Speciale – GTA Online, la nostra esperienza


Ormai lo avrete capito: accedere a GTA Online per il momento è quasi impossibile e anche nel caso si riuscisse ad effettuare il login capita spesso e volentieri di essere sbattuti fuori senza motivo o di imbattersi in bug e glitch che bloccano irrimediabilmente il gioco, causando crash e freeze alla console. Una situazione del genere era ampiamente prevedibile, nonostante Rockstar stia lavorando duramente per risolvere ogni problema e permettere ai giocatori di accedere alla modalità online di GTA 5.
Per questo abbiamo deciso di riportarvi in questo speciale la nostra esperienza con GTA Online: personalmente non siamo ancora riusciti a giocare, fateci sapere nello spazio dedicato ai commenti o su Facebook se voi siete riusciti ad accedere a Grand Theft Auto Online o se state riscontrando problemi con il gioco. La cronaca proseguirà ora in prima persona, buona lettura!
Pronti, partenza, via
Martedì primo ottobre è il giorno scelto da Rockstar per il lancio di GTA Online, in Italia il file da scaricare per accedere al servizio viene rilasciato tra le 12:00 e 12:30 su Xbox LIVE e PlayStation 3. Personalmente possiedo la versione PS3 di GTA 5 e alle 12:35 in punto accendo la mia console, inserisco il disco e scarico l’aggiornamento: solo 35 MB, in pochi secondi l’installazione va a termine e tutto contento avvio il gioco.
Durante il caricamento la scritta in basso a destra è chiara, premendo il tasto X si passa da GTA 5 a GTA Online, inutile dire che è proprio questa la prima cosa che faccio. Fino a questo momento tutto precede per il verso giusto e riesco anche a creare il mio personaggio.
Fino alle 13:00 circa passo il tempo dando vita a Kendrick, rapper nero che sarà il mio alter ego virtuale nel gioco. Decido quindi di dare vita ad un altro personaggio, Ivan, di origine russa. Salvo i miei due eroi e sono pronto per entrare in GTA Online.
Mi aspettavo qualche problema ai server e infatti il messaggio su schermo arriva puntuale: ATTENZIONE, IMPOSSIBILE DIVENTARE HOST PER UNA SESSIONE A GTA ONLINE. RITORNA A GRAND THEFT AUTO V E RIPROVA IN SEGUITO.
Sono passate da poco le tredici, amareggiato decido di andare a pranzo e di riprovare nel pomeriggio. Per tutto il giorno tengo la console accesa con GTA 5 inserito, entrando e uscendo continuamente dal gioco a cadenza regolare: più o meno ogni dieci minuti.
Niente da fare, il solito messaggio mi avvisa che ci sono problemi ai server e che non è possibile accedere. Kendrick e Ivan dovranno aspettare prima di iniziare la loro vita digitale.
Inutile dirvi che non mi sono arreso, continuando a provare anche durante le ore serali e notturne… purtroppo l’epilogo è stato sempre lo stesso, decido quindi di andare a dormire. Del resto, domani è un altro giorno…
Bug e problemi: per ora non si gioca
E così arriviamo ad oggi, mercoledì 2 ottobre, prime ore della mattina: prima di iniziare a lavorare decido di riprovare ad accedere a GTA Online, la fatica è minima visto che il disco è rimasto dentro la PlayStation 3. Sembea destino: non devo giocare a GTA Online.
Poco dopo le 7:00 mi fiondo sulla pagina del supporto clienti sul sito di Rockstar per vedere se ci sono comunicati ufficiali: per tutta risposta trovo un messaggio degli sviluppatori che invitano i giocatori alla calma. Il team sta cercando di risolvere la situazione, sistemando tutti i bug e migliorando l’affidabilità dei server.
I giocatori segnalano problemi di ogni genere, c’è chi non riesce banalmente ad entrare e chi, anche dopo aver effettuato il login, non è riuscito a giocare per mille motivi: freeze della console e bug assortiti che fanno sparire i segnalini sulla mappa. C’è poi chi segnala l’impossibilità di avviare un lavoro o di iniziare una corsa in auto, ma il problema più frequente sembra essere quello delle continue disconnessioni.
La situazione sembra assolutamente identica sia per la versione Xbox 360 che per quella PlayStation 3: pochi, ad oggi, sono riusciti a giocare in maniera continuativa. Tra i milioni di casi, alcuni utenti hanno segnalato di essere riusciti ad entrare nel giorno del lancio ma di essere rimasti fermi davanti al solito messaggio di errore dopo aver giocato anche per molte ore.
Nel momento in cui scrivo solo le 15:30 di mercoledì 2 ottobre, i social network sono pieni di lamentele di utenti che hanno acquistato regolarmente il gioco e vorrebbero sfruttarlo nella sua interezza. Del resto GTA Online non è una beta, anche se problemi del genere sono più che comprensibili, vista l’enorme mole di utenza che si è buttata a capofitto nella modalità multigiocatore.
La lunga attesa
La domanda più gettonata del momento (anche sulla pagina Facebook di Games.it) è la più scontata che possa venire in mente: quando verranno risolti questi problemi? Una domanda lecita, alla quale però nessuno sembra essere in grado di rispondere. Come ribadito più volte, i ragazzi di Rockstar stanno lavorando giorno e notte per risolvere tutti i problemi e permettere ai giocatori di divertirsi online, ma è impossibile stabilire quando la situazione tornerà alla normalità.
Le variabili impazzite sono milioni e per un problema risolto ne potrebbero apparire altri mille, del resto il codice di un titolo come GTA 5 è decisamente complesso e non è certo facile mettere mano al gigantesco archivio che contiene tutti i parametri del gioco. Per i programmatori è un vero incubo e anche per i sistemisti e addetti alla rete la situazione non è semplice.
Le proteste, per quanto assolutamente legittime, non miglioreranno la situazione e non contribuiranno ad accelerare i lavori purtroppo. Rockstar Games sta monitorando la situazione, la speranza è che la modalità online possa tornare pienamente funzionante entro il fine settimana, due giorni di fuoco nei quali milioni di giocatori proveranno ad accedere al servizio.
Concludendo
Nel momento in cui scrivo questo articolo la situazione non è delle migliori e pochi, pochissimi giocatori sono riusciti ad entrare nel mondo di GTA Online. Il dispiacere è tanto, ma siamo consapevoli che dietro ad una produzione mastodontica come GTA 5 ci possano essere problemi tecnici a limitare l’esperienza, non è la prima volta che capita nel nostro settore e continuerà a succedere, questo è indubbio.
Molti giocatori sono comprensibilmente inferociti con Rockstar ma gli sviluppatori sono continuamente al lavoro per cercare di ripristinare l’accesso al gioco. Abbiamo aspettato tanto, si tratta solo di attendere qualche altro giorno, intanto possiamo comunque divertirci con la modalità per singolo giocatore, in fondo le cose da fare in single player sono molte.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Shadow Warrior: Recensione

Inazuma Eleven 3 per Nintendo 3DS – Recensione