Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX – Recensione


Articolo a cura di Samuele Zaboi


Kingdom Hearts è un universo magico, che è riuscito a far sognare i molti giocatori che hanno potuto mettere le mani su questi titoli anni fa, quando approdarono su PlayStation 2 e PSP. Square Enix ne è consapevole e, nell’attesa dell’arrivo di Kingdom Hearts 3, i fan della celebre serie potranno dilettarsi con Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX, approdato su PlayStation 3, in grado di offrire in un’unica occasione tre differenti prodotti.

Kingdom Hearts 2, versione 2.0

Vedere un titolo approdare su PlayStation 3, a distanza da un anno dall’arrivo delle console di nuova generazione, è senza dubbio strano e un po’ insolito, con molti utenti che potrebbero aver già effettuato il passaggio generazionale approdando su PlayStation 4. Square Enix ha deciso però di offrire quello che è un vero regalo e omaggio ai fan della serie di Kingdom Hearts con una collezione che gli amanti della saga non potranno che apprezzare. Il lavoro svolto in quest’opera è stato senza dubbio eccellente anche se non mancano alcune ombre, soprattutto per il restyling effettuato con Birth By Sleep. Il risultato migliore è stato raggiunto senza ombra di dubbio con Kingdom Hearts 2, titolo che aveva già emozionato su PlayStation 2. Nell’edizione Final Mix la bontà del lavoro svolto dagli sviluppatori si mostra in tutto il suo splendore anche se, con un po’ di rammarico, non è stato raggiunto il massimo per quanto riguarda l’alta definizione ma “solo” i 720p. Poter giudicare tutti gli aspetti di un remake come questo è difficile dal momento che se ne conoscono già i contenuti, i pregi e i difetti. Non resta quindi che analizzare l’opera di restyling creata per quest’occasione e, per questo capitolo, non è affatto semplice riuscire a muovere delle vere critiche, anche grazie alla bontà del titolo originale, capace di offrire diverse ore di gioco caratterizzate da un gameplay forse troppo semplice ma di sicuro coinvolgimento e divertimento.

Birth By Sleep: occasione mancata

Il più grande rimpianto per Kingdom Hearts 2.5? La risposta purtroppo è semplice e facilmente individuabile in Birth By Sleep. L’attenzione dedicata a questo capitolo è stata sommaria, come in parte avvenuto con il titolo rilasciato originariamente su PSP. Se con il gioco principale è stata curata non solo la grafica, con filtri che ne hanno migliorato l’estetica, ma anche alcuni aspetti del gameplay (senza stravolgere quello origianale), in questo caso il lavoro si è limitato a un semplice adattamento grafico al motore di PlayStation 3 con risultati che nel complesso lasciano a desiderare e non rendono giustizia con quanto visibile con gli altri titoli. Sono stati rivisti e naturalmente modificati i comandi di gioco, per potersi così sposare alla perfezione con il controller DualShock 3.

Questo è un vero peccato dal momento che l’occasione nelle mani di Square Enix era sicuramente importante per dare nuovo splendore a Birth By Sleep; l’impressione è che in fase di sviluppo di Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX siano state fatte delle scelte ben precise, con ogni probabilità dolorose, ma quanto meno discutibili.


Una raccolta nella raccolta

L’ultimo capitolo presente in questa speciale edizione è Kingdom Hearts RE:Coded, una raccolta di filmati e testi arricchiti di nuovi contenuti rispetto a quanto uscito su Nintendo DS. Questo prodotto non si tratta di un vero e proprio gioco ma resta comunque la giusta ciliegina sulla torta: l’adattamento allo schermo del televisore è stato ben realizzato nonostante non manchino anche in questo caso qualche difetto, soprattutto in alcune fasi di caricamento, che si rivelano eccessivamente lunghe e a tratti snervanti. Resta comunque importante non farsi condizionare da quanto mostrato con le console di nuova generazione, che potrebbero far sminuire il risultato raggiunto da Kingdom Hearts 2.5, che invece resta un piccolo gioiello per tutti i fan della serie, in attesa di quello che potrà offrire loro Kingdom Heart 3.

Conclusioni

Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX è un vero regalo per tutti i fan della serie ancora in possesso di una PlayStation 3. La raccolta riesce a riproporre la stessa magia e le stesse atmosfere presenti nei capitoli origianali, il tutto condito con una nuova veste grafica (pur sempre con qualche sbavatura) e con diversi nuovi contenuti. In attesa dell’arrivo di Kingdom Hearts 3, Square Enix ha deciso di regalare ai giocatori di questa memorabile saga l’occasione di fare un tuffo nel passato, rivivendo emozioni e ricordi forse assopiti dal trascorrere del tempo.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Pokemon RO e ZA – Dove trovare la Master Ball

PlayStation 4: disponibile l’aggiornamento 2.03