HOME » news

Nintendo fa un regalo ad un malato terminale

nintendo smash bros ultimate malato terminale

Il mondo dei videogiochi, si sa, ruota intorno a determinati numeri. Cifre con cui si misura la popolarità di un gioco, il suo gradimento tra i fan e nel pubblico più in generale, senza ovviamente dimenticare i numeri più importanti di tutti: i dati di vendita. Tuttavia, è sempre bene ricordare quale sia l’emozione alla base di tutto, quella che spinge una persona comune a comprare un gioco ed a trascorrerci qualche ora in spensieratezza: il divertimento. Giocare ad un videogame può essere la migliore distrazione dai problemi che ci affliggono nella vita quotidiana. Ebbene, sembra proprio che Nintendo abbia voluto venire incontro alle ultime richieste di un suo fan, afflitto da un male incurabile, che aveva espresso un solo desiderio: giocare a Super Smash Bros Ultimate almeno una volta nella vita.

Nintendo esaudisce l’ultimo desiderio di un suo fan

[amazon_link asins=’B07GBHF7Q1,B07BC272SC,B07H9CTRNR,B07BZV8R5R,B00DL0IO40′ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’7b21f7da-be43-11e8-82ce-5d54b2c0c5e8′]

Il fan in questione risponde al nome di Chris Taylor, meglio conosciuto, su Twitter, come SpookyWobbler. Non molto tempo, i dottori avevano diagnosticato a Chris un cancro in fase molto avanzata, comunicandogli il fatto che aveva soltanto pochi mesi di vita. Nonostante il ragazzo stesse affrontando la battaglia con tutte le sue forze, aveva espresso un po’ di malinconia, dovuta al fatto che, purtroppo, difficilmente sarebbe riuscito a giocare al videogame che attendeva più di tutti gli altri: Super Smash Bros. Ultimate. Come tutti sappiamo, il titolo in questione uscirà il prossimo 7 Dicembre, e due mesi possono essere un periodo di tempo molto molto lungo, soprattutto per chi è costretto a stare su un letto.

Fortunatamente, sembra proprio che Nintendo abbia ascoltato le parole di Chris. La community dei fan del picchiaduro, infatti, ha diffuso quanto più possibile le parole del ragazzo, facendole arrivare fino all’orecchio della grande N. Non molto tempo dopo i tweet di Chris, infatti, ben due rappresentanti della società giapponese si sono presentati da lui con una demo di Super Smash Bros. Ultimate, la stessa demo che era disponibile all’E3 2018. Il ragazzo ha potuto giocare al suo videogame preferito per circa tre ore, insieme alla madre, a suo fratello e ad un suo amico in multiplayer locale.

Va da sé che, ovviamente, il giovane Chris ha dovuto tenere segrete gran parte delle sue emozioni, in quanto le informazioni sul gioco sono ancora poco e “blindatissime”. In ogni caso, Nintendo è riuscita, con un gesto tanto semplice quanto significativo, a donare gioia ad un suo fan.

La redazione augura tutto il meglio a Chris ed alla sua famiglia, sperando che, insieme, possano superare anche questa battaglia.

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

telltale games chiude

Telltale chiude: cancellati Stranger Things e The Wolf Among Us 2

dying light 2

Techland: “Dying Light 2 non sarà un semplice gioco di zombie”