5 giochi di ruolo gratuiti disponibili sul web

Quante volte avete pensato di comprare un nuovo manuale di qualche gioco di ruolo interessante ma spesso il costo o la disponibilità sono stati un'ostacolo? Se la risposta è "spesso" allora questo è il posto che fa per voi.

Avete mai desiderato di comprare dei nuovi manuali di giochi di ruolo interessanti ma spesso il costo o la disponibilità sono stati un’ostacolo? Oppure vi è mai capitato di scocciarvi di giocare al solito D&D o Warhammer? Se la risposta è “sì” allora questo è il posto che fa per voi.

Molti non sanno che in giro per il web sono disponibili una grande varietà di gdr completamente gratis, creati da qualche fan per puro diletto e passione, ma ne esistono così tanti che per cercarli tutti non basterebbe una vita, quindi abbiamo creato questa piccola raccolta per mostrarvi alcuni dei migliori che siamo riusciti a trovare.

T.A.N.F.O.

Questo gdr parla di un mondo fognario, e in particolare di una città interamente fatta di rifiuti in pieno sviluppo industriale, la “grande” New Pork, che potrebbe trovarsi ovunque al di sotto delle strade urbane che siamo soliti percorrere, formata da una società costituita da strani esseri grandi non più di qualche centimetro.

La grezza copertina di T.A.N.F.O.

Ma il colpo di genio di questo titolo non sta solamente nella assurda ambientazione ma anche nella complessa politica suddivisa per ministeri e sotto ministeri dai nomi ridicoli e soprattutto sta nella religione del gioco.

Infatti a New Pork tutti gli abitanti credono in un unico dio, cioè Exhow, che brilla di notte al di sopra della Grande Grata (il tombino), portando la luce nell’oscurità. Ma in realtà il divino non è altro che un’insegna al neon di un locale notturno per scambisti chiamato Sex Show, però con due lettere fulminate. I cittadini hanno interpretato questo fatto come un monito del dio a non utilizzare e pronunciare mai la “S”, la pena per chi non rispetta questa legge divina è il cosiddetto “coppino” cioè uno schiaffo dietro al collo del peccatore, che dovrà essere effettivamente dato al giocatore che utilizza la malvagia lettera durante la sessione di gioco.

Anche il sistema di creazione del personaggio risulta essere molto divertente, infatti, essendo totalmente casuale, si potrà tirare un d6 e ottenere il proprio sgorbietto con caratteristiche e abilità uniche.

Il suo creatore, De4thkiss, per scrivere T.A.N.F.O. si è ispirato a molti cartoni come Monster&Co e anche al popolo dei mutanti che vivono nelle fogne in Futurama. Invece a livello letterario la saga del Mondo Disco e la Guida Galattica per Autostoppisti sono state essenziali per rendere demenziale l’atmosfera del gioco.

È possibile scaricare il manuale al seguente link.

Oniria – L’impero dei sogni

In Oniria i giocatori interpretano i ruoli di avventurieri dentro la mente di un Sognatore, con una missione speciale da compiere. Attraverso sofisticatissime apparecchiature è infatti possibile penetrare dentro ai sogni di un uomo e viaggiare nello sconfinato mondo del suo
subconscio. Laggiù, da qualche parte, si nasconde il “Vero Sé” del Sognatore, custode
di ogni suo segreto ed entità incapace di mentire.

Questo incredibile gioco presenta una meccanica alquanto semplice che lascia molto spazio all’immaginazione e ciò rende fondamentale una buona narrazione da parte del Master.

La copertina di Oniria – L’impero dei sogni.

Infatti i giocatori, o meglio la loro proiezione onirica, per superare ogni difficoltà e prova che il gli si porrà davanti dovranno tirare due d6 e sperare che il risultato sia inferiore al valore dell’abilità che stanno mettendo alla prova, che vanno dalle più comuni come correre e percepire, a quelle che sono possibili solo nel mondo dei sogni come volare, attraversare pareti e molte altre.

Inoltre si avranno a disposizione anche dei Punti Sogni, con cui i giocatori potranno potenziare le proprie abilità oppure li potranno spendere per portare con se qualche oggetto all’interno del sogno, come un’arma ad esempio, o ancora possono essere utilizzati per farsi accompagnare da un famiglio, che potremo inventare di sana pianta, come ad esempio un leone o addirittura un robot.

Questo affascinante gdr creato dalla mente di GM Willo è esplicitamente ispirato al film del 2000 The Cell, pubblicato in Italia come La Cellula, ma ovviamente si possono trovare anche molte similitudini con il più recente Inception.

È possibile scaricare il manuale al seguente link.

Everyone is John

Questo gioco di ruolo ideato da, Michael B. Sullivan, probabilmente è il più semplice e veloce che siano mai stato creato, ma allo stesso tempo è anche dannatamente divertente.

Come si capisce il gioco parla di John, che è una persona con gravi problemi mentali di Minneapolis e trova difficoltà a fare qualsiasi cosa che per una persona normale sarebbe assolutamente naturale e immediata. Ma non è finita qui perché è controllato dalle voci presenti nella sua testa, che lottano tra di loro per controllarlo e fargli compiere i propri obbiettivi.

Un gioco di ruolo competitivo per tre o più persone orribili.

Infatti nel gioco uno dei partecipanti sarà John, mentre gli altri interpreteranno le voci e dovranno far fare allo sfortunato John tutto ciò che vogliono per perpetrare i propri obbiettivi, chiamati nel gioco Ossessioni.

La cosa bella è che non c’è neanche bisogno di una scheda personaggio, basta un foglio bianco e un po’ di fantasia, o al massimo un po’ di perversione, per scrivere gli obbiettivi e le abilità della vostra voce.

Everyone is John si rivela essere assolutamente esilarante soprattutto se i giocatori che fanno le voci si calano nella parte parlando in maniera stridula, o con determinati accenti, e inoltre con un buon Master che mima le disavventure di John il divertimento è assicurato.

È possibile scaricare il manuale al seguente link.

Actartius

La copertina di Actartius

Questo gdr è caratterizzato da un’ambientazione fantasy alquanto atipica, in cui tutti gli uomini sono stati maledetti e non possono morire. Nel gioco i personaggi dovranno trovare la cosiddetta Dolce Signora, ossia la morte.

Quello che rimane delle grandi civiltà dell’uomo, che per secoli hanno dominato questo mondo, vive in mezzo all’oceano su una piccola e pacifica isola chiamata Escor. […] Il sortilegio dell’albero della vita eterna li ha costretti a strascicare i loro corpi, divenuti col passare dei secoli dei pesanti fardelli, sotto il cielo di un mondo condannato all’oblio. Da Escor gli uomini salpano verso le terre d’ombra d’oriente, infestate da terribili creature, nella speranza di trovare un rimedio all’immortalità.

Ma in questo titolo ciò che colpisce, oltre alla trama, è anche il sistema di gioco che è incredibilmente semplice, infatti si basa sul fatto che su un dado a sei facce il 5 e il 6 sono successi, mentre l’1 annulla il 5. Ogni giocatore avrà a disposizione dei punti con cui potrà aumentare le caratteristiche del suo personaggio, ogni punto messo gli permetterà di tirare un dado in più durante una prova.

Questo angosciante gdr è un’altra creazione del genio di GM Willo e Gabriele Pellegrini, in arte The Keeper.

È possibile scaricare il manuale al seguente link.

Il GDR dei Guerrieri della Notte

La locandina del celebre film.

Questo gioco di ruolo, creato sempre da GM Willo, si ispira al famoso film di Walter Hill, I Guerrieri della Notte del 1979, in cui ricordiamo che la leggendaria gang dei Warriors combatte contro le altre per riuscire a cavarsela nelle strade del Bronx.

Nel manuale sono elencate un gran numero di gang, come ad esempio i Baseball Furies, i Rogues, i Punks, ovviamente i Warriors e tante altre, ma la cosa più bella è fondare la propria gang con il proprio stile.

Infatti durante la creazione dovremo scegliere il simbolo, le caratteristiche, il territorio di appartenenza e l’indole del gruppo, che può essere malvagia, onorevole, sadica, neutrale, insomma come volete. Ma la cosa più importante di tutte è la creazione dei propri costumi, con cui ci potremo sbizzarrire.

Anche per questo gdr il sistema di gioco e di combattimento si presenta abbastanza semplice, ed è simile a quello usato per i roleplay di Warhammer, cioè con le percentuali. Quindi ogni prova che ci si porrà davanti dovrà essere risolta con il tiro di dado, il risultato determinerà un successo se è minore o uguale del valore della nostra abilità, invece sarà un fallimento se sarà maggiore. Ma bisogna anche ricordare che l’1 è un Prodigio mentre il 100 è un Disastro.

È possibile scaricare il manuale al seguente link.