Xenoblade Chronicles X su Nintendo Switch? Difficile secondo il director.

Xenoblade Chronicles X Mecha

Tutti gli appassionati di JRPG sanno che alcuni dei migliori prodotti che il genere ci ha regalato in questi anni appartengono a Monolith Software e alla loro saga prediletta: Xenoblade.

Il mondo tratteggiato dal director Tetsuya Takahashi è sempre stato imprevedibilmente grande e variegato, tra titani e colossi da esplorare in toto per cercare di andare avanti in trame di gioco dal piglio tanto epico quanto sempre legato alla dimensione intimista dei personaggi.

In mezzo a Xenoblade Chronicles 1 e 2 esiste una specie di capitolo apocrifo, uno videogioco più sperimentale rispetto agli altri capitoli con tanto di personaggio personalizzabile e mecha con cui passeggiare per l’enorme mondo di gioco.

Takahashi vorrebbe portare il gioco su Nintendo Switch, ma non è facile come sembra.

Xenoblade Chronicles X è un titolo complicato.

Xenoblade Chronicles X gameplay

Durante un’ intervista con US Gamer sul futuro della saga di Xenoblade e sul successo dell’ultimo capitolo della saga Tetsuya Takahashi si è lasciato sfuggire qualche dichiarazione sulla possibilità di vedere il titolo su Nintendo Switch.

Il presupposto è il seguente: Xenoblade Chronicles X è uscito su Nintendo Wii U, una console che non ha registrato i desiderati livelli di vendite e che è stata lasciata morire molto rapidamente dalla casa madre stessa; il titolo è comunque legato attraverso lore e segmenti di trama agli altri capitoli della saga ed è difficile da recuperare vista la penuria di metodologie legali per giocarlo.

Interrogato sulla questione Takahashi ha fatto sapere che lui vorrebbe davvero portare Xenoblade Chronicles X su Nintendo Switch ma non è esattamente facile come sembra.

“Parlo a titolo personale: io muoio dalla voglia di giocare a Xenoblade Chronicles X su NIntendo Switch ma sarebbe un progetto davvero difficile da portare a termine. È titolo enorme ed andrebbe ricostruito su Nintendo Switch, non esattamente la cosa più economica del mondo.”

Nel frattempo continuano ad arrivare su Nintendo Switch giochi traslati dalla Wii U; incrociamo le dita tutti insieme e speriamo nell’arrivo sulla console fissa (ma anche portatile) di Nintendo di questo capitolo della saga di Xenoblade, un titolo imperfetto ma con delle qualità imprescindibili che sarebbe bello poter saggiare anche mentre si è in viaggio o si è rinchiusi in bagno dopo il cenone di Natale!

 

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Lego DC Super Villans tutti i trucchi codici di gioco

[Trucchi] Lego DC Super Villans – Sbloccare i personaggi

Call Of Duty Black Ops 4 raggiunge quota 500 milioni di dollari in ricavi.