Project Zero Maiden of Black Water: censurata la versione occidentale


Project Zero (Fatal Frame) Maiden of Black Water è stato rilasciato in Giappone con alcuni set di costumi, composti da capi di lingerie, che i giocatori potevano sbloccare e far indossare alla protagonista dell’horror game.


LEGGI ANCHE: Recensione Project Zero Maiden of Black Water

Nella versione occidentale, e in particolar modo in quella del Nord America, questi costumi sono stati censurati e rimossi, dal momento che avrebbero potuto sensibilizzare il pubblico, nonostante Project Zero Maiden of Black Water sia stato classificato come un gioco riservato ai maggiorenni.

Questa purtroppo non è la prima volta che la censura colpisce un videogioco e temiamo anche che non possa essere l’ultima.

project-zero-maiden-of-black-water-censurato-occidente

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Star Wars Il Risveglio della Forza: nuovo trailer in italiano

PlayStation 4: disponibile l’aggiornamento 3.10