStation.

Tuttavia, quando si parla dell’aspetto pratico, ci sono molti fattori da considerare: le mini-console hanno davvero un utilità o rischiano di diventare dei soprammobili? Quanto l’esperienza è fedele all’originale? Quanto è meglio una mini-console rispetto ad altre soluzioni? Ecco alcune potenziali FAQ e le nostre risposte, valide per tutte le mini-console:

“Non ho mai posseduto i titoli e le console originali, voglio provarli. Compro?”

Se sei in cerca di una soluzione sicuramente legale al 100%, nonché pratica e immediata (attacchi la console alla TV e inizi a giocare), la risposta è sì: potrai provare classici insormontabili utilizzando delle repliche più o meno fedeli dei pad originali, senza complicazioni di installazione o reperibilità, e ad un costo accessibile.

“Voglio giocare i titoli classici con i vantaggi della tecnologia odierna. Compro?”

Semaforo giallo: moltissimi dei titoli inclusi su tutte le mini-console sono già disponibili in molteplici porting per le principali console e per PC. Se ciò che volete è semplicemente giocare classici su uno schermo in alta definizione, non avete bisogno di una mini-console, potete semplicemente dare un’occhiata ai vari PlayStation Store, Nintendo eShop, Xbox Xbox Games Store, Steam, GOG, ecc. e molto probabilmente troverete remaster HD e porting per gran parte dei titoli.

“Voglio vivere l’esperienza originale!”

No, semplicemente no. Ci spiace dirtelo, ma se ciò che cerchi è l’esperienza autentica, non c’è nulla che batta la combo console e accessori originali più televisore a tubo catodico. Se davvero vuoi avventurarti in questo mondo, prepara tempo e portafogli per l’hobby che hai appena scoperto: il retrogaming.

“Mi piace l’idea di una mini-console ma non mi piace l’idea di averne multiple. Non c’è una soluzione migliore?”

Oh sì, ce n’è eccome. Ci sono infinite soluzioni che permettono di ottenere lo stesso effetto di una mini-console con qualità superiore a quelle ufficiali e con il supporto a molteplici piattaforme – da dispositivi non-ufficiali disponibili commercialmente, a soluzioni amatoriali tramite uso di emulatori e Raspberry-Pi, o simili. Non ci addentreremo ulteriormente nell’argomento in quanto la legalità di queste soluzioni è sempre in una zona grigia, e non intendiamo assumerci responsabilità per le vostre scelte – sappiate però che esistono.

“Non mi interessa giocare con le mini-console, voglio solo collezionarle”

Prego, unisciti alle migliaia di accumulatori compulsivi che hanno fatto esaurire le scorte delle precedenti mini-console e riempi la tua stanza da gioco con un’altra scatola sigillata che prenderà polvere e occuperà spazio inutilmente. Sei giustificabile solo se possiedi (o intendi acquisire) anche le originali e non vuoi farti mancare nulla.

5/5 (2)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!