Arriva Sigil, una mod non-ufficiale creata da John Romero per i 25 anni di Doom

Sigil Doom Megawad cover


Il 10 Dicembre 1993 John Romero, John Carmack e altre persone diedero i natali a Doom attraverso la software house conosciuta come Id Software, cambiando per sempre il mondo dei videogiochi. Il titolo è uno dei più importanti sparatutto in prima persona della storia ed ha marchiato in modo indelebile l’infanzia e la giovinezza di moltissimi videogiocatori che si sono avvicinati al mondo del PC grazie ai videogiochi.

Venticinque anni dopo il leggendario John Romero per celebrare l’ampia maturità del suo pargolo ha deciso di pubblicare nove nuove mappe, sia multiplayer che single player, da applicare direttamente alla propria copia demoniaca di Doom: diamo il benvenuto a Sigil.

Doom venticinque anni dopo.

Il logo della nuova megawad Sigil

A venticinque anni dalla propria nascita Romero si mette, per la seconda volta, a lavoro su una serie di livelli dedicati ad ampliare (in modo non ufficiale) la cosmogonia e la mattanza che il Doomguy ha intrapreso nell’originale titolo della serie.

All’interno di una serie di risposte Romero ha spiegato un sacco di particolari sulla creazione e la genesi di questo nuovo prodotto, che sarà disponibile in forma gratuita a partire da Febbraio 2019.

Secondo tali risposte sappiamo che:

  • A partire dalla release delle due mappe E1M8B e E1M4B nel 2016 John Romero è stato bombardato da richieste dei fan riguardanti la release di altro materiale legato al brand di Doom; da qui è nata la sua idea di creare un prodotto un po’ più corposo per il venticinquesimo anniversario della saga.
  • Sigil è ambientato alla fine del quarto capitolo di DOOM ma prima di DOOM II. Dopo la morte dello Spiderdemon alla fine di E4M8 il tentativo del Doomguy di tornare sulla terra non è andato a buon fine a causa dell’intervento di Baphomet; il compito di noi giocatori sarà quello di guidare il nostro sfortunato protagonista per le viscere più assolute e oscure dell’inferno alla fine di tornare a casa.
  • Sigil è una megawad, ovvero una raccolta di tante altre piccole .wad che servono a raccogliere  tutti i contenuti del gioco. Per giocare il titolo basterà avere doom.wad all’interno del proprio pc ed utilizzare un wad player come zdoom.exe
  • Tutti i livelli contengono un’ area dedicata al single player ed una al multiplayer; a cambiare è il punto di spawn del personaggio a seconda della modalità scelta. Tutte le mappe possono essere affrontate in singolo, in cooperativa o all’interno di un deathmatch.
  • Tutti i livelli di Sigil sono stati creati attraverso Doom Builder 2, un programma amatoriale utilizzato dalla community per creare .wad all’interno della scena dedicato al modding di Doom.
  • Lo sviluppo di Sigil sta venendo realizzato durante i tempi morti degli altri progetti di Romero.
  • I livelli del titolo saranno coerenti con il level design che è stato utilizzato per la realizzazione dei precedenti quattro capitoli di Doom; Romero ha dichiarato che questi livelli avranno il suo riconoscibile stile ma saranno i primi realizzati all’interno di un’ ambientazione puramente infernale.
    Nel corso dei precedenti capitoli della saga il game designer si era impegnato unicamente nella creazione dei livelli ambientati all’interno delle costruzioni marziane.
  • Una della stanze di E5M6 (Il sesto livello di Sigil) è, a detta di Romero, la stanza più bella che egli ha mai creato nella sua carriera.
  • La colonna sonora di Sigil è stata realizzata dal chitarrista metal Buckethead, noto appassionato di videogiochi che ha accettato entusiasta la collaborazione.
  • John Romero ha ancora contatti con i membri originali di Id Software che hanno contruibito allo sviluppo di Doom ed è un grande appassionato della nuova strada che la saga ha preso nel corso degli ultimi anni; egli ritiene DOOM 2016 un videogioco meraviglioso che si è meritato tutto l’amore ricevuto ed è estremamente ansioso di vedere DOOM Eternal in azione.
  • Sigil, in ogni caso, rimane un prodotto non ufficiale poiché la proprietà intellettuale di Doom è di dominio di Bethesda Softworks e Zenimax Media; Romero Games non è affiliata in alcun modo con tali aziende.

I mockup delle versioni speciali di sigil, la nuova megawad di Doom

Sigil uscirà a Febbraio 2019 su PC in tre differenti versioni:

  • Una versione gratuita che conterrà unicamente i .wad che compongono la mod (Doom.Wad non incluso, per capirci)
  • Una prima versione deluxe con al suo interno il titolo all’interno di floppy disks e la colonna sonora di Buckethead
  • Una seconda versione deluxe con tutti i contenuti sopracitati e una action figure della testa di Romero impalata, in onore di uno degli easter eggs più famosi della storia dei videogiochi.

Noi non vediamo l’ora di poterlo provare, fateci sapere nei commenti cosa ne pensate!

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Panzer Dragoon cover image

Annunciati i remake di Panzer Dragoon e Panzer Dragoon II Zwei

devil may cry 5 avrà una componente multiplayer online

Devil May Cry 5: ci sarà spazio per il multiplayer co-op online