Warriors Orochi 3 Ultimate – Recensione PS4


Koei-Tecmo continua a proporre “nuovi” musou, genere che riscuote sempre più consensi anche in occidente: Nuovo, tra virgolette, perché Warriors Orochi 3 Ultimate è la versione aggiornata del titolo omonimo uscito due anni fa e seguito da Warriors Orochi 3 Hyper. Sono tante le novità di questa edizione, scopritele leggendo la nostra recensione.


La carica dei mille

Partiamo da un importante presupposto: le novità sono tante, ma il gameplay non ha subito modifiche particolari, restando ancorato a una formula che inizia a mostrare il peso degli anni. Warriors Orochi 3 Ultimate è un hack n slash duro e puro, non c’è molto spazio per la logica e la razionalità, tutto quello che dobbiamo fare, è premere i tasti attacco (potente e leggero) uccidendo tutto e tutti, questo basta per proseguire nei livelli senza particolari problemi. Tra le novità più interessanti troviamo sicuramente un roster notevolmente variegato, composto da ben 145 personaggi giocabili, tra cui alcuni eroi tratti da serie come Dead or Alive, Soulcalibur, Ninja Gaiden, Dynasty Warriors e Samurai Warriors. Un numero impressionante, che tuttavia ha il pregio di rendere il gioco vario ed equilibrato, in particolar modo per quanto riguarda trama e narrazione. Durante le battaglie controlleremo tre personaggi, uno centrale e due guerrieri di supporto che potranno essere guidati dalla CPU oppure da due amici, scelta saggia che permette di aumentare non poco la longevità divertendosi in compagnia di altre persone. Dovremo quindi tenere sempre sotto controllo il party, assicurando massimo supporto agli altri guerrieri e intervenendo in loro soccorso in caso di bisogno. Piuttosto vario lo stile di lotta dei singoli personaggi, troveremo eroi potenti e massicci, piuttosto che sexy soldatesse slanciate e abili con le arti marziali. Altre novità riguardano il level cap (adesso è possibile arrivare a livello cento) e la modalità Gauntlet: insieme con altri quattro giocatori dovremo conquistare singoli dungeon eliminando, come di consueto, tutti i nemici. Una variante piuttosto divertente e ben realizzata, sebbene a tratti ripetitiva. Come avrete capito, il problema principale di Warriors Orochi 3 Ultimate è senza dubbio la ripetitività, nonostante il gameplay appaia ancora solido e ben strutturato, capace di reggere al passare del tempo senza particolari traumi. Certo non aspettatevi grandi tecnicismi, tutto quello che dovrete fare, è picchiare tutto e tutti senza riserve, eppure grazie a un sistema di combo funzionale e alla varietà delle tecniche, il gioco si rivela molto divertente.

Tecnicamente parlando

Warriors Orochi 3 approda per la prima volta su Xbox One e PlayStation 4, ricordiamo che il gioco è disponibile anche su PlayStation 3, PlayStation Vita e Xbox 360. La natura cross-gen del prodotto impedisce al gioco di spiccare un vero salto di qualità a livello tecnico, pur mantenendosi su discreti livelli. Notevole in particolare la cura per le ambientazioni, sebbene le location tendano a essere tutte simili tra loro, segnaliamo comunque un buon livello di interattività con l’ambiente, quasi tutto quello che si vede può essere distrutto, dai forziere ai vasi, che come saprete, si rivelano portatori di tesori e bonus. Meno convincenti i modelli poligonali dei personaggi secondari, spesso spogli, e le animazioni, in alcuni casi decisamente legnose. Non sempre all’altezza le musiche, con brani techno e rock mixati spesso in maniera frettolosa, che si rivelano poco adatti all’azione. Buoni gli effetti, mentre per quanto riguarda le voci dei personaggi segnaliamo la presenza del doppiaggio in giapponese e sottotitoli in inglese. Niente italiano, purtroppo. Intuitivo il sistema di controllo, praticamente identico a quello dei precedenti episodi, tutti i tasti del controller sono sfruttati per attacco (potente/leggero, come detto) e difesa, inoltre su PlayStation 4 il touchpad può essere utilizzato per visualizzare la mappa.

Conclusioni

Warriors Orochi 3 Ultimate è sicuramente uno dei migliori titoli della saga targata Koei-Tecmo, il gioco presenta un buon numero di novità (oltre 130 personaggi giocabili, la modalità Gauntlet, nuove combo), nonostante questo non riesco a convincere del tutto a causa di una certa ripetitività tipica del genere e di un comparto tecnico non propriamente all’avanguardia. I fan del genere musou non dovrebbero perdersi Warriors Orochi 3 Ultimate, tutti gli altri possono concedere una possibilità al gioco, a patto di non aspettarsi un titolo rivoluzionario. Preso come aggiornamento invece Warriors Orochi 3 Ultimate ha molto da offrire, almeno per tutti gli appassionati di questa serie.


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

FIFA 15: ecco come cambia il FIFA Ultimate Team

FIFA 15: colonna sonora