In occasione della Milan Games Week 2017 abbiamo avuto modo di intervistare iMasterArt, studio sviluppatore tutto italiano che ha realizzato NoWHerE, titolo horror che presto farà capolino nel mercato videoludico.

nowhere-intervista_1

Intervista a cura di Samuele Zaboi e Eleonora di Francesco

 

Games.it: Da dove è nato il gioco?

iMasterArt: Come per il nostro recente progetto, tutto nasce dai concept della nostra accademia. iMasterArt nasce come accademia, abbiamo una rivista, la prima in Italia nel settore. Per NoWHerE ci siamo ispirati ai film di Hitchcock e anche ai film splatter, anche se la presenza del sangue è minima.

Siamo un’accademia e ci affidiamo al lavoro degli studenti e degli insegnati, opere più professionali.

 

Games.it: Il ruolo degli enigmi saranno una parte importante nel gioco. Non avete il timore che questi elementi vadano a portare via troppo le componenti horror?

iMasterArt: In effetti, questo potrebbe essere un problema ma solo a livello assoluto. Abbiamo creato però il giusto equilibrio. Può capitare che tu ti possa trovare all’interno di un enigma e all’improvviso ecco un jump scare: potresti voltarti e trovare una bambola terrificante al tuo fianco, senza alcun avvertimento.

Non neghiamo che stiamo pensando a renderlo meno enigmatico in vista del rilascio.

Games.it: Quando prevedete il rilascio di NoWHerE e su quali piattaforme?

iMasterArt: Prevediamo di rilasciare NoWHerE prima di tutto su Steam e poi, perché no, approdare anche su console. Per il momento non siamo in grado di dare una data di uscita per il gioco. Non possiamo nemmeno garantire che sarà disponibile entro la fine dell’anno perché potremmo decidere di ampliarlo e arricchirlo. Questo potrebbe richiedere un lavoro supplementare e posticipare il rilascio del gioco.

 

Games.it: Perché un giocatore dovrebbe scegliere NoWHere?

iMasterArt: Il nostro è un progetto indie. Il mondo degli indie è un mondo difficile e per questo dobbiamo cercare di sfruttare tutto quello che abbiamo a nostra disposizione, dall’accademia alla rivista. Per questo motivo abbiamo aperto uno studio all’estero, a Londra. Questo permette di avere maggiori contatti, ampliare le conoscenze e i canali.

NoWHerE è un progetto ricco, abbiamo attinto molto al mondo della letteratura e del cinema. Chi ama gli horror saprà trovare un titolo con jump scare e tensione, oltre a profondi enigmi.

 

Ringraziamo iMasterArt per il tempo, la disponibilità e l’intervista.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!