Until Dawn – Video Anteprima


Anteprima a cura di Giulia Ambrosini e Danilo Neve


Il genere horror non tramonta mai e gli sviluppatori di Supermassive Games sembrano conoscerlo molto bene. Il nome di Until Dawn in realtà era già giunto alle orecchie della community di videogiocatori due anni fa, sempre in occasione della Gamescom, ma le premesse erano abbastanza differenti. Si trattava in origine di un titolo sviluppato per il PlayStation Move, che già allora era stato accantonato e necessitava di un titolo valido che lo risollevasse. Il progetto non convinceva però a sufficienza, e la Software House decise di non sprecare la propria IP e di attendere il momento giusto su PlayStation 4.

UN HORROR ALLA HEAVY RAIN
Until Dawn, lo abbiamo visto già dai trailer e dalle stesse dichiarazioni degli sviluppatori, è fortemente ispirato al genere dei “Teen Horror Movie” e poggia su una trama abbastanza canonica. Otto amici si ritrovano in una baita in montagna per passare assieme un tranquillo weekend, trasformatosi poi in un vero e proprio incubo a causa della presenza di uno psicopatico. L’obiettivo del gioco è quello di investigare sulla presenza del folle, e cercare di sopravvivere fino all’alba. A dire il vero la salvezza non sarà l’unica strada percorribile per portare a termine la campagna. Durante l’avventura verremo costantemente messi di fronte a scelte cruciali che incideranno pesantemente sulla sorte di ciascuno degli otto ragazzi.
Until Dawn sfrutta meccaniche di gioco già consolidate con i titoli di Quantic Dream e porta sullo schermo un gameplay coinvolgente e curato, con interazioni più simili a quelle di una pellicola cinematografica piuttosto che quelle di un Action Game. Vi sono comunque alcune differenze rispetto a quanto già visto in Heavy Rain. Gli elementi circostanti infatti non saranno costantemente indicati con le azioni disponibili, ma verranno visualizzati avvicinandosi ad essi, rendendo la schermata di gioco più pulita e l’interazione più naturale. Attraverso il sensore di movimento interno del Dualshock 4 sarà possibile muovere gli oggetti e puntare la torcia sugli elementi dell’ambiente circostante per scoprire indizi utili. Durante la campagna, della durata di circa 9 ore, utilizzeremo tutti i personaggi secondo un ordine arbitrario, calcolato in base alle nostre decisioni.

A CIASCUNO IL SUO GIOCO

La chiave che dovrebbe determinare il successo di questo titolo dall’alto potenziale è il famoso “Effetto Farfalla”. Ad ogni decisione presa durante il corso dell’avventura è legata una serie di variabili che andranno ad incidere su una sequenza successiva. Gli sviluppatori parlano addirittura di un numero di scelte talmente elevato da andare a costituire migliaia di sottotrame diverse per arrivare ad un centinaio di finali alternativi. Sarà quindi praticamente impossibile portarli a termine tutti e ciò dovrebbe garantire un’elevatissima rigiocabilità. Sulla carta quindi Until Dawn si presenta come un titolo invitante per gli amanti del genere horror, pur con i suoi cliché, ma anche interessante per le possibilità che offre. Restano solo pochi aspetti da limare, tra cui la transizione delle animazioni e il framerate. Risulta già molto buono invece il comparto tecnico, che ha fatto un salto qualitativo notevole rispetto alla versione originale del gioco adattandosi perfettamente alla Next Gen. Da quanto abbiamo potuto osservare, le animazioni facciali dei protagonisti trasmettono alla perfezione le emozioni e la sincronizzazione del labiale è ottima. La scelta del cast è inoltre molto azzeccata per il genere e conta nomi come quello di Hayden Panettiere e Brett Dalton (Agents of S.H.I.E.L.D.). La scelta di attori reali ha permesso al team di sviluppo di dare una maggiore personalità ai personaggi che inizialmente erano stati creati da zero.

CONCLUSIONE

Until Dawn promette un mix di paura, mistero e azione che dovrebbe tenere col fiato sospeso tutti i giocatori. Aspettiamo con ansia di poter vedere quali alternative offre la trama alla sequenza vista durante la Gamescom, con la scelta di chi far morire tra Chris e Ashley una volta catturati dallo psicopatico. Il gioco è previsto per il 2015 in esclusiva per PlayStation 4.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Lords of the Fallen: venti minuti di gameplay

P.T. (Silent Hills Playable Teaser) – Video Guida Completa