Un enigma alla settimana

Siamo giunti al secondo appuntamento con la rubrica dedicata agli enigmi e agli indovinelli da utilizzare nelle vostre sessioni di gioco di ruolo.

In molti avete tentato di risolvere l’enigma della scorsa settimana e solo alcuni di voi ci sono riusciti. Il più veloce in assoluto, che mi ha comunicato privatamente la soluzione è stato Stefano Montalto. Complimenti!!!

Per tutti gli altri, la vostra curiosità sarà presto soddisfatta: eccovi la soluzione dell’indovinello del boia, che abbiamo proposto la scorsa settimana. Potete trovare il testo dell’indovinello a questo link.

Non perdete altro tempo e andate subito a scoprire il nuovo indovinello di questa settimana. Come sempre, vi invito a tentare di trovare la soluzione e proporla nei commenti a questo stesso articolo. In alternativa, potete contattarmi sui social, sui gruppi dedicati a Player.it o dovunque riusciate a reperirmi.

Enigmi e Gdr

Come inserire un enigma in un’avventura di gdr? La risposta a questa domanda dipende molto da che tipo di gdr stiamo giocando. Dipende dall’ambientazione, dal sistema di gioco e dallo spirito che stiamo dando alle storie narrate.

In un gdr classico, ad esempio D&D o Pathfinder, un indovinello può essere collegato in maniera diretta ad una trappola o ad una prova proposta da un PNG.
Se stiamo giocando ad un gioco meno “eroistico” e più basato sulla narrazione o più incline al realismo, come ad esempio Il Richiamo di  Cthulhu o Vampire The Masquerade, un enigma potrebbe essere inserito in maniera meno evidente e più sottile. Ad esempio, possiamo utilizzare un testo crittografato per nascondere un potente rituale blasfemo o per dissimulare un carteggio segreto tra due cospiratori.

Vi invito a raccontare, nei commenti a quest’articolo o sui social, situazioni e eventi di gioco di ruolo in cui vi siete trovati a fronteggiare un enigma ben congegnato e come ne siete venuti fuori.

indovinelli enigmi rubrica alchimista
A volte non è tanto l’abilità che conta, ma la velocità di risoluzione…

Categorie degli enigmi

Per comodità ho suddiviso gli indovinelli in tre categorie e ogni settimana vi indicherò a quale di queste categorie appartiene l’indovinello che vi propongo:

Indovinelli testuali

In questa categoria troverete gli indovinelli più classici, quelli che possono essere proposti da un nemico a voce o che i personaggi possono trovare scritti su una porta, su una tavola antica, su una lapide e così via. Normalmente la soluzione è rappresentata una parola o da una frase.

Enigmi matematici

Gli enigmi basati su calcoli numerici e operazioni matematiche. Per risolverli, il più delle volte, sarà necessario impostare e risolvere un’equazione o un sistema di equazioni. Alcuni di essi possono essere risolti facendo calcoli a mente, ma la difficoltà aumenta se non si dispone di carta e penna.

Codici cifrati e crittografati

Si tratta di testi e parole nascosti in altri testi per mezzo di chiavi cifrate o di espedienti che richiedono un approccio intuitivo per trovare un senso compiuto ad un insieme di lettere e numeri apparentemente senza senso e per riuscire a leggere “tra le righe”.

Prove e tranelli meccanici

Gli enigmi di questo particolare tipo possono essere inseriti in un’avventura legandoli strettamente a oggetti che il master può far trovare ai PG o a situazioni in cui possono incappare. Durante il gioco, non sarà necessario leggere il testo dell’indovinello ma semplicemente descrivere la situazione, far trovare gli oggetti e fornire ai personaggi una forte motivazione per risolvere il problema.

La soluzione dell’enigma della scorsa settimana

Il condannato si può salvare dicendo: “Io morirò decapitato”. Se il boia lo decapitasse, infatti, renderebbe vera la frase pronunciata dal condannato, e in una condizione simile avrebbe dovuto impiccarlo e non decapitarlo. Allo stesso modo se lo impiccasse renderebbe falsa la frase pronunciata e quindi lo ucciderebbe nel modo sbagliato.

L’enigma di questa settimana

L’ENIGMA DELLE DUE CORDE

Ci sono situazioni in cui è indispensabile calcolare il tempo con grande precisione…

Categoria: prove e tranelli meccanici

Difficoltà: Difficile

Testo:

Si hanno due corde e un acciarino. Ogni pezzo di corda impiega esattamente 1 ora a bruciarsi completamente dall’inizio alla fine. La velocità con la quale esso brucia non è costante in ogni tratto: a volte brucia velocemente all’inizio e lentamente alla fine o viceversa oppure in maniera del tutto casuale.

E’ possibile calcolare quando trascorrono esattamente 45 minuti, senza disporre di null’altro?

I vostri enigmi

Voglio offrire la possibilità a voi lettori di inviarmi un vostro enigma. Ogni settimana pubblicherò in questa rubrica un indovinello scelto tra quelli che mi invierete.

Avete inventato un indovinello e volete saggiarne l’efficacia? Oppure c’è ne uno che vi piace particolarmente e che volete proporre al pubblico? Magari avete trovato un indovinello talmente ostico che non siete riusciti ancora a risolvere e sperate che i nostri lettori abbiano più fortuna (o sagacia) di voi?

Inviate il vostro enigma (comprensivo di soluzione, possibilmente) a info@player.it, lo vedrete pubblicato su queste colonne!

Al prossimo enigma!

5/5 (1)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!