Cosa sappiamo sulla Stagione 6 di Fortnite?

Fortnite Stagione 6


Sono passate dieci settimane da quando un razzo ha perforato il leggero velo che separava lo spazio tempo dal mondo di gioco al di sopra della mappa di Fortnite; dieci settimane che hanno permesso alla follia della stagione 5 di mostrarsi in tutto il suo splendore, tra fenditure teletrasportanti, paradossi temporali e sfide un sacco folli, davvero capaci di divertire il giocatore.

Queste dieci settimane, però, sono anche il sinonimo di una cosa: la stagione 6 di Fortnite con il suo carico di contenuti e di follie sta arrivando: una nuova mappa? non lo sappiamo, per ora possiamo parlare di un nuovo battle pass, di un nuovo tema e di un sacco di nuovi costumi per i nostri personaggi.

Cosa sappiamo di questa stagione 6? Cosa hanno fatto i programmatori di Epic Games per prepararci per il suo arrivo? Tutte queste sono domande con risposte incomplete, domande a cui cercheremo di rispondere per comprendere il futuro del titolo.

Fortnite Stagione 6 – cosa diavolo è quel cubo viola gigante?

Fortnite Stagione 6

I più curiosi, volendo, possono controllare il tragitto e l’andamento del cubo attraverso l’utilizzo di questo sito internet 

L’indubbio protagonista di questo pre-stagione 6 è di sicuro il grande cubo viola evocato dalla spaccatura celeste che ha dato inizio alla stagione 5 del titolo.

Il grande cubo viola, presente qui sopra, è un artefanno misterioso che lentamente nel corso della quinta stagione di Fortnite si è mosso per la mappa di gioco alla ricerca di non sappiamo bene cosa. 

Tutto ciò che si sa è che dalla partenza del missile la mappa di gioco è cambiata pesantemente: sono comparsi villaggi vichinghi, deserti e templi dove prima c’erano altre cose.

Gli sfasamenti temporali e i paradossi potrebbero essere direttamente collegati alla presenza del mistico cubo viola; quest’ultimo, secondo la descrizione della skin Enforcer, è il risultato congiunto delle operazioni di polizia spaziale nel tentativo di ripristinare la normalità dopo il danno inflitto dal missile.

La polizia spaziale, infatti, ha provato nel corso delle prime settimane del titolo a ripristinare la situazione pre-stagione 5 attraverso una grande tempesta; questa tempesta è riuscita nel suo intento di evocare il cubo senziente nell’isola di Fortnite.

I comportamenti del cubo senziente sono, in assoluto, una delle cose più misteriose presenti in questo pre-stagione 6: il cubo si muove, reagisce al fuoco attraverso l’utilizzo di elettricità ed è coperto da strani simboli runici. Nel suo pellegrinaggio si è preoccupato di disegnare a terra ogni giorni un simbolo runico rilasciando con esso un campo gravitazionale in grado di far saltare molto più in alto i giocatori. Il cubo, al momento della stesura di questo articolo, è nelle fasi finali dei suoi movimenti e si sta apprestando a rilasciare la sua ultima runa sul terreno.

È legittimo pensare che il luogo dove egli stamperà il suo ultimo marchio sarà attraversato da un evento molto più grande di quelli che per ora hanno caratterizzato le attività del cubo violaceo. I dataminers, attraverso il loro lavoro, sono riusciti a calcolare la zona in cui il cubo si muoverà l’ultima volta prima dell’arrivo di questa sesta stagione di gioco. La zona prefissata sembra essere appena interna a Sponde Del Saccheggio e ciò che accadrà lì è alla completa immaginazione di chi legge.

I dataminer (beati loro), nel loro peregrinare all’interno dei files di gioco, hanno trovato altri dati riguardanti gli eventi che circondano il magico cubo viola: sembra che un evento catastrofico di origine vulcanica andrà a danneggiare la zona dove sarà presente l’ultima runa.

Questo è stato scoperto ricostruendo le textures e i modelli poligonali del gioco attraverso dei programmi di modellazione tridimensionale; qui sotto, ad esempio, potete osservare quello che dovrebbe essere il risultato finale del viaggio dell’artefatto lanciato dalla polizia dello spazio.

Non vediamo davvero l’ora di capire cosa sta per succedere all’interno del mondo di gioco!

Quale sarà il tema centrale di Fortnite Stagione 6?

Iniziamo a parlare di cose serie: quale sarà il tema centrale a questa Stagione 6 di Fortnite?

Non ci sono moltissimi indizi al riguardo: i più probabili chiamano in causa un castello comparso sfocatissimo sullo sfondo del video che il profilo Twitter di Fortnite ha postato per annunciare l’arrivo della emote Capoeira.

Un secondo dato che va a vantaggio di questa teoria si trova all’interno di uno degli spray utilizzabili dai giocatori all’interno della mappa di gioco, spray che rappresenta esattamente un castello.

Fortnite Stagione 6

Tra le altre cose, semmai questa teoria dovesse dimostrarsi vera, potrebbe utilizzare direttamente Crazy Castle come nome per il luogo che mostra visto che è presente la classica allitterazione dei luoghi del titolo. Entrambi cominciano con la stessa lettera.
La presenza di un castello non stonerebbe minimamente con il tema temporale che è stato affrontato in parte durante questa stagione 5; il cubo potrebbe semplicemente impazzire, sbagliare tutto e rimandare l’intera isola di gioco indietro nel tempo di quasi mille anni per risolvere il problema.

Come potrebbe cambiare la mappa di gioco di Fortnite Stagione 6?

https://twitter.com/FNBRLeaks/status/1033959393342251008

Va bene, abbiamo visto che non è del tutto impossibile che un castello compaia dal nulla all’interno del gioco visti i ragionamenti di cui sopra ma la domanda rimane: dove lo potrebbero piazzare gli sviluppatori di Fortnite?

Secondo le teorie portate avanti da FNBRLeaks (che leggete sopra) i luoghi in cui potrebbero inserire il castello sono quelli cambiati in minima parte dopo la partenza del missile, ovvero quelli non toccati dal tragitto del razzo.

Questi luoghi sono Sponde Del Saccheggio, Borgo Bislacco Parco Pacifico.

Ogni punto della mappa toccato dal missile è stato radicalmente cambiato in qualche modo e quelli toccati un minimo hanno ricevuto qualche tipo di modifica: abbiamo visto scomparire il Putrido Pantano per veder comparire il deserto, abbiamo visto Acri Anarchici trasformarsi in Passatempi Pomposi, abbiamo visto un villaggio vichingo comparire nelle immediate vicinanze di Boschetto Bisunto e così via.

Secondo noi di Player.it il posto dove sarà più possibile vedere un qualche cambiamento della mappa sarà il sopracitato Sponde Del Saccheggio, luogo che ha sempre diviso i giocatori per le sue caratteristiche fisiche che lo rende lento da attraversare e complicato da dominare. Visti anche i dati raccolti sopra attraverso il lavoro dei dataminer è lecito pensare che l’area sarà cambiata ma non in modo radicale, c’è possibilità di vedere sostituita l’acqua con un qualche tipo di materiale in grado di dannegiare il giocatore o di ridurre le dimensioni del lago per fare posto a qualcosa; l’isola centrale potrebbe anche ingrandirsi e diventare la casa per un meraviglioso castello medioevale, circondato da un fossato di grandi dimensioni.

Nel giro di qualche settimana, probabilmente, scopriremo la verità; nel frattempo speriamo soltanto che il deserto mantenga la sua posizione e non scompaia nel nulla; un po’ di colore ed un po’ di diversità ai biomi del gioco non guasterà di certo.

Troveremo nuovi oggetti in-game all’interno di Fortnite Stagione 6?

Fortnite Stagione 6

Riteniamo particolarmente probabile l’eventuale aggiunta di oggetti in game in grado di imitare il comportamento anti-gravità dato dalla vicinanza al grande cubo viola. Questo è motivato dalla linea di pensiero che gli sviluppatori hanno seguito nel corso delle stagioni di gioco.

Possiamo parlare ad esempio di come le rocce salterine della stagione 4 siano state modificate e riassunte all’interno delle trappole salterine o di come le fenditure di questa stagione siano state già rappresentate dall’oggetto in grado di crearle ad-hoc. Ci aspettiamo di vedere un qualche tipo di oggetto in grado di ricreare il campo a bassa gravità che il cubo viola ha portato, nel corso della stagione 5 del gioco, in giro per la mappa.

Anche così non sarà siamo convinti che gli sviluppatori di Epic Games tireranno fuori qualcosa di sorprendendo con cui aggiungere contenuti al gioco, visto che a conti fatti l’aspetto contenutistico è di sicuro il punto di forza di tutto il supporto che il team ha dato al titolo in fase di gestione post-lancio.

Che tipo di costumi ci possiamo aspettare in questa nuova stagione di Fortnite?

Fortnite Stagione 6L’aspetto costumistico del titolo è di sicuro uno dei suoi punti forti per tutti quei giocatori che non vedono l’ora di personalizzare il proprio personaggio con tutte le amenità possibili ed immaginabili.

Escludiamo la possibilità di vedere buffi costumi a tema cubico/geometrico; se il discorso del castello che facevamo sopra è vero è probabile di vedere un sacco di costumi di natura medioevale susseguirsi nel corso dell’intera stagione; il tema del viaggio temporale potrebbe essere ampliato e migliorato, con altre epoche e altri riferimenti comparire all’interno del mondo di gioco.

In ogni caso siamo sicuri compariranno anche dei costumi esterni a tutti i temi possibili presenti nel gioco, costumi che rappresenteranno semplicemente la follia e la creatività di chi sta sviluppando il gioco al momento.

Quanto costerà il pass battaglia di Fortnite Stagione 6?

Nonostante non ci sia stato alcun’ annuncio da parte di Epic Games riguardo i costi del pass battaglia di questa stagione abbiamo ragione di pensare che il prezzo rimarrà invariato. Probabilmente il pass battaglia per la Stagione 6 di Fortnite costerà i soliti 950 V-Bucks / 10€ esattamente come è stato per tutte le stagioni precedenti del gioco.

Quando comincerà la Stagione 6 di Fortnite?

Nessun’annuncio è stato ancora rilasciato da Epic Games riguardo l’eventuale data d’uscita della sesta stagione di Fortnite. Se Epic Games non cambia i piani che ha seguito finora per il rilascio delle stagioni vedremo la sesta iterazione di Fortnite arrivare appena dopo la conclusione di questa, cioè il 20 Settembre 2018.

Ovviamente non ci prendiamo responsabilità di alcun tipo se Epic Games, per motivi legati alla logicista e alle sue tempistiche interne, decide di non rilasciare tale stagione di gioco per quella data.

[UPDATE] Il cubo si è sciolto!

Il cubo se n’è andato e non ritorna più, canterebbe qualcuno finalmente.

Il misterioso cubo viola di Fortnite che è stato praticamente l’attrazione principale della quinta stagione di Fortnite è arrivato a quella che probabilmente era la sua destinazione finale. Dopo settimane e settimane di speculazione (che abbiamo riassunto poco sopra) esso ha finalmente realizzato il suo compito cambiando una location della mappa in modo davvero interessante.

Durante la giornata del 19 Settembre il grande cubo viola si è diretto ed ha fatto il suo ultimo passo all’interno di Sponde Del Saccheggio, inabissandosi mentre si discioglieva nell’acqua dello specchio d’acqua lasciando un alone viola su tutta la superficie liquida.

 

Nel corso del video è possibile osservare tutto il processo che ha circondato il cubo: il lento passaggio sulla passerella del molo, la rotolata finale nell’acqua e il lento scioglimento; il gran finale è stato dato dalla completa trasmutazione dell’acqua, ora trasformata in una superficie disseminata di rune.

Questa superficie ha praticamente lo stesso effetto delle trappole rimbalzanti: nega i danni da caduta, fa rimbalzare chi ci salta sopra ed ha trasformato una volta per tutte (speriamo almeno) Sponde Del Saccheggio in un luogo estremamente più dinamico. Il fatto che questa nuova superficie possa negare i danni da caduta potrebbe trasformare tutte le battaglie di costruzioni in sfide ancora più folli, dove fughe e ripartenze saranno all’ordine del giorno.

Per il momento da questa quinta stagione di Fortnite sembra essere tutto, riteniamo improbabile che il cubo si ripresenti ancora per una qualche motivazione all’interno del mondo di gioco. Ora è necessario aspettare che la sesta stagione venga ufficialmente annunciata per scoprire quali saranno le novità introdotte da Epic Games all’interno del titolo.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

La versione Xbox One X di PUBG ha ricevuto un downgrade temporaneo

kingdom hearts 3

Kingdom Hearts 3: rivelata la box art insieme ad un nuovo trailer