TrackMania Turbo: domani parte l’open beta


Ubisoft annuncia che la Open Beta di TrackMania Turbo, il nuovo titolo della serie sviluppato da Nadeo, uno studio Ubisoft, sarà attiva per le console di nuova generazione dalle 14:00 del 18 marzo alle 14:00 del 21 marzo. TrackMania Turbo sarà disponibile per PlayStation 4, Xbox One e PC dal 24 marzo 2016.

TrackMania Turbo arriva per la prima volta sulle console di nuova generazione, offrendo un’avvincente esperienza di corse arcade con una grafica spettacolare e una nuova direzione artistica, in grado di combinare alla perfezione i migliori elementi dei giochi di corse con molti riferimenti ai titoli arcade degli anni ’90.
trackmania-turbo-inizio-open-beta
TrackMania Turbo offre un’esperienza “facile da imparare, ma difficile da padroneggiare”, che metterà alla prova le abilità dei giocatori in 200 tracciati da capogiro suddivisi in quattro splendide ambientazioni, ognuna caratterizzata da un proprio stile di gioco. Usando lo straordinario editor di tracciati Trackbuilder, i giocatori potranno realizzare i propri circuiti e condividerli con gli amici o con il mondo intero, oltre a variare ulteriormente l’esperienza di gioco generando tracciati casuali. Sarà inoltre possibile sfidare i propri amici in diverse modalità multiplayer online e in locale, con decine di opzioni personalizzabili. TrackMania Turbo garantirà una fantastica rigiocabilità, grazie a un’esperienza di gioco sempre ricca e diversificata.

Per partecipare alla Open Beta di TrackMania Turbo basta connettersi al proprio store digitale a partire dalle 14:00 del 18 marzo e scaricare il client della beta.


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Candy Crush Jelly Saga: soluzione livello 170

Yoshida risponde all’apertura verso il cross-play platform