Lucca Comics & Games 2013 – Speciale


Articolo a cura di Alessandro Arndt Mucchi

Lucca – Tutti sappiamo cosa succede in autunno nella bella cittadina toscana: per quattro giorni, quest’anno dal 31 ottobre al 3 novembre, tra le mura che contengono un dedalo di vie e piazze si materializzano centinaia di migliaia di appassionati di fumetti e videogiochi per il Lucca Comics & Games. Edizione dei record, ma sono anni che ogni anno va sempre meglio, quella del 2013: 100.000 visitatori in soli due giorni, 70.000 il terzo nonostante la pioggia, per un totale di 200.000 biglietti venduti durante tutta la manifestazione, senza contare chi è andato solo a passeggiare per le strade, magari vestito di tutto punto. 


Fumetti, giochi e videogiochi
Lucca Comics & Games è più che altro una fiera dedicata ai fumetti ed ai giochi da tavolo, ma il sempre più importante ruolo dei nostri videogiochi si ritaglia spazi notevoli all’interno degli eventi organizzati durante la kermesse, sia per la presenza degli stand dei distributori, che per l’ingente apporto di cosplayer impersonanti eroi videoludici.
Come potete vedere dalle foto in allegato a questo articolo, infatti, non sono soltanto anime e manga ad essere presi a modello per i costumi, ma i nostri amati videogiochi si guadagnano un ruolo di primo piano. 
Tornando allo spazio espositivo vero e proprio, quest’anno abbiamo trovato una disposizione migliore rispetto a quella dell’anno scorso, con nuovi tendoni ad accogliere alcune delle attività dedicate ai giochi ad affiancare quello principale uguale all’edizione precedente. Proprio quest’ultimo, come e peggio del 2012, ha mostrato il fianco ad una certa inefficienza nella gestione del flusso di visitatori, intasandosi nel giro di poche ore con le conseguenti code per entrare, per uscire, per gli autografi e per giocare, in un’atmosfera calda e umida da girone infernale.
L’assalto di utenti è comunque giustificato dalla presenza all’interno del tendone di non poche attrazioni: il palco dedicato al torneo di League of Legends ha rapidamente catalizzato l’attenzione della maggior parte dei presenti, così come le postazioni dedicate al titolo Riot hanno conquistato anche il secondo spazio dedicato ai videogiochi. Non solo LOL però, visto che Cidiverte ha portato NBA 2K14 e WWE 2K14 a stuzzicare i giocatori, Nintendo ha offerto una vasta scelta di titoli disponibili e in arrivo, Sony ha mostrato i muscoli con uno stand vasto e ricco di postazioni, senza dimenticare la presenza di tanti altri spazi (Ubisoft, Warner, Koch Media…), con menzione speciale per l’Nvidia Shield, presente qua e là durante le giornate.


Si può fare di più
Lucca Comics & Games, anche quest’anno, si è confermata come la fiera più intrigante del nostro paese: la combo videogiochi+fumetti riesce a catalizzare l’attenzione di enormi schiere di appassionati che prendono in ostaggio la cittadina toscana con tutti gli effetti positivi, e negativi, del caso. Di positivo c’è l’atmosfera, un’atmosfera unica, il piacere di andare a spasso tra palazzi e stradine storiche circondati da gente in costume che condivide le nostre stesse passioni. Di negativo, però, troviamo l’incapacità (o forse impossibilità, a questo punto) di gestire l’afflusso di pubblico, con strade congestionate e muraglie umane a mettere in forse la sicurezza dell’evento. Pensare di spostare la fiera in un’altra città sarebbe brutto, anche se l’idea si palesa, e allora bisogna assolutamente inventarsi qualcosa per contenere i visitatori mantenendo intatto lo spirito della kermesse. Lasciando da parte queste considerazioni, si torna a casa da Lucca contenti di avere partecipato, ancora una volta, ad un evento probabilmente unico al mondo, un evento che ci sentiamo di consigliare a chiunque abbia a cuore fumetti e videogiochi.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014 – Recensione

Naughty Dog non sta sviluppando un gioco con ambientazione spaziale