In questi giorni Nintendo ha preso una posizione nei confronti della pirateria: Le comunità riguardanti l’hacking del 3DS sono in fermento di fronte ad una nuova e spaventosa ondata di ban che blocca completamente l’accesso Online alle periferiche Nintendo 3DS.

Decine e decine di pagine dei più famosi forum riguardanti l’hacking della console portatile sono ricche di dubbi riguardanti questa ondata: gli utenti stanno tuttora cercando di capire se i loro Nintendo 3DS sono stati colpiti o meno.

Secondo alcuni  report, gli utenti su cui si è scatenata l’ira di Nintendo vedono il “Codice Errore 002-0102” quando provano ad aprire la loro lista amici.

Nonostante sia difficile trovare un criterio comune a tutti gli utenti colpiti, molti hanno ammesso l’utilizzo di Custom Firmware sui propri sistemi. Con i Custom Firmware gli utenti sono in grado di modificare i loro Nintendo 3DS, effettuare il dump delle cartucce, utilizzare emulatori e molto altro. Altri giocatori affermano di aver piratato titoli per il Nintendo 3DS, alcuni invece si difendono, dichiarando di non aver fatto nulla di illegittimo ma di essere stati comunque bannati.

Gli utenti, i cui 3DS sono stati bannati, possono utilizzare ancora le loro console, ma con delle restrizioni: l’utilizzo online del sistema e di servizi come Miiverse è bloccato. Una parte dei giocatori ha provato a chiamare il supporto clienti di Nintendo pregando per la liberazione della propria console, alcuni hanno invece utilizzato molteplici console 3DS per bypassare il ban.

Nintendo, con una dichiarazione fatta a Kotaku, afferma che il ban ha colpito con effetto immediato gli utenti che hanno modificato la propria console senza autorizzazione e  utilizzato versioni non autorizzate di uno o più titoli connettendosi ai server di gioco, in violazione dei termini di servizio.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!