Quest’oggi, nel suo ultimo report sui guadagni ottenuti nel corso dell’ultimo quarto di anno, EA si è lasciata sfuggire una dichiarazione sulle microtransazioni che farà, di sicuro, storcere il naso a molti.

Il CEO Andrew Wilson, nel report, dichiara che EA crede molto nelle microtransazioni all’interno degli ecosistemi videoludici perché quando fatte bene rappresentano un vero e proprio elemento di valore in grado di aumentare la longevità e la qualità della propria esperienza.

Microtransazioni
Questo grafico mostra gli andazzi economici degli ultimi quadrimestri in electronic arts.

Nello specifico egli ha riportato i fatti di Battlefront II (della quale abbiamo già ampiamente parlato qui) come un grande esempio da cui è stato possibile imparare davvero molto. EA ha rimosso temporaneamente tutte le microtransazioni dal gioco a causa dei dati (e del risentimento NDR) ottenuti durante la beta del titolo.

Queste ultime faranno il loro ritorno nel titolo nei prossimi mesi anche se, probabilmente, lo faranno in una forma leggermente diversa. Il CEO ha inoltre ringraziato la community per essere stata diretta e decisa nei confronti dell’utilizzo delle microtransazioni all’interno di Battlefront II.

Wilson ha poi aggiunto: siamo fortunati ad avere giocatori appassionati in grado di dirci quando azzecchiamo o sbagliamo qualcosa. Al momento stiamo lavorando duramente su aggiornamenti in grado di venire incontro alle necessità dei nostri giocatpri e speriamo di portarle alla community di Battlefront II nei prossimi mesi.

Un importante ritorno economico.

Quanto sono state importanti per EA le microtransazioni nel corso dell’ultimo anno ?

Con il report finanziario alla mano (o su schermo per i più pignoli) alla voce live services compare un dato piuttosto interessante: $787 milioni, un bel 39% in più rispetto al quadrimestre corrispondente dell’anno precedente.
Questa crescita è stata guidata, nello specifico, da due titoli: The Sims 4 e Ultimate Team, cioè la modalità Football Ultimate Team (FUT) dei capitoli di FIFA.

Questo è andato a controbilanciare le perdite avute dalle vendite più basse del previsto per Battlefront II ed in generale il settore del digitale in ambito console e pc, in discesa del 27% rispetto al quadrimestre corrispondente dello scorso anno.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!