Bloodstained: Ritual of the Night, nuove informazioni sullo sviluppo


Koji Igarashi è tornato a parlare di Bloodstained: Ritual of the Night nel corso di un’intervista a Famitsu. Lo sviluppatore ha ammesso di doversi dare una mossa, dal momento che lo sviluppo del titolo è competo soltanto al 20-30% del totale.


Quando fu mostrato al BitSummit un anno fa, Bloodstained era in quel momento a circa il 10% di completamento. Sorprendentemente, Igarashi ha anche ammesso di doversi velocizzare nello sviluppo per poter riuscire a pubblicare il gioco entro il 2018 come inizialmente promesso. Nel 2016, Igarashi aveva spiegato che era intenzionato a richiedere aiuto supplementare, poi concretizzatosi negli studi esterni di supporto DICO e Monobit.

Non è tutto: Igarashi non si è limitato ad aggiornare i fan sullo stadio di sviluppo di Bloodstained: Ritual of the Night. Ha infatti rivelato anche i motivi per cui la versione per Nintendo Wii U è stata abbandonata lungo il percorso in favore di quella per Nintendo Switch.

Ed ecco il motivo: il gioco è stato prodoto usato l’Epic Unreal Engine, ufficialmente supportato attualmente da Switch, ed entro il 2018 Wii U sarebbe comunque risultata ormai obsoleta.

Fonte.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Simone Pettine

Mi piace leggere, scrivere, videogiocare, approfondire la mia conoscenza delle lingue indoeuropee e mangiare i bambini.

Level-5 sta sviluppando uno o più titoli per Switch

2K Games, in arrivo il nuovo capitolo di una serie famosa