A Udine il gioco da tavolo sostituisce quello d’azzardo. Basta slot machine

udine gioco da tavolo

A Udine è stata presa un’interessante iniziativa per ridurre il grave problema del gioco d’azzardo e promuovere il gioco positivo. In questi giorni alcuni locali della città hanno aderito al progetto The Smart Play, promosso dallo stesso Comune di Udine, ricevendo un set di 22 giochi da tavolo.

I locali che hanno aderito

I locali che hanno aderito a questa interessante iniziativa sono 10: Giangio Garden, al parco di viale Vat, Astoria Hotel Italia in piazza XX Settembre 24, Bar Pasticceria Carli di Folegotto in via Vittorio Veneto 36, Bar Centro Studi in viale Leonardo Da Vinci 19, Caffè Caucigh in via Gemona 36, Bar Beethoven in piazza Primo Maggio 34, Bar Quinte Mura in via Superiore 81, Ristorante Pizzeria Da Mario in via Baldasseria Media 49, Quarta Dimensione in via Ermes di Colloredo 14 e Parco del Cormôr in via Annibale Frossi. In questi locali si terranno anche delle dimostrazioni dei giochi con la collaborazione di animatori.

giochi da tavolo udine

Un esempio positivo

Il progetto The Smart Play è stato promosso dal Comune di Udine con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia.

Un progetto molto importante per combattere il gioco d’azzardo patologico, che purtroppo coinvolge sempre più persone. Ringrazio coloro che hanno già aderito e auspico che possano essere un esempio positivo per altri locali che potranno aderire al progetto nel bando che partirà a settembre.

Spiega l’assessore del Comune di Udine Elisa Asia Battaglia. Quello che è successo a Udine è un esempio positivo di come il gioco d’azzardo possa essere sostituito dal boardgame. Un’iniziativa che dovrebbero seguire anche gli altri comuni del nostro Paese.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Amerigo "ilCirox" Cirelli

Sono nato nel 1995, gioco ai videogiochi da quando ne ho memoria. Più che una passione, per me il videogioco è un medium capace non solo di intrattenere ma, vista la sua natura interattiva, di creare vere e proprie esperienze.

Per questo motivo, dopo un'adolescenza passata a videogiocare ho deciso di iniziare a scriverne.

Attualmente sono impegnato negli studi giuridici-economici, scrivo su Player.it dal 2018 e gestisco la famosa pagina di meme "ilCirox" su Facebook ed altri social network dal 2015.

fallout 76

Bethesda: “Fallout 76 spaventa anche noi, ma dobbiamo provarci”

octopath traveler recensione

Recensione Octopath Traveler