HOME » news

Fortnite raggiunge i 40 milioni di download

Fortnite battle royale
Fortnite ha raggiunto 7 milioni di giocatori

Sarà che è gratuito, sarà che ormai i giochi con modalità battle royale vanno per la maggiore, Fortnite ha raggiungo la bellezza di quaranta milioni di download singoli, oltre dieci milioni in più rispetto a quanto riportato a Dicembre, per non parlare dei 7 milioni di ottobre.

Non è stato però specificato dagli sviluppatori del titolo di Epic Games se si tratta di download della modalità battle royale o dell’accesso anticipato a pagamento della versione Save The World, ma non è difficile intuire che la maggior parte degli utenti abbia scaricato la battle royale, in quanto gratuita. Rimane il fatto che quaranta milioni di download è un dato straordinario.

fortnite screen battle royale

In occasione di questo annuncio Eric Williamson, sviluppatore della modalità Battle Royale ha dichiarato che Epic Games non ha al momento intenzione di aggiungere i veicoli al proprio titolo.

Non ce n’è bisogno per il momento, i veicoli in Fortnite non servono perchè i tempi di spostamento non sono tali da richiederli.

In settimana dovrebbe anche arrivare un aggiornamento per la mappa, che stando a Epic renderà le “paludi più paludose, le montagne più montagnose“, sempre stando a Williamson.

Vi ricordiamo che potete scaricare Fortnite su PC, Playstation 4 e Xbox One.

Articolo a cura di Eleonora Muzzi

Professionista del doppio senso, videogiocatrice da un quarto di secolo, scrittrice per hobby, geek da sempre. Alla ricerca di più posto per sistemare i fumetti e videogiochi. Gioco ad un po' di tutto, non ho un genere preferito in assoluto, ma tendo a prediligere FPS con elementi RPG e stealth, anche se di tanto in tanto potreste trovarmi in un tunnel chiamato Cities Skylines in cui mi rintano per settimane a volte, dimenticandomi che esistono altri tipi di gioco.

assassin's creed origins

Assassin’s Creed Origins: patch aggiunge nuova quest e DLC

Intervista ai finalisti del torneo di Pokkén a Napoli

Intervista ai finalisti del torneo di Pokkén a Napoli