Partecipanti a Sanremo Giovani rilasciano un piccolo videogioco pro-beneficenza

La copertina per l'articolo sul videogioco La felpa del tuo Ex sta meglio a chi ne ha davvero bisogno, legato alla band Le Ore partencipanti a Sanremo Giovani 2019

Sono passati gli anni in cui per pubblicizzare una band musicale si andava di passaparola; al giorno d’oggi abbiamo i social network, abbiamo spotify e gli altri mille servizi di streaming, abbiamo youtube che permette a ognuno di pubblicare il proprio video musicale senza dover interagire con le TV apposite e abbiamo, udite udite, i videogiochi.

Non è la prima volta che il mondo dei videogiochi e quello della musica collidono per promuovere un prodotto; nel 2016 il gruppo PoP X rilasciarono in parallelo all’album Lesbianitj un folle videogioco chiamato The Pop X Experience costruito su Unity il cui compito era quello di celebrare l’immaginario folle e pieno di colori della band.

Oggi, a fine 2018, abbiamo finalmente trovato qualcuno che ha emulato tale scelta ed ha accoppiato il mondo dei videogiochi alla beneficenza e al mondo della musica: il tutto grazie alla band Le Ore.

Sanremo Giovani, Humana e Le Ore insieme ai videogiochi.

La band Le Ore quest’anno parteciperà a Sanremo Giovani 2019 (manifestazione gemella del più famoso festival musicale italiano) con un brano chiamato: La mia felpa è come me

Per deviare l’immagine dal palco dell’Ariston il gruppo ha deciso di creare anche una compagna sociale ideata attraverso l’intermediazione di Humana People To People riguardante, indovinate un po’, la donazione di abiti; questa campagna, chiamata La felpa del tuo Ex sta meglio a chi ne ha davvero bisogno, è stata lanciata attraverso un videogioco a tema, per evitare i soliti comunicati stampa di cui un po’ tutti si sono rotti.

La felpa del tuo Ex sta meglio a chi ne ha davvero bisogno è un videogioco bidimensionale raggiungibile da questo link ed è giocabile sia da cellulare che da computer attraverso l’utilizzo di mouse tastiera; l’intera iniziativa è descritta con più precisione all’interno di questa landing page.

Non pensiamo sia giusto tenere tutta per noi l’attenzione e i riflettori del palco di Sanremo Giovani, piuttosto siamo convinti che sia doveroso dedicarne un po’ a chi non ha la nostra stessa fortuna, trasformando quella felpa che per noi è una canzone, in un’iniziativa benefica.
Invece di gettare via la felpa del tuo ex, invece di tenere in un angolo della camera gli abiti di una vita fa,
donali a chi ne ha veramente bisogno!
#donalafelpa è l’hashtag scelto per invitare il pubblico alla donazione di abiti usati, al grido di “La felpa del tuo ex sta meglio a chi ne ha davvero bisogno”.

Se vi state chiedendo com’è questo videogioco beh, non aspettatevi un tripla A.
La felpa del tuo Ex sta meglio a chi ne ha davvero bisogno si presenta ai videogiocatori con una grafica bidimensionale ispirata alla pixel art con qualche problema di collisioni e delle versioni 8-bit (estremamente ben fatte a detta di chi scrive) delle canzoni della band Le Ore; il gameplay del titolo chiede al giocatore di guidare il protagonista alla ricerca della felpa della band a casa della propria ex ragazza per andarla a donare ai bisognosi attraverso l’utilizzo dei cassonetti di Humana People To People.

Un gameplay che ricorda a tratti quello di pokémon accompegnarà il giocatore nel corso di questa piccola ma divertente avventura, impreziosita da un sacco di sorrisi strappate dai riferimenti e dalle citazioni continue che si possono cogliere tra un combattimento ed una chiacchiera.

 

 

 


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

guida per sbloccare i brawlers in Brawl Stars

[Guida] Brawl Stars | Come sbloccare tutti i Brawlers

logitech capture download

Logitech rilascia Capture, nuovo software per webcam e video professionali