La demo one-shot di Resident Evil 2 è stata un successo

screenshot del remake di resident evil 2

L’azienda giapponese Capcom è in un momento di lustro incredibile: dopo aver festeggiato durante lo scorso anno quello che si è rivelato essere uno dei successi più importanti della sua storia (Monster Hunter World) l’azienda di Street Fighter si prepara ad un duemiladiciannove con i fiocchi con due release ravvicinate ed entrambe incredibili: il remake di Resident Evil 2 e il nuovo capitolo di Devil May Cry.

Resident Evil 2, nello specifico, ha avuto un successo insperato sia dal punto di vista mediatico pubblicitario che da quello più puramente ludico, anche grazie alla particolare demo 1-shot di cui abbiamo parlato nel corso della scorsa settimana.

Sembra infatti che il titolo di Capcom abbia fatto registrare più di due milioni di download, cifre incredibili per una versione di prova per un titolo.
Vediamo con più precisione cosa è acccaduto questa volta.

Viva le demo, viva Resident Evil 2.

screenshot del remake di resident evil 2

Secondo le informazioni rilasciate da Capcom la demo 1-shot di Resident Evil 2, in nove giorni di presenza sui vari store è riuscita a racimolare due milioni di giocatori; per la precisione Resident Evil 2 1-Shot Demo è stato installato e giocato da 2,251,145 giocatori differenti.

Di tutti questi giocatori soltanto il 26% ha giocato il titolo per trenta minuti raggiungendone la fine scriptata; il 2% in meno rispetto quanto Capcom misurò durante il 14 gennaio; un dato che tutto sommato ha senso visto l’aumento vertiginoso dei download effettuati. Tutto questo successo fa ben sperare Capcom che  si prepara a lanciare il titolo per il 15 di Gennaio 2019 su Playstation 4, Xbox One e PC.

Le avventure di Leon e Claire però potrebbe vedere contenuti non inizialmente presenti nella versione Playstation 1 del titolO: durante un intervista fatta dal director Kazunori Kadoi e dal produttore Yoshiaki Hirabayashi sono spuntate fuori dichiarazioni che vedono come possibile un dlc post-lancio con qualche contenuto extra  per far contenti tutti quanti i giocatori. I due dipendenti Capcom, durante l’intervista, hanno dichiarato anche che il titolo sarà pieno di piccoli easter eggs che faranno contenti i giocatori più smaliziati: molti di questi potrebbero anche fare riferimento a Resident Evil 7, in modo da strizzare un’ occhio verso i nuovi giocatori della saga.

Capcom, al momento della stesura di questa news, non ha ancora rilasciato informazioni importanti sulla questione; per tale motivo vi consigliamo di seguire con attenzione i vari canali social media dell’azienda nipponica per scoprire eventuali novità sulla questione contenuti post-lancio.

Resident Evil 2, oltre che Claire e Leon, vedrà al suo interno anche personaggi come Hunk o il leggendario Tofu, esattamente come nel titolo originale per la prima Playstation.
Questo è stato rivelato all’interno di un teaser trailer presente nella demo del gioco, raggiungibile soltanto dopo aver terminato lo scenario disponibile o dopo aver esaurito i trenta minuti di tempo.

Cosa ne pensate del remake di Resident Evil 2? Avete le dieci ore di tempo necessario per completarlo? Cosa vorreste vedere da eventuali contenuti scaricabili post-lancio?
Fatecelo sapere nei commenti e rimanete con noi su Player.it per essere i primi a scoprire eventuali novità sul titolo di Capcom!

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Screenshot di Judgement che ritrae il protagonista mentre sferra due calci volanti a dei teppisti

L’adattamento di Judgment sarà privo di censure e modifiche

Aspettando Kingdom Hearts 3, i misteri irrisolti della saga