Xbox One S: per i Giapponesi è solo un lettore Blu-ray

xbox one s giapponesi lettore blu ray

Xbox One S: per i Giapponesi è solo un lettore Blu-ray

Partiamo subito da un’importante quanto indispensabile considerazione: il Giappone è una terra strana. Sarà per il fatto di trovarsi all’altro capo del mondo, sarà per le sue tradizioni così diverse dalle nostre, sarà per la loro lingua, affascinante ed incomprensibile al tempo stesso, ma certi fenomeni che accadono nella Terra del Sol Levante sono per noi inspiegabili.

L’ultima curiosità proveniente dall’estremo oriente riguarda Xbox One S. Come si desume dalle immagini che stiamo per mostrarvi, sembra quasi che la console Microsoft non venga considerata come un hardware per giocare ma come… un semplice lettore Blu-ray UHD.

Xbox One S: oltre al danno la beffa

Chiunque bazzichi o abbia mai posato gli occhi su una qualsiasi classifica di vendite, sa benissimo che la situazione di Xbox One in Giappone è tutt’altro che rosea. Sin dal lancio della versione “fat” della console di casa Microsoft, l’accoglienza del pubblico orientale è stata a dir poco scettica. Sappiamo benissimo che, sin da subito, Sony, con la sua Playstation 4, ha sembrato avere una marcia in più, scavando col tempo un solco incolmabile per qualsiasi concorrente. Tuttavia, in nessun’altra zona del mondo è stato possibile registrare un divario così netto.

xbox one s giapponesi lettore blu ray
Qualcuno si ricorda di questa immagine?

Le ragioni di tutto questo sono varie, ma riconducibili al forte senso di appartenenza che distingue il popolo giapponese da qualsiasi altro. Nella Terra del Sol Levante, infatti, sono Sony e Nintendo a dividersi il mercato, lasciando solo le briciole agli altri competitor. Se a tutto questo aggiungiamo i risultati devastanti delle primissime campagne di marketing della grande M, la frittata è fatta. Le vendite di Xbox in Giappone sono state sempre bassissime, e non è dato sapere se la nuova Xbox One X migliorerà la situazione.

A conferma di quanto stiamo dicendo, c’è la notizia di oggi. Sembra infatti che Bic Camera, uno dei più grandi store di elettronica in Giappone, abbia messo in vendita Xbox One S a prezzo di saldo. Vi state chiedendo dov’è la notizia? Nel fatto che l’articolo è stato messo in vendita non come console, ma come lettore Blu-ray UHD!

Xbox One S: l’ironia del web

Inutile dire che la foto, scattata dallo youtuber Gaijin Hunter, è diventata subito virale. Non ci sarebbe niente di strano, all’apparenza, se non che la prima caratteristica della console messa in evidenza dal retailer sia proprio quella di essere un lettore blu-ray. Leggendo il cartellino dell’offerta, sembra quasi di capire che la possibilità di giocare ai videogiochi, per Xbox One S, rappresenti quasi un funzione extra.

La domanda, a questo punto, sorge spontanea: ma Xbox One se la sta passando veramente così male in Giappone? Potete trovare la risposta scorrendo questa classifica di vendita. Nonostante in pochi possano dire di masticare il Giapponese, è impossibile non notare la dicitura Xbox One all’ultimo posto, con sole 63 unità vendute nell’ultima settimana. La console Microsoft ha addirittura fatto peggio di PS3, piazzatasi al penultimo posto con 83 pezzi.

Il web, come potete vedere da questo paio di tweet allegati all’articolo, si è scatenato. In molti hanno scelto di cavalcare l’onda, condividendo delle foto delle loro Xbox One S… mentre sono intenti a guardare film e serie tv.

Si spera che, almeno, tutto questo aiuti Xbox One a risalire la china e ad aumentarne le vendite, almeno un po’. Senza considerare che, effettivamente, Xbox One S è attualmente uno dei lettori Blu-ray più economici che si possano trovare in Giappone.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Real Farm: svelato il primo trailer ufficiale

Destiny 2 – Guida alle Missioni della Campagna