House Party | Nude Patch: come rimuovere la censura

House Party: come togliere le bande di censura

Se avete giocato House Party fin dal suo lancio in beta sicuramente non siete abituati alle barre di censura che sono state adottate per nascondere le nudità dei personaggi e rispettare il rigido regolamento di Steam. Se però volete riportare il gioco a come era un tempo c’è ancora una possibilità, una uncensor patch per House Party fornita direttamente dagli sviluppatori del gioco e che abilità tutti i contenuti 18+.

Tutto quello che dovete fare per togliere la censura da House Party è cliccare qui e scaricare il DLC ufficiale dalla pagina Steam.

Come da descrizione questa patch funziona solo sul gioco completo e non sulla demo. E andrà a rimuovere la censura da ogni scena intima del gioco. Se avete problemi con l’installazione della patch potete consultare la pagina apposita.

In alternativa, se i problemi persistono, per rimuovere la censura basta accedere al seguente percorso/cartella o crearla se non esiste:

Documents/Eek/House Party/Mods/Censorship/

All’interno della cartella, create un nuovo file di testo e chiamatelo “FuckCensorship.txt”. Il file deve essere vuoto, riavviate il PC e dovrebbe andare.

House Party è un simulatore di feste di Eek! Games in stile American Pie e che ha avuto un percorso davvero travagliato su Steam tanto da essere stato persino rimosso dallo store. Dopo un lungo periodo passato in beta però il gioco è entrato in early access ed è tornato dimostrando di saper andare oltre la triade sesso, alcool e musica configurandosi come un’avventura grafica a tutto tondo. Se non sapete di cosa sto parlando potete scoprire il gioco dalla pagina Steam di House Party.

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Simone Alvaro "Guybrush89" Segatori

Ritrovato in tenera età su una spiaggia pixelata le sue prime parole sono state "Voglio fare il pirata!"

In mancanza di un vero galeone è partito all'arrembaggio del mare della rete depredando le conoscenze di ogni isola su cui è approdato: Ha scritto per Games, VGN, Adventure's Planet, Badgames, FlopTV, Cinefilia Ritrovata, Ridble e creato qualche video per la ciurma di Game Series Network.

Nel mentre la taglia sulla sua testa è aumentata e dopo che l'Università di Viterbo lo ha ritenuto un pericoloso "Capitano della Comunicazione", l'Alma Mater Studiorum di Bologna lo ha classificato come "Minaccia Pirata esperta di Cinema, Televisione e Produzione Multimediale".

Per circa un anno è quindi rimasto nascosto nella Cineteca di Bologna, gestendo dall'ombra l'Archivio Videoludico e organizzando anche un ritrovo piratesco conosciuto come Svilupparty.

Dopo qualche tempo passato in mare tra cinema, fumetti, serie tv, libri, aspirapolvere e videogiochi, senza mai una vera casa, mette l'ancora alla fonda nella baia videoludica di Player.it, dove passa le giornate in compagnia di scimmie, balene e altri animali. Va spesso ad ubriacarsi nella taverna di Tom's Hardware, inoltre va all'arrembaggio di libri e fumetti su Frasix, di gadget e serie TV su Nospoiler e Cinematographe e svolge ricerche su antichi manufatti per conto di Ivipro.

Il richiamo dell'oceano però lo trascina continuamente tra le onde e anche se non sa dove lo porterà il vento quello che conta davvero è il viaggio.

Assassins' Creed Valhalla, Assassin's Creed, Ubisoft, Eivor, Assassin's Creed Valhalla insediamenti

Assassin’s Creed Valhalla: diamo uno sguardo agli insediamenti

Dino Crisis, un fan ha realizzato una versione HD Remaster potenziata e disponibile per il download