CM Storm CERES 300 – Recensione + Unboxing


Articolo a  cura di Alessandro Arndt Mucchi

L’ALTRA NEXT GEN: non ci sono soltanto Xbox One e PlayStation 4 a rappresentare la next gen, visto che una piattaforma di gioco  la next gen ce l’ha da anni (come si dice un po’ scherzando e un po’ no). Parliamo ovviamente del PC e del PC gaming che, con l’abbassarsi dei prezzi e la posizione d’avanguardia tecnologica, diventa un’alternativa sempre più allettante per i giocatori. In questa rubrica ci occuperemo di periferiche, di hardware, e di consigli su come configurare al meglio la propria postazione da gioco.
Continua il nostro viaggio all’interno del mondo delle periferiche dunque, e continua il percorso per individuare quelle migliori a seconda delle necessità dei giocatori. Oggi parliamo di un headset che si propone ad un prezzo accessibile pur senza risparmiare su qualità costruttiva e riproduzione sonora, le Ceres 300 di Cooler Master. Trenta Euro saranno abbastanza per portarsi a casa delle cuffie per videogiocare? Scopriamolo insieme, partendo dal nostro unboxing del prodotto della linea CM Storm.

Solidità
Le Ceres 300, come avete visto nel video, sono cuffie robuste e costruite con materiali di buona qualità. Il prezzo budget non ha dunque influito più di tanto sul livello costruttivo di questo prodotto, che si presenta solido e caratterizzato da linee piacevoli. Forse i padiglioni non sono i migliori che abbiamo mai indossato, ma sono compensati da una parte superiore decisamente comoda grazie all’ampio cuscinetto in simil pelle. Sul fronte dell’estetica dobbiamo segnalare delle linee gradevoli e non particolarmente sopra le righe, anche se non manca la solita attenzione ai particolari del produttore taiwanese, rappresentata in questo caso dagli inserti nel tessuto all’interno dei padiglioni stessi. Dovendo dunque dare un giudizio al comparto costruzione e design questo non potrebbe che essere globalmente positivo, pur con alti e bassi, a patto di non essere alla ricerca di linee più aggressive o di lucine ed effetti speciali, assenti nelle Ceres 300.
Per concludere il giudizio materiale segnaliamo la presenza di un comodo controllo remoto che ci permette di gestire il microfono ed il volume di riproduzione, e di due jack da 3,5 mm al termine del cavo.
Ti senti bene?
Le cuffie di Cooler Master si indossano comodamente e, dopo avere attaccato il pratico microfono pieghevole sotto al padiglione destro, possiamo incominciare la prova audio-voce. Partiamo subito dai videogiochi, testando le Ceres 300 su diversi generi (partiamo da Battlefield 4, passando per Civilization V ed arrivando a World of Warcraft) e ci rendiamo subito conto di quanto il tipo di equalizzazione impostato sia adatto proprio al videogaming. Ci si immerge semplicemente nell’azione grazie all’enfasi posta su frequenze medio-basse, nonostante tutto lo spettro sonoro rimanga distinguibile senza grossi problemi. Discorso analogo va fatto per la visione di film, attività per la quale le nostre cuffie si sono rivelate più che sufficienti, e comode dopo un utilizzo prolungato. E’ alla prova della musica, però, che le Ceres 300 rimangono un po’ al palo: una scarsa nitidezza dei medi restituisce brani impastati e piatti, di fatto escludendo l’utilizzo di questo prodotto per chi volesse trovare una periferica adatta a tutte le occasioni. Attenzione, dicendo questo ci rivolgiamo agli utenti più audiofili, mentre i meno appassionati potrebbero non soffrire particolarmente della mancanza di brio delle Ceres 300 sul fronte musicale.
Da ultimo una citazione per il microfono che, oltre ad essere comodo, si è rivelato in grado di trasmettere la nostra voce senza problemi di sorta, riuscendo anche a gestire un minimo rumore di fondo.
Commento finale
L’headset Ceres 300 è un prodotto che fa dell’ottimo rapporto qualità prezzo il suo punto di forza: con circa trenta Euro, infatti, ci si porta a casa un paio di cuffie + microfono adatte al videogaming e più che sufficienti per la visione di film. Certo, non si tratta del prodotto più completo disponibile sul mercato, e questo si sente quando mettiamo alla prova l’equalizzazione ascoltando dei brani musicali, ma il prezzo che caratterizza la periferica Cooler Master non farebbe pretendere molto di più, portandoci così ad un giudizio più che positivo.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Classifica AESVI, in Italia PS4 umilia Xbox One

PlayStation 4, ancora problemi irrisolti con l’online