Un missile cambierà il mondo di Fortnite a partire dal primo Luglio?

fortnite esports
Fortnite: prize pool cento milioni di dollari tornei esports

Ne sono successe di cose da quando la stagione 4 di Fortnite è cominciata, abbiamo visto un sacco di supereroi avvicendarsi in quartieri generali sempre differenti, venir introdotte novità molto divertenti come carrelli della spesa e jetpack per poi vederli scomparire subito dopo.

Il mondo reale si è mischiato enormemente con questa quarta stagione di Fortnite abbattendo record su record e mostrando a tutti di che pasta è fatta Epic Games quando si tratta di immettere settimanalmente contenuti sempre nuovi. La favola del titolo nato per scherzo e diventato gigante si è avverata, Fortnite Battle Royale è riuscito a fare quello che, prima di lui, solo Minecraft era riuscito a fare.

Si avvicina però il momento del cambio di stagione; tra un conto alla rovescia e una release su Switch (chiacchieratissima e capace di danneggiare per vie traverse Sony) il titolo Epic Games si è ritrovato alle porte della sua quinta stagione.

Non sappiamo ancora con certezza il tema di questa nuova stagione, quello che sappiamo è che il primo vagito della stessa è estremamente vicino.

La nuova stagione di Fortnite.

Tutte le speculazioni fatte fin’ora sul contenuto della prossima stagione di Fortnite hanno una risposta praticamente univoca: Domenica 1 Luglio.
La scoperta è avvenuta grazie all’impegno e alla curiosità morbosa di alcuni giocatori che hanno provato a forzare l’orologio del proprio computer/console portandolo avanti a tentoni; così facendo si è potuto scoprire che dopo il primo luglio le schermate che prima tempestavano i televisori di tutto il mondo di gioco sono cambiate drasticamente.

Fortnite

Stavolta i televisori riportando la scritta “Launch” con grandi lettere rosse, come a voler simboleggiare l’avvenuto miracolo della scienza all’interno della fortezza dei supercattivi. Il missile che li ha troneggiato per tutta la quarta stagione è partito, senza farci sapere quale sia la sua destinazione.

Quali prove abbiamo?

A riprova della correttezza di tale teoria possiamo trovare due interessanti fattori:

  • Hackerando l’orologio di gioco e recandoci all’interno del quartier generale dei supercattivi non si troverà più l’ologramma che rappresenta lo schema del missile, come a voler simboleggiare che dopo il primo di luglio il missile non sarà più lì.
  • Nintendo Switch aveva sorpreso tutti perché, nel corso della passata settimana, un conto alla rovescia era apparso sui televisore di tutta l’isola. Tale conto alla rovescia si era poi rivelato un vero e proprio nulla di fatto ma, giocando con l’hack dell’orologio, si è scoperto che il countdown doveva essere originariamente posizionato per Giovedì 28 Giugno 2018.

    Fortnite

    Vi ricordate di quanti giorni era il conto alla rovescia? Esattamente 3.
    Cosa abbiamo a 3 giorni dal 28 Giugno? Ci siamo capiti.

In sostanza non sappiamo cosa aspettarci: difficile pensare che la distruzione di un pezzo della mappa sia l’evento importante della quinta stagione di Fortnite; infondo abbiamo perso Magazzino Muffito grazie a un possente impatto meteoritico; è lecito pensare che il missile magari modificherà in qualche modo tutto l’ambiente di gioco, magari mettendoci in mezzo i dinosauri o qualsiasi cosa si trovi all’interno della meteora di Magazzino Muffito

Restate sintonizzati su Player.it per saperne di più.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Emergono i primi indizi sul futuro di World of Warcraft

World of Warcraft, è ora possibile mandare in pensione i nostri Artefatti

Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077 potrebbe avere delle features multiplayer