EVENTO : Non è solo un gioco – lgbt pro gdr

evento non è solo un gioco


EVENTO : Non è solo un gioco – lgbt pro gdr

 

Non è solo un gioco, Player.it è una testata che non discrimina e senza pregiudizi promuove eventi atti a sensibilizzare la collettività.

Sognamo un mondo senza discriminazioni di genere e che questo evento sia un buon esempio, in seguito i dettagli.


COMUNICATO STAMPA: Sabato 17 Giugno dalle 15:00 alle 19:00 e Domenica 18 Giugno dalle 11:00 alle 18:00 all’interno dell’ Yggdrasil Festival presso Villa De Reali, Dosson di Casier (TV).

Gioco di Ruolo, identità e sessualità:
a Treviso due giorni di dibattiti e dimostrazioni

Il Coordinamento LGBTE di Treviso ospite del festival fantasy con l’evento “Non è solo un gioco” per parlare del valore terapeutico, didattico e sociale del Gioco di Ruolo

TREVISO – Un finesettimana denso di incontri, quello organizzato dal Coordinamento LGBTE di Treviso in collaborazione con l’Yggdrasil Fantasy and Medieval Festival per Sabato 17 e Domenica 18 Giugno (Giornata Mondiale del Gioco di Ruolo Libero) presso il suggestivo parco di Villa De Reali a Dosson di Casier (TV). Il Sabato si parlerà di Gioco di Ruolo narrativo ed esplorazione dell’identità sessuale con Eleonora Pecchioli, fondatrice del forum di GDR Secret Whispers e Michele Gelli della Casa Editrice Narrattiva, e si conoscerà il GDR Stonewall 1969 con il suo creatore, Stefano Burchi.

La Domenica il tema centrale sarà il valore terapeutico e didattico del Gioco di Ruolo, e se ne discuterà con la Dr.ssa Alberta Xodo, psicologa e psicoterapeuta, e con il Dr. Matteo Cesco-Frare, insegnante della Scuola Primaria.

Durante entrambe le giornate sarà possibile giocare e assistere a dimostrazioni gratuite di diversi Giochi di Ruolo: Dungeons & Dragons, Pathfinder, Il Richiamo di Cthulhu, Mutant Chronicles e i titoli di Narrattiva.

I giochi di ruolo, interesse di nicchia e in passato oggetto di polemiche scatenate dalla scarsa informazione in merito, incontrano oggi un più ampio consenso e si rivelano preziosi strumenti didattici e terapeutici.

“Non è solo un gioco”, il titolo scelto per i due giorni di incontri, sottolinea proprio questo: giocando e confrontandosi con gli altri giocatori, l’individuo può trovarsi a riflettere sulle tematiche più varie; riversando la propria immaginazione all’interno di un gioco di ruolo, che sia narrativo, da tavolo o su schermo, può scoprire la propria interiorità e imparare a conoscersi, anche nel rapporto con l’altro; affrontando nel gioco dilemmi etici e sfide che richiedono la collaborazione con gli altri partecipanti, può maturare sviluppando capacità critiche e relazionali che lo aiuteranno ad affrontare le difficoltà della vita reale. E questo vale per gli adulti come per i bambini: per dirlo con le parole di George Bernard Shaw,


“la gente non smette di giocare perché diventa vecchia; diventa vecchia perché smette di giocare”.

Gli scopi primari del Coordinamento LGBTE di Treviso sono aprire la città alle tematiche LGBT e promuovere un dialogo vivo e partecipato con le Istituzioni locali e con la rete delle Associazioni del territorio. Attraverso le attività di informazione, di prevenzione, di tutela dei diritti e operando per la crescita delle comunità LGBT e per la nascita e diffusione di forme aggregative e di associazioni che agiscono a livello regionale, provinciale e cittadino, il Coordinamento vuole affermare principi e relazioni di solidarietà, favorire la visibilità e la piena partecipazione alla vita sociale e civile delle persone lesbiche, gay, bisessuali e trans, proporre politiche culturali, sociali e dibattito intorno alle tematiche dell’omosessualità e della transessualità.

In allegato la locandina.

Non è solo un gioco.

Treviso, 01 Giugno 2017

Per ulteriori informazioni:

lgbt.treviso@gmail.com

fb Coordinamento LGBT Treviso


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Daniele Di Egidio

Daniele Di Egidio è il creatore di Player.it e vicedirettore della testata.

Videogiocatore da quando ha memoria, prese in mano il primo joypad nel lontano 1997 su un fiammante Super Nintendo regalato dal fratello, da li arrivò l'amore per il mondo del gaming.

Dai lontani primi anni 2000 fino ad adesso ha giocato oltre cinquecento titoli, dal retrogaming ai giochi contemporanei, predilige i moba come Dota 2, gli sparatutto classici e i giochi di strategia. La sua fissa attuale è per MTG Arena.

Decise di fondare Player con uno scopo ben preciso, portare i giocatori di ruolo "analogici" nel mondo del digitale e viceversa, infatti le due realtà difficilmente in Italia hanno un luogo dove incontrarsi e imparare vicendevolmente la magia che c'è dietro un GDR o un videogioco single play.

Al di fuori del mondo del gaming Daniele è un fotografo ben ambientato nel mondo della fotografia dei concerti, ha fotografato in lungo e in largo per l'europa più di 1000 band di caratura mondiale, ha seguito artisti di fama mondiale in tour, è stato fotografo ufficiale di diversi festival da 50.000 e più ingressi e ha avuto diverse pubblicazioni con Metal Hammer italia e con MetalManiac negli anni passati.
Ha militato per 8 lunghi anni in SpazioRock dove copre ancora il ruolo di fotografo ufficiale.

Elex: data di uscita rivelata e nuovo trailer

Iron Galaxy annuncia Extinction per PS4, PC e Xbox