Sony Playstation annuncia la carta di credito per gamer

sony playstation carta di credito

Sony Playstation annuncia la carta di credito per gamer

In questa generazione di console possiamo veramente dire di aver visto ogni tipo di strategia di marketing per promuovere il proprio prodotto. Tuttavia, il tempo ci dimostra che c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire. È di poche ore fa la notizia che Sony Playstation ha lanciato sul mercato la sua carta di credito brandizzata che, siamo sicuri, nell’arco di poco tempo sarà l’oggetto del desiderio di molti fan del colosso nipponico. Nonostante le oramai note funzioni della carta di credito come strumento di pagamento e il bel design dell’esemplare in questione, una domanda sorge spontanea: che cosa offre la carta Sony rispetto alle altre? La risposta è presto data: tanti, tantissimi vantaggi per tutti i possessori di Playstation 4.

Carta di credito Playstation: tutti i bonus per i possessori

sony playstation carta di credito
Ecco quello che diventerà l’oggetto del desiderio di molti.

Se avevate delle indecisioni su quali giochi acquistare tra le release dei prossimi mesi, e se, soprattutto, non sapevate come potervele permettere, forse Sony ha trovato una soluzione ai vostri problemi. Con la sua carta di credito brandizzata, infatti, tutti i fan e tutti i possessori di Playstation 4 potranno costruire le loro librerie e, contemporaneamente, incrementare il loro credito. Come era facile immaginare, la carta Playstation è chiaramente indirizzata ad un pubblico di gamer, ed i bonus che prevede tramite il suo utilizzo ne sono una chiara dimostrazione.

La carta, appositamente pensata per gli appassionati PS4, include bonus come, ad esempio, il credito sul Playstation Store, e tanti Punti Ricompensa Sony. La carta di credito in questione è stata creata da Sony in partnership con Capital One. La scheda, qualora venga usata per acquisti sullo Store, concede cinque volte i punti per gli acquisti Playstation e Sony. Se invece deciderete di utilizzare la carta per pagare il credito del vostro telefono cellulare, riceverete l’ammontare di punti moltiplicato per tre. Per tutti gli altri acquisti effettuati, vi sarà restituito un equivalente ammontare in punti.

In aggiunta a tutto questo, dopo aver totalizzato $3.000 di acquisti nell’arco di un anno, i titolari riceveranno un abbonamento al Playstation Plus di 12 mesi in omaggio. I possessori, inoltre, beneficeranno di uno sconto del 10% su servizi aggiunti come Playstation Vue, Playstation Music e Playstation Now.

Carta di credito Playstation: come funziona?

sony playstation carta di credito
Tanti bonus collegati al gaming su Playstation 4.

Allo stato attuale, occorre ricordare che la carta Playstation è disponibile solo sul territorio americano. Ancora non è dato sapere se verrà autorizzata anche in Europa. In ogni caso, ogni 100 punti Playstation accumulati garantiranno la possibilità di spendere un dollaro sul Playstation Store. La carta, inoltre, oltre ad essere disponibile con diversi design, tutti a tema videoludico, non prevede alcun costo di attivazione o canone annuale. Tutti coloro che decideranno di diventarne titolari, avranno un bonus istantaneo di $50 da spendere sul Playstation Store.

Questa carta farà la felicità di chi compra tanti giochi sullo Store, in quanto garantirà la possibilità di recuperare parte della somma spesa. In ogni caso, è sempre bene raccomandare un uso responsabile dello strumento in questione. Anche perché, soprattutto quando si parla di ricompense basate sui punti raccolti, molto spesso i punti hanno un valore economico di gran lunga superiore al prezzo della stessa ricompensa.

In ogni caso, attendiamo fiduciosi eventuali news circa l’approdo della carta di credito Sony Playstation anche in Europa. Sarebbe un ottimo modo per acquistare alcune delle prossime esclusive Sony, come, ad esempio, God of War e Days Gone.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Divinity Original Sin

Divinity Original Sin 2 consigli per principianti

Sanctum Imperium

Sine Requie Anno XIII. Nell’estasi della fede il Sanctum Imperium prospera