La Brexit costa cara ai gamer britannici: arrivano i primi rincari


Cominciano a vedersi i primi effetti della Brexit sul mercato interno britannico. A pagarne le conseguenze saranno anche i gamer, e non solo. Finora la sterlina forte ha permesso di pagare i videogiochi relativamente di meno rispetto al resto del mondo, ma d’ora in avanti non sarà più così.


htc-vive

I rivenditori britannici fanno infatti sapere che l’HTC Vive, il visore di Valve per PC, ha appena subito un rialzo del prezzo da 689 sterline annunciate qualche mese fa alle 759 sterline attuali. 70 sterline che in euro fanno circa 82, alle quali si devono aggiungere i costi di spedizione. La cifra totale che un britannico dovrà sborsare per poter avere l’HTC Vive sarà di ben 815,69 sterline, l’equivalente di 964 euro circa. L’incremento è dovuto alle mutate condizioni di mercato e alla svalutazione della sterlina degli ultimi mesi. Per avere un’idea da noi il prezzo, tutto compreso, è di 899 euro. Dunque la Brexit comincia già a presentare il conto…e siamo solo all’inizio!

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Classifica videogiochi Italia: 18-24 luglio

Pokemon Sole e Luna: svelate le mosse Z e i nuovi Pokemon