HOME » news

Annunciato This Is The Police 2 per PC, PS4, Xbox One e Switch

This is the police 2


Appassionati di crimine e di giochi d’avventura ?
Sta per arrivare il seguito di This Is The Police per soddisfare le vostre voglie forensi.

Il titolo è stato annunciato in giornata da THQ Nordic entro la fine dell’anno.

Cos’è This is the police 2?

This is the police 2

This is the police 2 è una detective story ambientata a Sharpwood, una città di provincia fredda come solo il nord sa essere. Gli abitanti di Sharpwood sono personaggi burberi che tengono alle loro tradizioni, indipendentemente da quanto possano sembrare barbare a chi non li conosce. Una città piena di loschi fiure come contrabbandieri o populisti, dove la disperazione si propaga come un cancro seguita solo dalla violenza.

Il nuovo sceriffo, Lilly Reed (doppiato da Sarah Hamilton, doppiatrice della protagonista dello splendido The Longest Journey) ha il compito di mantenere l’ordine e la pace nonostante la sfiducia dei suoi subordianti che la vedono solo come una giovane donna. L’arrivo di un misterioso sconosciuto chiamato Warren Nash cambia le carte in tavola portando cambiamenti che saranno finalmente in grado di cambiare il destino della città tra la salvezza e la perdizione.

Come nel primo gioco, This is the police 2 è un mix tra avventura e gestionale che si avvale, per la prima volta, di meccaniche nuove di zecca in grado di rafforzare le parti strategiche e tattiche del gioco. Non basterà più gestire l’armamentario dei poliziotti e le loro capacità individuali, stavolta Sharpwood ha bisogno del giocatore e delle sue decisioni uniche.
Gli alterchi di Lily Reed non sono più soltanto risorse ma persone vive con forze, debolezze, paure e pregiudizi. Sopravvivere significherà dove fare i conti con tutte queste cose.

This Is the Police 2 arriverà a fine 2018 su PC/Mac, PS4, Nintendo Switch e in seguito su Xbox One e Xbox One X

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

game pass negozi videogiochi

Il Game Pass manda su tutte le furie i negozi di videogiochi

Lego

TT Games apre un nuovo studio dedicato ai videogiochi Lego