A volte, tra una campagna e l’altra, capita una serata in cui vorremmo intavolare al volo un gioco di ruolo mono-sessione (le cosiddette one shot), per passare una bella serata con gli amici.

C’è chi prova utilizzando i giochi di ruolo che già conosce, ottenendo risultati variabili. A volte funziona, ma bisogna tenere conto che spesso hanno un apparato di regole e di creazione dei personaggi sovrabbondante rispetto a quello che si vedrà in quell’unica sessione – al punto da far pensare che forse il gioco non valga la candela. Spesso, inoltre, sono pensati per rendere su un arco narrativo più lungo, e si rischia quindi di ritrovarsi a concludere con un fastidioso senso di incompiutezza.

Abbiamo selezionato per voi dodici giochi di ruolo pensati apposta per essere giocati in modo soddisfacente nell’arco di una singola sessione: dalla creazione dei personaggi, all’inizio delle vicende fino alla loro conclusione. Si tratta di giochi per tutti i gusti, con idee particolari e intriganti, dall’appeal immediato per molti palati diversi.

Dove possibile abbiamo privilegiato giochi reperibili in italiano – le poche eccezioni (tre) sono state inserite in quanto, a nostro avviso, particolarmente meritevoli e originali.

In ogni caso, abbiamo scelto giochi che generalmente supportano dai tre ai cinque giocatori, tralasciando quelli esclusivamente per due (a cui dedicheremo un futuro articolo).

Stilare una classifica, mettendoli in ordine dal “peggiore” al “migliore” sarebbe stato impossibile: sono tutti dei piccoli gioielli, e a questi livelli il gradimento è dovuto soprattutto ai gusti personali. Abbiamo quinti optato per un neutro ordine alfabetico.

Bando alle ciance, ecco a voi il menù!

  • Dread: gioco horror con la Torre Jenga.
  • Fiasco: personaggi che porteranno le loro ambizioni al disastro tragicomico.
  • Golconda: riuscirai a riscattare la tua anima entro il tredicesimo rintocco?
  • Il Gusto del Delitto: gialli in stile Agatha Christie.
  • Lovecraftesque: horror in perfetto stile lovecraftiano.
  • Noirlandia: risolvete un mistero con tavola di sughero, puntine e spago.
  • On Mighty Thews: sword & sorcery tamarro e pulp.
  • Psi*Run: mutanti con dei poteri, ma qualcuno vi sta dando la caccia.
  • Ribbon Drive: un viaggio guidato e ispirato dalla musica che ciascuno porterà.
  • Shock: Social Science Fiction: decidete un “cosa succederebbe se…?” e date vita a un racconto di fantascienza.
  • Ten Candles: l’apocalisse ha tolto ogni speranza. Quando l’ultima candela si spegnerà, sarà la fine.
  • The Skeletons: com’è essere uno scheletro condannato a difendere un dungeon? Chi era in vita?

Dread

Già recensito sui nostri lidi, Dread è un gioco di ruolo di genere horror che utilizza una torre jenga per la risoluzione delle azioni. La torre crea un’atmosfera di tensione sempre crescente, fino al culmine, poiché il giocatore che la farà crollare condurrà il suo personaggio alla morte, o scomparsa, o follia – in ogni caso, a essere rimosso dal gioco.

Dread, tra i migliori gioco di ruolo horror per one shot
Niente dadi al tavolo. La Torre Jenga focalizzerà l’attenzione e genererà molta tensione.
  • Autore: Epidiah Ravachol.
  • Anno: 2005.
  • Traduzione italiana: No.
  • Reperibilità: Versione breve e gratuita delle regole su The Impossible Dream; PDF a 12$ su DriveThruRPG; Cartaceo a 24$ su The Impossible Dream.
  • Pagine: 4 nella versione breve; 99 nella versione completa.
  • Figura del GM: Presente.
  • Durata: 3~5 ore.
  • Giocatori consigliati: 5~6.
  • Preparazione richiesta: Il GM deve preparare i “Questionari”, ossia le schede dei personaggi che consistono di domande mirate; inoltre, prepara lo scenario. Le regole complete spiegano come fare, ed esistono anche questionari e scenari già pronti.
  • Materiali richiesti: Torre Jenga; i questionari; matite.
  • Giocalo se ti piace: l’horror, atmosfere con un ciclo di speranza e disperazione.

Fiasco

Tra i più noti e apprezzati giochi di ruolo da one shot, Fiasco vi farà giocare personaggi mossi da ambizioni consistenti ma con scarso controllo dei propri impulsi. Si getteranno in azioni azzardate per realizzare i propri sogni grandiosi, ma andranno (plausibilmente) incontro al disastro finale. L’intrigante metodo di creazione dei personaggi prevede di “spendere” i dadi dal centro del tavolo per “comprare” relazioni, ambizioni, luoghi, oggetti tra le opzioni disponibili nello scenario, legando immediatamente i personaggli gli uni agli altri e creando una perfetta ricetta per il disastro.

Ci sono moltissimi scenari, anche gratuiti (che spaziano da Harry Potter a Horse Fever a infiniti altri).

Fiasco, tra i migliori gioco di ruolo per one shot.
Sì, si chiama così anche in inglese.
  • Autore: Jason Morningstar.
  • Anno: 2009.
  • Traduzione italiana: Sì.
  • Reperibilità: Su GG Studio, PDF a 11,90€; Softcover+PDF a 24,90€.
  • Pagine: 127.
  • Figura del GM: Assente.
  • Durata: 2~3 ore.
  • Giocatori consigliati: 3~5.
  • Preparazione richiesta: Nessuna.
  • Materiali richiesti: Quattro dadi a sei facce per ogni giocatore, metà di un colore e metà di un altro colore (ad esempio bianchi e neri); post-it; matite.
  • Giocalo se ti piace: I film dei fratelli Coen, di Tarantino, i romanzi di Joe R. Lansdale e Ammaniti.

Golconda

Narra la leggenda di una favolosa città sospesa nel cielo, punto di incontro tra il regno divino e quello terreno.

Golconda è un gioco denso di atmosfera onirica, misteriosa e occulta. Ma è anche una città in cui molto potere hanno i Diaconi, dodici uomini e donne che, quando l’Unico Dio è disceso, lo hanno ucciso e mangiato – sfuggenti figure ora a metà tra l’umano e il divino. I giocatori sono dei Reclamati, persone che hanno legato la loro anima a un Diacono e che sono alla tormentata ricerca di gloria, potere, o salvezza.

Riusciranno a riscattare la propria anima entro il tredicesimo rintocco?

Golconda, tra i migliori gioco di ruolo per one shot.
Golconda è suggestivo fin dallo schermo dell’Ego.
  • Autori: Alberto Tronchi e Daniel Comerci.
  • Anno: 2018.
  • Traduzione italiana: Sì.
  • Reperibilità: Su GG Studio, schermo cartonato a 19,90€.
  • Pagine: Il gioco è interamente contenuto nello schermo cartonato e nelle schede.
  • Figura del GM: Presente (“Ego”).
  • Durata: 3~4 ore.
  • Giocatori consigliati: 2~5.
  • Preparazione richiesta: Se si gioca nella modalità “giorno” nessuna; se si gioca nella modalità “notte”, l’Ego prepara uno scenario.
  • Materiali richiesti: Carte stampate e ritagliate; matite.
  • Giocalo se ti piace: Planescape Torment, Bloodborne, Sortilegio (libro game), New Crobuzon.

Il Gusto del Delitto

I giocatori interpreteranno gli abitanti di una residenza di campagna inglese degli anni ’30, con relazioni e segreti che saranno man mano esasperati fino all’omicidio di uno dei personaggi. A quel punto, il giocatore che lo controllava interpreta l’investigatore giunto a svelare il mistero.

Il punto del gioco non è risolvere il mistero trovando degli indizi oggettivi, quanto rivelare moventi, segreti, retroscena imbarazzanti per godere insieme di una storia in perfetto stile Agatha Christie – stile richiamato fin dalla copertina.

Il gusto del delitto, tra i migliori gioco di ruolo giallo per one shot.
La copertina richiama la collana del Giallo Mondadori.
  • Autore: Graham Walmsley.
  • Anno: 2012.
  • Traduzione italiana: Sì.
  • Reperibilità: Su Narrattiva, softcover a 19,90€.
  • Pagine: 98.
  • Figura del GM: Assente.
  • Durata: 3~4 ore.
  • Giocatori consigliati: 4~7.
  • Preparazione richiesta: Nessuna.
  • Materiali richiesti: Vari dadi a sei facce (di due colori diversi); matite.
  • Giocalo se ti piace: Agatha Christie; gialli; nefandezze dell’alta società mascherate da una patina di perbenismo.

Lovecraftesque

Altro gioco che abbiamo già recensito, come si intuisce dal nome questo GdR permette di ricreare insieme un racconto in perfetto stile lovecraftiano – c’è un singolo protagonista, che suo malgrado si ritroverà coinvolto in una spirale di eventi sempre più inquietanti fino all’orrore finale. La meccanica delle carte vi permetterà di “rompere” alcuni canoni, mostrando ad esempio elementi soprannaturali fin dall’inizio (normalmente sono banditi nei primi due atti). La stuzzicante meccanica del “saltare alle conclusioni” invece porta ciascuno a ipotizzare cosa si celi dietro il mistero, e a muovere la storia in base alle proprie teorie.

Lovecraftesque, tra i migliori gioco di ruolo horror per one shot.
Il laser mostra messaggi, immagini, forme e mostri nascosti in ogni pagina del manuale.
  • Autori: Joshua Fox e Becky Annison.
  • Anno: 2016.
  • Traduzione italiana: Sì.
  • Reperibilità: Su Narrattiva, softcover edizione ghostlight con laser a 29,90€.
  • Pagine: 224.
  • Figura del GM: Il Narratore, come il protagonista, ruota.
  • Durata: 2~3 ore.
  • Giocatori consigliati: 2~5.
  • Preparazione richiesta: Nessuna.
  • Materiali richiesti: Carte stampate e ritagliate; matite.
  • Giocalo se ti piace: Lovecraft, Annihilation, VanderMeer, The Laundry Files, Junji Ito, Ligotti.

Noirlandia

In questo GdR per one shot, i giocatori cooperano per svelare la verità su un delitto efferato ai danni di una persona a loro collegata. Le indagini nella città corrotta e decadente (creata insieme dai giocatori) porteranno i personaggi a lottare per la verità e a mettere in discussione i propri principi.

Trovare le risposte non significa vincere. Morire non significa perdere. Non è solo una questione di giustizia, ma di cosa sei disposto a cedere per ottenerla.

Noirlandia, tra i migliori gioco di ruolo noir per one shot.
Se giocare con una tavola di sughero unendo i puntini con spago e… puntine, non vi ispira, non so cosa possa farlo.
  • Autore: Evan Rowland.
  • Anno: 2016.
  • Traduzione italiana: Sì.
  • Reperibilità: Su Dreamlord Press, PDF a 10€, Softcover+PDF a 20€.
  • Pagine: 100.
  • Figura del GM: Assente.
  • Durata: 4 ore.
  • Giocatori consigliati: 2~4.
  • Preparazione richiesta: Nessuna.
  • Materiali richiesti: Carte francesi; dodici dadi di due colori diversi; tavola di sughero; puntine; spago o filo; evidenziatore; matite; fogli.
  • Giocalo se ti piace: Chi ha incastrato Roger Rabbit, I gangster, Il falco maltese, Sin City, Blade Runner

On Mighty Thews

Gioco Sword & Sorcery dal ritmo frenetico, On Mighty Thews è pensato principalmente per delle campagne – ma essendo queste composte tutte da sessioni autoconclusive, riesce a far faville anche per delle one shot.

Muscolosi barbari, pettorute valchirie e amazzoni, negromanti misteriosi, luoghi esotici, culture arcaiche, tesori perduti, saperi proibiti si mescolano in questo fantasy pulp e tamarro.

On Mighty Thews, tra i migliori gioco di ruolo S&S fantasy pulp tamarro adatto a one shot.
Un gioco di Spada & Negromanzia dal ritmo incalzante.
  • Autore: Simon Carryer.
  • Anno: 2010.
  • Traduzione italiana: Sì.
  • Reperibilità: Su Coyote Press, Softcover a 20€.
  • Pagine: 80.
  • Figura del GM: Presente.
  • Durata: 2~3 ore.
  • Giocatori consigliati: 3~6.
  • Preparazione richiesta: Nessuna.
  • Materiali richiesti: Qualche d4, d6, d8, 10, d12 e d20; gettoni; matite; fogli per disegnare mappe.
  • Giocalo se ti piace: Conan il Barbaro, Elric di Melniboné, Fritz Leiber, Xena, Red Sonja.

Psi*Run

Ti sei ritrovato con dei poteri, ma non sai perché. La tua memoria ha dei buchi. Ci sono altri come te. Qualcuno vi sta dando la caccia, e non si fermerà davanti a nulla.

I poteri vengono inventati dai giocatori, e il gioco utilizza un interessante sistema di assegnazione dei dadi tirati a varie categorie di esiti, oltre a una mappa astratta a rappresentare la fuga e l’inseguimento, con le posizioni reciproche di voi fuggitivi e di coloro che vi stanno dando la caccia.

Consiglio: scegliete poteri dalle potenziali conseguenze disastrose – noi giocando ci siamo un po’ inceppati con l’invisibilità, che non è molto adatta.

Psi*Run, tra i migliori gioco di ruolo su mutanti per one shot.
Il manuale italiano è tutto a fumetti. Scelta coraggiosa e intrigante, anche se rende la lettura più complicata.
  • Autrice: Meguey Baker.
  • Anno: 2010.
  • Traduzione italiana: Sì.
  • Reperibilità: Su Narrattiva, versione a fumetti con plance e segnalini a 34,90€.
  • Pagine: 140.
  • Figura del GM: Presente.
  • Durata: 2~4 ore.
  • Giocatori consigliati: 3~5.
  • Preparazione richiesta: Nessuna.
  • Materiali richiesti: Dadi; plance o fogli; matite.
  • Giocalo se ti piace: X-men, X-Factor, Nuovi Mutanti, Heroes, Misfits, Sense8, Men in Black.

Ribbon Drive

Prima di giocare, ciascuno prepara una sua playlist musicale sorretta da un certo tema (un genere, un’emozione, un argomento…). Ribbon Drive è la storia del viaggio in auto di alcune persone (interpretate dai giocatori). Il motivo del viaggio si decide ascoltando la prima canzone, dopo aver randomizzato una playlist. La seconda canzone ispirerà invece la creazione dei personaggi.

Lungo il gioco, sarà la musica a guidarvi e a spingervi verso certe atmosfere, ma anche decisioni. Quando non si riesce a superare un conflitto, si cambia playlist, passando a quella di un altro giocatore – il che cambierà radicalmente il tono e le vicende.

Ribbon Drive è un gioco sull’avere forti aspettative sul futuro ma arrivare a lasciarsi andare, farsi guidare dal flusso, dal qui e ora, e abbandonare i propri progetti lasciandosi sorprendere.

Per la sua natura, può essere giocato anche durante un effettivo viaggio in auto.

Ribbon Drive, tra i migliori gioco di Avery Alder per one shot basato sulla musica.
Il suggestivo paesaggio della copertina di Ribbon Drive.
  • Autrice: Avery Alder.
  • Anno: 2013.
  • Traduzione italiana: No.
  • Reperibilità: Su Buried Without Ceremonies, PDF a 6$ e cartaceo a 15$.
  • Pagine: 24.
  • Figura del GM: Assente.
  • Durata: 3~5 ore.
  • Giocatori consigliati: 3~4.
  • Preparazione richiesta: Una playlist da 30~70 minuti preparata da ciascun giocatore.
  • Materiali richiesti: Playlist; qualcosa su cui riprodurre le playlist; fogli; matite.
  • Giocalo se ti piace: l’idea che la musica guidi il gioco, il lasciar andare le aspettative, il viaggio, y tu Mama Tambien, Little Miss Sunshine, The Heart is Deceitful Above All Things, Thelma & Louise, High Fidelity, Two-Lane Blacktop, The Doom Generation, Wild at Heart, Go, Broken Flowers, Transamerica, Mouth to Mouth, The Go-Getter.

Shock: Social Science Fiction

Cosa succederebbe se non si invecchiasse più? O se le persone sulla terra iniziassero a perdere un senso dopo l’altro? O se si potessero resuscitare persone famose morte del passato? Cosa succederebbe se domani ciascuno si risvegliasse in un corpo dal sesso diverso dal proprio? E se avessimo un contatto con una civiltà extraterrestre? E se si potesse prevedere il futuro, ma soltanto 5 minuti in avanti?

Shock vi permette di dare vita insieme a un breve racconto di fantascienza, decidendo insieme uno shock, un cambiamento radicale rispetto alla società reale, per esplorarne le conseguenze tramite i personaggi (ciascuno legato a un diverso tema, e con un’antagonista, giocato da un altro giocatore).

L’autore sta lavorando alla seconda edizione.

Shock, tra i migliori gioco di ruolo di fantascienza per one shot.
Ho sempre passato molto tempo a pensare ai vari “Cosa succederebbe se…?”, e Shock mi dà la possibilità di giocarli e condividerli con altri.
  • Autore: Joshua A. C. Newman.
  • Anno: 2006.
  • Traduzione italiana: Sì.
  • Reperibilità: Su Janus Design, softcover a 27€.
  • Pagine: 136.
  • Figura del GM: Assente.
  • Durata: 4~6 ore.
  • Giocatori consigliati: 3~5.
  • Preparazione richiesta: Nessuna.
  • Materiali richiesti: Una decina di d4 e di d10; fogli; matite.
  • Giocalo se ti piace: Philip Dick, Asimov, la fantascienza in generale, perderti nella tua immaginazione pensando a “cosa succederebbe se…?”

Ten Candles

Gioco di orrore tragico, con dieci candele accese, che si spegneranno una a una a simboleggiare la crescente perdita di speranza, in un’apocalisse senza sole, fino alla scena finale in cui tutti i protagonisti moriranno.

Ten Candles non è un gioco in cui si “vince”, ma in cui scopriamo cosa succede nel buio, e cosa faranno con gli ultimi momenti della propria vita coloro che cercheranno di sopravvivere.

Ten Candles, tra i migliori gioco di ruolo orrore tragico per one shot.
Ten Candles si gioca con un’atmosfera molto evocativa.
  • Autore: Stephen Dewey.
  • Anno: 2015.
  • Traduzione italiana: No.
  • Reperibilità: Su Cavalry Games, PDF a 10$, softcover a 28$.
  • Pagine: 97.
  • Figura del GM: Presente.
  • Durata: 2~3 ore.
  • Giocatori consigliati: 4~6.
  • Preparazione richiesta: Nessuna.
  • Materiali richiesti: Dieci candele; pennarelli neri; un registratore vocale; dieci dadi di un colore; un dado per giocatore di un altro colore; carte da stampare e ritagliare; una ciotola non infiammabile; un posto buio.
  • Giocalo se ti piace: La sensazione di disperazione e follia inevitabile successiva ad un’apocalisse.

The Skeletons

Siamo abituati a esplorare oscuri dungeon e ammazzare scheletri senza nome uno dopo l’altro, ma… chi sono questi scheletri? Com’è essere condannati a vagare in eterno in un dungeon per difenderlo? Giocherete scheletri che, anche se non potranno mai tornare a essere vivi e rivedere il sole, pian piano ricorderanno chi erano. The Skeletons è un gioco malinconico, introspettivo e che spazia lungo diverse epoche, ribaltando in modo sagace la prospettiva con cui guardiamo solitamente i dungeon.

Skeletons, tra i migliori un gioco di ruolo per one shot di Jason Morningstar.
Finalmente daremo un nome e una storia agli abitanti dei dungeon.
  • Autore: Jason Morningstar.
  • Anno: 2016.
  • Traduzione italiana: Sì.
  • Reperibilità: Su GG Studio, PDF a 7,90€, softcover+PDF a 19,90€.
  • Pagine: 66.
  • Figura del GM: Assente.
  • Durata: 1~3 ore.
  • Giocatori consigliati: 1~6.
  • Preparazione richiesta: Nessuna.
  • Materiali richiesti: Timer; dado a sei facce; matite; fogli; un posto buio.
  • Giocalo se ti piace: Ribaltare i canoni del dungeon crawling e metterti nei panni di uno scheletro.
5/5 (1)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!