HOME » news

Blizzard: le remaster di Warcraft 3 e Diablo II dovranno attendere

blizzard remaster


Il Blizzcon 2017 ci ha regalato parecchie news interessanti sui titoli di punta del roster Blizzard. Overwatch ha un nuovo personaggio giocabile, WoW sta per ottenere una nuova espansione, Starcraft II diventerà free-to-play, e anche Heroes of the Storm e Heartstone riceveranno importanti aggiornamenti nel prossimo futuro. Tuttavia, la fiera di Anaheim ha avuto due grandi assenti. Erano tantissimi i fan che attendevano notizie circa due possibili remaster di due amatissimi giochi Blizzard: Warcraft 3 e Diablo II. Ebbene, apprendiamo proprio oggi dal publisher americano che ci sarà ancora da attendere. Stando alle dichiarazioni di Blizzard, sui due titoli ci sarebbe ancora del lavoro da fare, prima di parlare di un possibile rimasterizzazione.

C’è ancora del lavoro da fare su Warcraft 3 e Diablo II

blizzard remastered
Uno degli RPG più amati di sempre.

Quando ancora Blizzard non aveva ancora puntato tutto sull’esperienza di gioco online, le serie di Warcraft e Diablo rappresentavano quanto di meglio i giocatori degli RTS e degli RPG potessero desiderare. E se, nel caso di Diablo, la serie è proseguita fino al terzo acclamatissimo capitolo, l’RTS ha invece gettato le basi di WoW, probabilmente il più famoso MMORPG al mondo. Sembrava quasi che “mamma Blizzard” si fosse completamente disinteressata dei suoi giochi passati. Questo fino all’annuncio della remastered di Starcraft. Sono stati in molti, dopo questa notizia, a sperare in un ritorno, magari con il look “rifatto”, di altri due capolavori, ovvero Warcraft 3 e Diablo II. L’annuncio della “conversione” di Starcraft II in free-to-play aveva fatto sperare moltissimi fan che, però, sono dovuti rimanere a bocca asciutta.

La domanda, quindi, permane: quando potremo mettere le mani su Warcraft 3 e Diablo II in versione remastered? Secondo Blizzard, ci sarà ancora da aspettare, a causa di alcune migliorie da apportare al gameplay dei due giochi. Come tutti sappiamo, il publisher americano è solito supportare i suoi giochi anche a tanti anni di distanza dalla loro release. La patch di aggiornamento per Diablo II è una prova di quanto abbiamo detto. Tuttavia, se il gameplay di Starcraft era da considerarsi già completo e perfettamente bilanciato, lo stesso non può dirsi di quello dei due giochi menzionati. Questo è quanto dichiarato, ai microfoni di PC GamesN, da Peter Stilwell, Senior Producer del team Classic Games di Blizzard.

Ci sono ancora delle migliorie da apportare

blizzard warcraft remaster
Una delle espansioni più riuscite del gioco Blizzard.

Secondo Stilwell, il map pool di Warcraft 3 è un po’ “stantio“, e molte mappe vengono sistematicamente rifiutate dai giocatori. Un altro dei problemi evidenziati dal Senior Producer di Blizzard riguarderebbe i Non Morti, che avrebbero, in pratica, una sola build disponibile, lasciando poco spazio alla fantasia e a diversi approcci possibili. Inoltre, se i giocatori di Starcraft avevano sottolineato di non toccare assolutamente niente delle meccaniche del gioco, lo stesso non può dirsi di Warcraft 3. Ancora oggi vengono fatte delle richieste per eventuali fix e modifiche al gameplay, e Blizzard cerca di venire incontro alla sua utenza.

Per quanto riguarda Diablo II, invece, il problema principale riguarda le leaderboard, che sono letteralmente intasate dagli hacker. L’obbiettivo, secondo Stilwell, sarebbe quello di garantire un avvicendamento delle varie season, ma anche quello di combattere questo fenomeno oramai dilagante, in modo da poter vedere nomi di “giocatori veri” nelle classifiche. Nonostante la presenza di questo problema, per Blizzard non avrebbe senso iniziare un processo di rimasterizzazione di Diablo II, che richiederebbe non poco tempo e non poche risorse. In parole povere, se Diablo II e Warcraft 3 venissero rimasterizzati, le community dei due giochi “classici” ne uscirebbero penalizzate, e Blizzard, si sa, è molto attenta alle esigenze dei suoi fan.

Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti sulla questione. Se volete approfondire gli annunci della Blizzcon 2017, cliccate il nostro recap e ammirate il diorama da Guinness realizzato per celebrare il lancio della nuova espansione di World of Warcraft: Battle for Azeroth.

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Fantasy War Tactics-R festeggia l’anniversario con il Grand Festival

Digital Bros: nuova partnership annunciata in Cina